Qualcuno lavora part time?

messaggio inserito giovedì 21 gennaio 2010 da dani20279

dani20279 : [post n° 220667]

Qualcuno lavora part time?

Ciao a tutti, sto per laurearmi in architettura e vorrei subito iniziare, per motivi economici, a cercare un impiego. Però avendo due bambini piccoli preferirei, se fosse possibile, trovare un part time, ma purtroppo sento da conoscenti e leggo su vari forum che, soprattutto per chi inizia, gli orari sono a giornata piena, i certi casi oserei dire pienissima...La mia domanda è: qualcuno tra voi ha avuto esperienze di part time all'inizio della propria attività lavorativa? Vorrei avere testimonianze, anche se egative, almeno so cosa aspettarmi.
leron :
io ti posso dire come mi è andata: appena laureato (2007)
ho iniziato full time presso una società i primi due mesi e c'è da dire che facevo orari terribili tipo dalle 7,30 di mattina alle 10.00 di sera. Ma è stata l'unica volta che ho patito questi ritmi, col tempo mi sono trovato lavori part time anche perchè frequento una scuola di specializzazione la mattina.
Ora dopo circa tre anni di esperienza in lavori part time posso sicuramente affermare che se vuoi lo trovi il part time ma è più che sicuro che dovrai cambiare molti posti di lavoro perchè alla fine ti chiederanno tutti un impegno full time. Dalla tua però, se gestisci bene quello che guadagni ed il tempo libero che avrai, potrai ritagliarti degli spazi per i tuoi lavori . Attualmente il mercato cerca di pagare pochissimo in cambio di un full time ma se cerchi lavori meno fregiati tipo studi di pratiche, ponteggi e simili puoi trovare un buon compromesso.
Buona fortuna
claudia :
Ciao!se può interessarti, la mia esperienza è stata questa:sono laureata da quasi 2 anni. Durante gli ultimi 2 anni di università ho cominciato ad andare in uno studio soltanto la mattina x poter gestire le mie cose il pomeriggio. Una volta laureata mi è stato proposto di rimanere e ora lavoro nello stesso studio ma ad orario pieno. Ho sentito anche altri studi ma nessuno mi ha mai proposto un part time. Forse, intraprendendo la libera professione insieme ad altri architetti, con uno studio proprio, intendo, potrebbe essere più probabile un part time. Comunque, questa è la mia opinione e la mia esperienza. Spero che tu trovi ciò che stai cercando!In bocca al lupo!
kitto :
"... per motivi economici..."
mi ha colpito la tua motivazione. Non che ci sia nulla di strano, ma voler iniziare subito per motivi economici... non so quali risposte potresti avere. Nel nostro ambiente, appena laureati, difficilmente si guadagna. Con questo non volevo scoraggiarti, ma solo farti presente la realtà lavorativa. Anzi in bocca al lupo!
bonaparte :
Fossi in te rinuncerei agli studi di architettura, ma mi rivolgerei a ditte che lavorano in settori inerenti, è più facile trovare un regolare contratto da dipendente part-time. Un'amica arch. lavora da qualche anno 6 ore al gg in una ditta di installazione di caminetti e stufe. Alle 15 è a casa e prende 800 E netti + 13° e 14°, ferie pagate, malattia e maternità. Certo la progettazione è un po' monotona... Comunque complimenti, laurearsi con due bambini piccoli dev'essere una bell'avventura!!!
Daniela :
Grazie a tutti per le risposte. Rispondendo a kitto, icon "per motivi economici" intendevo dire che, a quasi 31 anni, ho la necessità di disporre di un mio reddito, anche se piccolo e modesto, non volevo dire che voglio subito iniziare a creare la mia ricchezza, so bene, ahimè, che per i giovani architetti, e direi non solo, i primi anni di lavoro a mala pena ti permettono una sussitenza. Era solo per chiarire. Ringrazio bonaparte per la dritta, non ci avevo proprio mai pensato...Ancora grazie, anche a quanti volessero ancora darmi un consiglio
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.