piano casa

messaggio inserito lunedì 11 gennaio 2010 da Francesco R.

Francesco R. : [post n° 219441]

piano casa

ciao a tutti

sia chiaro fin da subito che non si intende fare una polemica politica o quant'altro...

volevo sapere se il piano casa ha portato davvero un aumento del lavoro presso i vostri studi. voglio dire... é una situazione generale di immobilismo oppure da qualche parte c'é chi riesce a lavorare grazie al piano casa?

a presto
Claudia :
Ciao,
per quanto mi riguarda,posso dirti che nello studio dove lavoro (in Toscana), non è stato fatto alcun progetto di ampliamento che sfrutti il piano casa...Qui si dice che in fondo sembra proprio che non sia una grande mossa per muovere il mercato dell'edilizia....mah..
luca :
Il piano casa forse e' un utopia che ci hanno spacciato per realta. In citta' non e' realizzabile, perchè tra un vincolo e una normativa non ne esci (anche se si volesse costruire una stanzetta in piu' sull'attico del palazzo, bisogna superare prima lo scoglio essenziale della riunione del condominio, e li sono veramente c.....1), per la campagna credo che gia esistano strumenti per allagarsi, magari anche ingrandendo il proprio terreno con l'acquisto di particelle attigue.....credo che i ricchi gia' adesso non abbiano problemi mentre la gente comune rimarra' con una grande promessa
bonaparte :
Credo che il pagliativo "piano casa" non abbia risolto un bel nulla. Credo che il problema stia nel prezzo troppo elevato delle lavorazioni edili, confrontati al reddito medio degli italiani, mi capita spesso di fare dei computi con prezzi esorbitanti per rifare due bagni o ampliare di una cameretta... costi che per una famiglia ordinaria sono insostenibili !!! Risultato: immobilismo totale. Inoltre siccome anche i vari artigiani ed imprese edili stanno subendo la stessa situazione e chiudono a grappoli, inizio a pensare che il provvedimento sia quasi fallimentare!!!
Fusilla :
Idem, nell'ufficio dove lavoro io non si è ancora visto nulla portato dal piano casa... Però, onestamente, pensavo che in parte fosse dovuto anche al fatto che la Regione Liguria ha posto un mucchio di paletti in più rispetto ad altre regioni...
geo :
ciao!!
ma poi ampliare che cosa??!! c'è la maggior parte della gente che fa fatica ad arrivare a fine mese cosa amplia??!!
chi ha le possibilità lo faceva comunque...
rossy :
da me in Campania da poco l'hanno reso ufficiale...perchè non ci si metteva d'accordo su un articolo in particolare...quello riguardante le aree dismesse e degradate....cmq incrociamo le dita!
Ily :
Qui dove lavoro io mai visto niente col "Piano Casa". Del resto, coi prezzi attuali, è già miracolo potersela comprare, la casa, figuriamoci ampliarla...
dna :
Nello studio dove lavoro io, in Veneto, si lavora qualcosina col piano casa...ma non ha certo rilanciato la crisi come "promesso"
desnip :
Premesso che in Campania non è ancora entrato in vigore, penso che per i piccoli studi come il mio non cambierà niente, perchè le condizioni per realizzare un ampliamento su casa uni o bifamiliare sono davvero rare.
Diverso è il discorso per demolizione e ricostruzione con ampliamento del 35%: qui è già diffuso come meccanismo di sostituzione di edilizia antica e degrata, figuriamoci con la possibilità di ampliare il volume...
Il problema è che lavori di questo genere vanno solo ai grandi studi, quindi, alla fine, per il lavoro dei giovani non cambia un bel nulla...
Cmq, aspetterò l'effettiva entrata in vigore per vedere se nella pratica sarà veramente così.
Da :
qui da noi, in Lombardia, ha creato diverse aspettative ma alla fine è risultatato quasi inapplicabile.
Sono convinta che alla fine sia stata solo propaganda politica, in fondo ai telegiornali continuano a parlare di ripresa quando le aziende continuano a chiudere.. boh..
Francesco R. :
grazie dei pareri ragazzi!

attendo di vedere ulteriori risposte,
vorrei però sentire SOLO i dati concreti, evitando polemiche, di carattere politico o altro che sia... le ritengo fuori luogo su questo forum

giusto per dire la mia, scrivo anche io dalla Lombardia e quoto Da per il discorso delle aspettative; ma per quanto ho potuto vedere i lavori che aspettavamo non sono andati in porto per due ragioni:
1 - la mancanza di coraggio da parte dei clienti
2 - la indisponibilità delle banche a fornire i finanziamenti

in attesa di altri pareri
a presto!
Da :
ciao Francesco ti rispondo dicendo che i nostri non sono andati in porto perchè per avere l'aumento volumetrico devi ottenere un risparmio energetico su tutto l'edificio ed in un condominio, piccolo che sia, è impraticabile.
ed in generale le spese da sostenere sono di gran lunga maggiori rispetto il beneficio ottenuto. per cui dopo l'aspettativa.. la delusione per il cliente.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.