Progetti online

messaggio inserito mercoledì 14 marzo 2012 da lloyd

[post n° 285999]

Progetti online

Navigando in rete hovisto un buon numero di siti di Studi professionali che offrono una progettazione virtuale a distanza, del tipo: mi mandi la tua pianta, io ti faccio il progetto, e tu mi paghi via bonifico o carta di credito. Escludendo eventuali problemi di pagamento (del tipo, come fai ad essere sicuro che ti paghino veramente o come puoi pretendere che il cliente ti paghi a scatola chiusa prima di aver ricevuto qualcosa) secondo voi questo sistema funziona?
:
sai che mi stavo ponendo lo stesso quesito nei giorni scorsi.....
in linea generale mi sembra un'ottima idea per stare al passo con un tipo di società che ormai opera prevalentemente online e con tempi brevi e sbattimenti azzerati il più possibile.....
però di contro penso che nella nostra professione non si possa prescindere totalmente dal contatto diretto con il committente, con il quale (come in ogni cosa del resto) di persona si possono avere sensazioni e intuizioni che una fredda comunicazione via mail non può dare...
:
non ti so dire se il sistema funziona però mi sembra assai squallido il fatto di fare un progetto senza fare un rilievo (quasi sempre le misure delle piante non sono precise), vedere l'edificio, muoversi negli spazi e parlare con il committente. Probabilmente il cliente è soddisfatto perchè crede di avere un progetto di un architetto spendendo poco, in genere il prezzo è 50 euro/locale. Per me è uno svendere l'architettura, poi per carità, ok la crisi e tutto il resto; credo anche che chi fa questi servizi cerchi la possibilità di seguire poi le pratiche relative o di farsi conoscere per futuri progetti.
:
Squallido o non squallido... mi sembra che per il potenziale cliente l'offerta sia chiara, nel senso che tutto avviene online e quindi non può esserci un risultato molto dettagliato. Credo anche che questo genere di offerta sia rivolta prevalentemente a progetti di interni e arredo, quindi da un punto di vista dell'Architettura, con la A maiuscola, innocua ;)
Ma il vero quesito è: funziona???
C'è un potenziale mercato?
:
lloyd, io lo faccio da anni (per un'azienda terza), e ti posso dire che la crisi si risente anche in questo settore.
Quando ho iniziato facevo 3-4 progetti al mese (in tutto facevano uno stipendio), adesso non ne faccio da mesi. Non so se la causa è la crisi economica, o la troppa concorrenza.
Sappi, però, che per "farsi trovare" in rete occorre un adeguato investimento economico in pubblicità.

Per quanto riguarda il lavoro, si mette in chiaro che è solo un'idea di progetto, e che il vero progetto si può fare solo recandosi sul posto. E che per fare i lavori bisogna richiedere i necessari permessi.
Effettivamente c'è poi la possibilità di prendere il lavoro, nel senso di farsi dare l'incarico vero e proprio con pratica, d.l., ecc.

Per il pagamento, deve essere anticipato, e questo naturalmente presuppone una grande fiducia da parte del committente, che deve essere ricambiata mettendo in chiaro le condizioni e lavorando in maniera scrupolosa.
In anni quasi mai nessuno si è lamentato, anzi ho ricevuto ringraziamenti e attestati di stima che conservo con affetto.
Le eccezioni ci sono sempre, ma cmq nessuno mi ha chiesto indietro i soldi.

:
Mille grazie Desnip per la risposta dettagliata :)
M'incuriosisce il fatto che tu abbia, in qualche caso, ricevuto l'incarico... ma erano interventi vicini alla tua città? Oppure hai viaggiato per l'Italia?
Sto pensando seriamente a questa opportunità della progettazione online, che magari potrebbe funzionare anche nei mercati esteri.
:
Ovviamente l'incarico diretto l'ho preso quando si trattava di persone della mia regione.
Lavorando per un'azienda, quando si trattava di persone di altre regioni, se interessate, l'incarico veniva passato ad architetti del posto.
:
www.ilgiornale.it/interni/stage_aboliti_si_allapprendistato_tempo_de…

forse con 6 mesi di ritardo abboliranno anche da noi come in inghilterra gli stage
:
...personalmente ti posso dire che è un servizio che noi offriamo on line ma resta il fatto che si tratta di proporre a clienti che usano abitualmente internet una proposta iniziale di studio di fattibilità di ristrutturazione o semplicemente studio di arredo del loro appartamento specificando che se la proposta risultasse interessante allora l'incarico continuerà avendo un incontro per sopralluogo e dettagli....e quindi è abbastanza scontato che ci si rivolga comunque a utenti residenti nelle zone limitrofe al proprio studio......di certo non facciamo progetti e pratiche comunali esclusivamente on line...!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.