archistart

messaggio inserito sabato 28 aprile 2012 da ar_chìa

ar_chìa : [post n° 289152]

archistart

di solito leggo i vostri post...oggi però ne scrivo uno..
sono una neo-architetta e sto creando un blog-fumetto dove il protagonista è un architetto alle prime armi...per l'appunto un ARCHISTART...

http://archistart.blogspot.it/

https://www.facebook.com/Archistart

aspetto idee e commenti
chiara
Tres Giolì :
Molto divertente, se Archistart fosse una donna sarebbe ancora più veritiero (stile Bridget Jones per intenderci). Cmq continua così!
chiara :
grazie...non è una donna solo perchè altrimenti sarebbe stato troppo autobiografico, ma tra i personaggi che man mano usciranno fuori ci sarà una donna quasi coprotagonista!!
maryarch87 :
mi rivedo molto nell'idea di questo tuo fumetto :)
l'ironia credo sia un buon modo per affrontare le difficoltà degli inizi, i compromessi, e tutto il resto.
VIVA ARCHISTART!
ti seguo con interesse
Edoardo :
...carino, poi aprofondisco, anche se mi sento un ARCHISTOP, un pò come il celebre Arch. Salvo Varianti, figura allegorica probabile protagonista di un mio romanzo, chissà...
chiara :
grazie mille_ presto pubblicherò nuove vignette...
sono positiva nella vita e nell'architettura, e archistart ci crede nonostante le difficoltà del periodo...
buona notte
sil :
credo che le fonti di ispirazione non ti manchino, ma se vorrai ne ho dis torie da raccontare.... a bizzeffe
sil :
già condiviso ovunque.... è molto carino, poi Tic Tic è fenomenale! il migliore amico che tutti noi NON vorremmo avere (dopo le 20 di sera di sicuro) ahahaha
Kia :
si, infatti TIC TIC ti fa compagnia anche se non la vuoi!!cheppalle!c'ho un ganfo alla mano oggi...non ne posso +!
chiara :
hahahahah...io ci parlo quotidianamente con il mio mouse...heheheh dateci dentro con gli aneddoti, sono i ben venuti!!
in ogni caso email
Edoardo :
Voi ziovani, sempre a lamentarvi!!! IO che pulivo i pennini e quando mancava l'inchiostro rosso mi facevo una trasfusione, altro che tic tic... io che facevo da teodolite umano e disegnavo a lume di candela su uno sgabello arruginito in una soffitta umida e buia, bah!
chiara :
che visione "romantica"...ad ognuno la sua dannazione no? e poi noi giovani non è vero che sappiamo solo lamentarci:prima di tutto mi diverto tanto nel mio mestiere.....
sil :
anche io, da matti, sul serio. ne ho viste di cotte e di crude. Il migliore era il geometra in eterna combtta con il fretallo architetto, siccome lui non aveva il titolo stava cercando di comrarlo n ogni modo, pur di avere scritto davanti Dott, si è laureato in una cosa che non centrava niente ahahah e poi co i clienti, per farsi vedere che lui "è imparato" parlava in latinorum, inventando di sana pianta cose che non esistevano! ahahaha morivo, Don Abbondio de noaltri ahahaha. Il migliore è stato " mi scusi c'è stato un qui propro quo" che deve essere una crasi tra qui pro quo e co co pro, senza saperlo ha inventato un nuovo tipo di contratto interinale ahahaha
chiara :
hahhahahahah oddio il latinorum...heheh nei personaggi che verranno fuori c'è un geometra che potrebbe ben rispecchiare il profilo di quello "imparato"
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.