MOVIMENTO DEI COMPASSI

messaggio inserito giovedì 19 gennaio 2012 da Paolo

[post n° 280985]

MOVIMENTO DEI COMPASSI

Ragazzi, da quattro giorni in Sicilia sta succedendo qualcosa di grande.....Autotrasportatori, contadini (Movimento dei forconi), operai, piccoli imprenditori, studenti, stanno bloccando tutto per protesta contro il caro-gasolio e contro la supremazia della grande distribuzione che sta schiacciando tutti.E' un movimento spontaneo, apartitico ed apolitico, dove i sindacati non sono ammessi.
I TG per ora sono concentrati tutti sulla tragedia della Costa Concordia, come è doveroso, ma stanno tacendo sulla protesta e sulla situazione che c'è giù, se non qualche caso sporadico. Anche in Calabria ci sono i primi blocchi nella zona di Cosenza. Con altri tecnici stiamo pensando di unirci anche noi, che oramai siamo l'ultima ruota del carro, e che neanche dai nostri Ordini professionali siamo più tutelati. Diffondete , se volete , il tam tam anche voi, non basta più parlare nei blog o in siti come questo che sono utilissimi, ma bisogna farci sentire in massa. Lo sfruttamento negli studi e nelle imprese camuffato dalle P.Iva, gli stage gratuiti, il precariato in genere , stanno affossando la nostra dignità di tecnici che hanno studiato per un futuro migliore, Futuro che ci stanno negando. Spero che un grande MOVIMENTO DEI COMPASSI possa nascere e crescere in tutta Italia..
:
Un po massonico come titolo ma concordo lo spirito di reazione a questa situazione.
Per ispirazione mi viene in mente il titolo "TEmperini" in modo da limare questa politica con temperanza e contrastante resistenza.... Comunque sia io ci sono ed è arrivata l'ora di reagire.
Viva la Sicilia e tutto il sud italia!!
Finalmente una reazione da parte di questi pigri e passibili italiani.... troppo buoni!
:
Sul fatto che dobbiamo farci sentire concordo, però che risonanza avrebbe un movimento di architetti? Gli autotrasportatori e i benzinai con lo sciopero hanno creato dei disagi tangibili alla popolazione e delle perdite economiche x la regione, la gente è rimasta senza benzina e nei supermercati mancano acqua e generi alimentari. Uno sciopero di architetti non avrà mai lo stesso effetto, sarebbe considerata alla pari di una manifestazione studentesca.
:
Quoto Ally. Non abbiamo armi da questo punto di vista.
:
Non abbiamo armi.....???? proviamo a non andare + a catasto a presentare pratiche o in Comune... SAI QUANTI SOLDI IN DIRITTI NON VEDONO + ARRIVARE!!!!
:
e cosa fai, scioperi una settimana e non porti pratiche al catasto/comune e dopo? o intendi rifiutare la commessa?
:
Certo, si può fare, come fanno gli avvocati.
Ma a che serve se a noi possono sostituirci geometri, periti, ingegneri elettronucleari e peracottari vari???
Perciò dicevo che non abbiamo armi...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.