Il Premio Vocazione Roma al recupero dei piloni dell'ex-ponte Bailey - risultato concorso

Lo studio LAD di Francesco Napolitano e Simone Lanaro con il progetto di recupero dei piloni del ponte Bailey al Flaminio è tra i vincitori del concorso di idee Premio Vocazione Roma - dedicato ai giovani professionisti e imprenditori under 40.

Il Premio promosso dall'associazione Vocazione Roma è finalizzato alla promozione di idee progettuali - caratterizzate da un elevata componente in termini di creatività e di innovazione - tese a dare soluzione a problematiche di carattere sociale, economico e culturale presenti nell'area metropolitana di Roma.

Il progetto di recupero dello studio LAD prevede un accordo tra la pubblica amministrazione ed un finanziatore privato che sia pronto ad investire nella demolizione di due dei tre piloni in calcestruzzo armato supporti del vecchio ponte Bailey sul Tevere in via di Tor di Quinto al Flaminio smantellato negli anni sessanta.

A fronte di questo sforzo, la pubblica amministrazione concede al privato di recuperare il terzo pilone e di riutilizzarlo, posandovi sopra una struttura removibile a sbalzo sul fiume. La piattaforma è una vera e propria piazza pubblica in mezzo al fiume, accessibile e munita di un bar coperto sul retro.

Il privato rientrerebbe del proprio investimento attraverso l'attività ricreativa, espositiva e di piccola ristorazione collegata al progetto.

La domanda di concessione per realizzare il progetto è stata consegnata e protocollata presso gli uffici della regione Lazio.

Per maggiori informazioni
LAD - Laboratorio di Architettura e Design di Simone Lanaro e Francesco Napolitano
web www.lad.roma.it

vedi anche:  7.7.2011 Premio Vocazione Roma
Premio, rivolto a talenti under 40, finalizzato alla promozione di idee progettuali tese a dare soluzione a problematiche di carattere sociale, economico e culturale presenti nell'area metropolitana di Roma.

Il Premio Vocazione Roma al recupero dei piloni dell'ex-ponte Bailey - risultato concorso

pubblicato in data: