Skyscraper Competition, i vincitori

Il magazine Evolo di N.Y. annuncia i vincitori dell'edizione 2012 di Skyscraper Competition. Al primo posto il gruppo cinese formato da Zhi Zheng, Hongchuan Zhao e Dongbai Song, con il progetto "Himalaya Water Tower".

Il concorso, ideato dal magazine newyorkese, nasce per scoprire giovani talenti e per dare spazio ad idee che hanno la potenzialità di cambiare il modo di concepire l'architettura e la sua relazione con l'ambiente naturale e costruito.

Ogni anno vengono premiate idee eccezionali che ridefiniscono il concetto di grattacielo, proponendo soluzioni che utilizzino nuove tecnologie e materiali, estetica e concezioni spaziali innovative, unitamente a studi su: globalizzazione, flessibilità, adattabilità e rivoluzione digitale. Ma è anche una riflessione sullo spazio pubblico e privato e sul ruolo che l'individuo e la collettività hanno nella creazione di comunità verticali.

Primo posto a Himalaya Water Tower

Zhi Zheng, Hongchuan Zhao e Dongbai Song (China)

La proposta consiste in una struttura collocata sulle vette dell'Himalaya, pensata per far fronte all'innalzamento delle temperature e alla riduzione dei ghiacciai. E' concepita infatti per immagazzinare acqua durante le stagioni piovose, per purificarla e conservarla sotto forma di ghiaccio.

E' costituita da 4 parti. La più bassa, è composta da 6 "steli" con funzione portante dell'intera struttura, ma è anche il luogo in cui viene immagazzinata l'acqua; quella posta più in alto serve invece per conservare il ghiaccio.  A collegare le due, la zona intermedia con la tecnologia per il passaggio di stato, da liquido a solido. Ed infine un sistema di trasporto per l'acqua che collega ghiacciai, torri e villaggi: una struttura dotata anche di una rete ferroviaria di trasporto di merci e persone, e di sistemi di espansione, e dunque già predisposta per ospitare nuove funzionalità in futuro.

Secondo posto a Mountain Band-Aid

Yiting Shen, Nanjue Wang, Ji Xia, e Zihan Wang (China)

Si tratta di un progetto con doppio obiettivo: offrire agli Hmong, popolo di montagna una dimora e contemporaneamente lavorare per ripristinare l'equilibrio ecologico della catena dello Yunnan.

Terzo posto a Vertical Landfill

Lin Yu-Ta (Taiwan)

 

La struttura è ideata per essere collocata nelle principali città di tutto il mondo, sia come ricordo dell'oltraggiosa quantità di spazzatura che produciamo, sia come centrale che raccoglie energia dalla decomposizione dei rifiuti.

Dei 714 progetti ricevuti la giuria ha anche scelto 22 menzioni d'onore.

La giuria:
Maria Aiolova
[principal Terreform One], Chris Bosse [principal LAVA - Laboratory for Visionary Architecture], Gaël Brulé [principal Atelier CMJN, winner 2011 Skyscraper Competition], Julien Combes [principal Atelier CMJN, winner 2011 Skyscraper Competition], Marc Fornes [principal THEVERYMANY], Florian Idenburg [principal SO-IL Solid Objectives - Indenburg Liu], Minnie Jan [principal MisoSoupDesign], Mitchell Joachim [principal Terreform One, professor at New York University], Jing Liu [principal SO-IL Solid Objectives - Indenburg Liu], Daisuke Nagatomo [principal MisoSoupDesign], Alexander Rieck [principal LAVA - Laboratory for Visionary Architecture], Michel Rojkind [principal Rojkind Arquitectos], Michael Szivos [principal Softlab, professor at Pratt Institute], Tobias Wallisser [principal LAVA - Laboratory for Visionary Architecture], e Ma Yansong [principal MAD Architects].

Per approfondire: www.evolo.us

pubblicato in data:

, ,

Skyscraper Competition, i vincitori

Il magazine Evolo annuncia i vincitori dell'edizione 2012 del concorso nato per ridefinire il concetto di grattacielo attraverso visioni rivolte al futuro. Al primo posto un gruppo cinese e la loro torre himalayana in grado di immagazzinare acqua.

notizie di architettura