Consiglio!

messaggio inserito mercoledì 7 novembre 2012 da chiara

chiara : [post n° 302838]

Consiglio!

Necessito di un consiglio spassionato...vi sembra assurdo lasciare lo studio in cui lavoro dalle 9.00 alle 20.00 per 400 euro al mese, per fare la portalettere alle poste per 1.200 euro al mese per 3 mesi (nel mio paese d'origine tra l'altro?). Ho 25 anni e lavoro da un anno...
Dotting :
Sei un tecnico abilitato?
Tutto dipende se sei li per "rubare il mestiere" o sei già "operativa e autonoma", di certo staccare alle 20 è da matti (o meglio, da titolari, io lo faccio spesso :D)

Se il tuo obbiettivo è la libera professione e nell'ufficio in cui sei sei solo sfruttata e non hai più "nulla da imparare" io mi guarderei in giro sempre nel ramo tecnico.
Se cerchi invece un lavoro che ti conceda da subito una buona indipendenza 1200 € sono una bella cifretta.
chiara :
si sono abilitata alla professione, iscritta all'albo. Il fatto è che sono consapevole di non voler rimanere in questo studio per sempre. E' come se più di cosi non riuscissi a imparare qui, e parlando in termini spiccioli, questi soldi mi fanno molto comodo. Purtroppo non mi posso permettere il lusso di fare il lavoro che voglio per seguire i sogni. E non sono nemmeno tanto sicura che questo sia il mio sogno!
Mya_ :
Guarda Chiara, troverai gli studi che ti vorranno lì, full time, a 400€ anche fra tre mesi, credimi!
In bocca al lupo!
chiara :
:) infatti...ho accettato! ho appena parlato con i miei capi..mi hanno detto va' per la tua strada, ci sembra una scelta abbastanza saggia!!
Kia :
e hai fatto bene. Tira un attimo il fiato e assapora la soddisfazione dell'essere pagata il giusto per un lavoro che svolgi. Secondo me ti fa bene anche a livello psicologico e di autostima e quando finito il lavoro da postina vorrai riprovare con quello in uno studio, li manderai a quel paese se ti propongono 400 euro per star là dalle 9.00 alle 20.00!!!
Edoardo :
Se sei benestante per operare in proprio con reddito e commesse, e di conseguenza amici giusti o politici... ed adesso per collaborare gratis, valuta studi migliori, sennò o estero oppure una specializzazione esterna all'architettura dove 1.200 euro è una base di partenza.
chiara :
hai inquadrato il problema...ho proprio bisogno di tirare un po' il fiato e di guardarmi intorno..amiche/colleghe (?) mi hanno detto che secondo loro non è una scelta sensata perchè mi allontano da quella che è la mia carriera...ma a 25 anni credo che sia ancora tutto da decidere! l'aver preso un pezzo di carta secondo me non conta tanto..certo mi ha arricchito molto studiare e lavorare qui, però a che prezzo? non sono in grado di fare per sempre questa vita, e vedendo e sentendo esperienze di amici architetti, la vita è questa! Sinceramente non voglio vivere per lavorare, e non voglio nemmeno elemosinare soldi o sentirmi dire "sei piccola che pretendi?". Quindi dopo questi tre mesi penserò a cosa fare!
MRBLUE :
...certo parlare di fuga dal mestiere per soli 3 mesi mi sembra eccessivo, fai conto di prenderti un'aspettativa retirbuita...certo però io avrei aspettato un attimo per iscrivermi all'ordine...è vero anche per per un paio i cento euro l'anno di retta almeno maturi l'anzianità di iscrizione per eventuali perizie o collaudi futuri...
Edoardo :
Hai 25 anni?!? Ma scappa da 'sto Paese! Quella sarebbe un'esperienza. Se puoi, non voglio m
chiara :
Bhe certo sarebbe semplice e la scelta più comoda ed entusiasmante..il fatto è che la mia situazione familiare non me lo permette..nonostante i 25 anni ho parecchie responsabilità da quando sono un po' piccola e non posso più chiedere a mia madre di aiutarmi. Perciò dico che la questione si riduce a un puro fattore economico e a vedere come si deve tirare avanti! Detto questo resta il fatto che sono una di quelle che ancora crede di poter e voler far lavorare il suo cervello nel proprio paese. Ci proverò ancora, per ora mi prendo un po' di pausa retribuita!
Ily :
E CI STAI ANCORA PENSANDO?!? COSA ASPETTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
Dotting :
"sono una di quelle che ancora crede di poter e voler far lavorare il suo cervello nel proprio paese."

E spero che non cambierai mai idea.
mika :
"sono una di quelle che ancora crede di poter e voler far lavorare il suo cervello nel proprio paese."
Ma figurati, c'è ancora qualcuno oltre Bossi che ha ancora pensieri così campanilistici e riduttivi!!!
..."oh, speriamo che l'inquinamento nucleare del Sud della Francia si fermi sulle Alpi e che i tonni avvelenati vengano consumati solo in Costa Azzurra!!!!
Noi mangiamo solo le Cozze coltivate a Taranto sul mare davanti all'ILVA!!!!
chiara :
mika..campanilistici e riduttivi??? Non era certo questo il senso di ciò che volevo dire. Poi ognuno può capire quel che vuole.
Dotting :
Magari c'era dell'ironia nel post di Mika ;)
ponteggiroma :
be dai ragazzi infondo il cervello è l'unica arma che ci sia ancora rimasta (per chi ne ha ancora...), vogliamo annullare pure quello? Io direi che conviene continuare ad usarlo finchè ci è consentito e quindi chiara ha ragione ad accettare l'incarico, a condizione non spenga il cervello...!
Kia :
vabbeh, dai non facciamo drammi e non parliamo di spegnimento di cervello (è un po' da snob, soprattutto in questo periodo dove di lavoro cce n'è poco): sono 3 mesi di lavoro che non c'entra nulla col titolo di studio acquisito, ma pur sempre di lavoro si tratta.
biba :
Chiara, le tue colleghe che dicevano che la tua scelta non era sensata o sono pazze o sono in malafede, o non sapevano quanto eri pagata.
I tuoi titolari dovrebbero solo vergognarsi a offrire a una persona 400 euro al mese per un full-time. Di cosa dovresti vivere?? Di aria?
Che schifo!!!!
desnip :
O forse erano invidiose, perchè avere 1.200 euro al mese, per 3 mesi, a 25 anni, è davvero raro..
mika :
Buonasera a tutti,
premetto che sono super d'accordo con l'idea di farsi un altro lavoro meglio pagato. Io sono solamente dispiaciuto che sia stata usata una frase superficiale per guistificare una scelta giustissima e giustificabile. Nella frase che ho sottolineato pria leggo una contraddizone che mi fa arrabbiare. Come si può pensare di dedicare tempo, energie e "il proprio cervello" per un paese composto principalmente da manigoldi e truffatori, dai tuoi titolari dello studio in poi, tutti approfittatori. Il problema non è che non bisognerebbe offrire 400 E per un lavoro è che non bisognerebbe accettarli. Impossibile perché dietro di te ci sono già 30 ragazzetti che sono ben felici di lavorare per una miseria (magari perché figli di papà o anche solo per pura gloria).
Quindi brava che vai a lavorare a 1200E ma se trovassi un'occasione all'estero, PRENDILA!!!!!! il tuo cervello vale troppo per essere sprecato con questi due pezzenti.
Dotting :
Mika, onestamente mi pare che qui si stia prendendo la tangente, si sta iniziando a diventare un po' troppo superficiali con le considerazioni.

Per fortuna infatti che non tutti hanno la tua visione dell'Italia, o saremmo davvero spacciati, io tutti questi manigoldi e truffatori non ne vedo, ce ne sono, come ci sono anche incompetenti francazzisti e svogliati, ma non mi baso certo su di loro per fare delle valutazioni.

Se ci sono 30 ragazzetti che possono facilmente sostituirti può esserci una spiegazione diversa dalla tua, magari non sei ancora formato e sei facilmente sostituibile, qui infatti non si parla di un addetta di un call center che è "formabile" in pochi mesi, ma si parla di un professionista intellettuale, una volta che lo diventi sta sicuro che il "truffatore" del tuo capo ci penserà 2 volte prima di rimpiazzarti con manovalanza a basso costo.

Prima di dire "non bisogna accettare una lavoro per 400 € al mese" bisognerebbe anche chiedersi "ma io quanta ricchezza posso produrre con la mia opera?"
Perché tutti i tecnici, per il primo anno oltre a non riuscire a produrre nulla hanno bisogno di esser formati, il fatto che arch e ing. non siano obbligati al praticantato non vuol dire che non ne abbiano bisogno e chi intenderà intraprendere la libera professione deve considerare il primo anno di stage-tirocinio-praticantato come un proseguo della scuola, nulla di più, nulla di meno.

E' ovvio che se i rimborsi spese (400, 500 o 600) euro si protraggono per un periodo che sorpassa l'anno bisogna cominciare a farsi delle domande, ma tra questo a dire che sono tutti approfittatori ce ne corre.

E per la cronaca io sono un tecnico e sono sulla trentina, non sono figlio di papà e mi son fatto i primi periodi di gavetta imparando, ascoltando, lavorando e cercando clienti miei a nemmeno 4 €/h e non l'ho fatto per la gloria, l'ho fatto per imparare una professione e non mi sognerei mai di dare del pezzente al mio primo capo che ha speso risorse per formare un tecnico che sarebbe divenuto suo concorrente nel giro di pochi anni.
mika :
Buongiorno a tutti, mi sento di dover rispndere in maniera breve a queste ultime righe. Innanzitutto i 30 ragazzetti disposti a subentrare a 400 E non significa che la tua professionalità sia scarsa bensi che il tuo titolare non abbia interesse a formare una persona (salvo mosche bianche come i tuoi titolari ovviamente Dotting) ed è disposto a fare subentri ogni volta ci sia qualcuno che non si accontenti di 400E senza crescita. Hai ragione per quanto riguarda le generalizzazioni, che in genere sono una maniera sbagliata di parlare, ma ho cercato semplimente di spigare un conceto in poche righe. detto ciò ribadisco il fatto ch la stragrande maggioranza degli studi non ha interesse nel coltivare un tecnico e, a costo di essere ripetitivo, una persona che ti dà 400E di stipendio sicuramente appartiene alla cetegoria degli APPROFITTATORI e non dei formatori.
Ho lavorato anche io a 3Euro all'ora ma tutto ciò è durato 6 mesi.
Forse quello che non sono riuscito a spiegare bene è che se mi dai 4Euro all'ora significa che sei un approfittatore oppure non consideri che il mio lavoro possa valere di più. Ed io in entrambi i casi ti reputo una merdaccia. Poi esistono anche individui che amano farsi spegnere le sigarette sulla pancia!!!
Buona domenica e fate fumare meno i vostri capi.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.