Carcarlo Pravettoni: e la lira S'IMPENNA!!!

messaggio inserito lunedì 10 dicembre 2012 da Edoardo

Edoardo : [post n° 305183]

Carcarlo Pravettoni: e la lira S'IMPENNA!!!

Che bello vedere in questi giorni l'effetto "caimano" sulle fragili fondamenta per costruire una altrettanto precaria ripresa... ma da qui alle elezioni cosa succederà?
kitto :
Ci saranno forti correnti d'aria di porte aperte, chiuse, che sbattono, e che verranno riaperte da chi ha le chiavi. Eppure basterebbe cambiare la serratura... Ma in Italia si sa, siamo generosi: CHIAVI PER TUTTI!!
Dotting :
"fragili fondamenta"
Punti di vista, io non considero lo spread un sano indicatore di ripresa, quindi i suoi movimenti per ora non mi spaventano particolarmente.

Mi spaventa molto di più la frammentazione dei partiti che comprometterà gravemente la governabilità del futuro esecutivo e questo non dipende certo dalla discesa in campo della persona specifica o dalle premature dimissioni del super professore di turno.
Edoardo :
"io non considero lo spread un sano indicatore di ripresa"
Nemmeno io.
ponteggiroma :
è un indice che attesta il differenziale tra il costo del denaro che chiediamo in prestito noi ed il costo del denaro che chiedono in prestito i tedeschi ... non sarà certo un sano indicatore di ripresa, ma un sano indicatore di quanto tempo dovrà passare prima che iniziamo a riprenderci... e te sembra poco?
Dotting :
So cos'è lo spread e ovviamente sono il primo a dire che più basso è meglio è, il fatto principale da valutare è come questo valore è stato abbassato.

In un anno si era quasi dimezzato, ma in che modo? Riducendo la disoccupazione? No. Rendendo più competitive le imprese Italiane? No. Incrementando l'efficienza del macchinone statale? No. Migliorando il potere d'acquisto del denaro? No.

La strategia unica è stata tagli e tasse, è ovvio che poi basta "un po' di vento" a vanificare tutto.

Il tempo di ripresa quindi (a mio avviso) non è legato allo spread ma a quanto profonde sono state le riforme strutturali e quelle di questo governo sono state decisamente superficiali.
E quindi ribadisco le mie preoccupazioni, se un governo tecnico che non doveva preoccuparsi di soddisfare nessuna fetta di elettorato ha combinato poco o nulla non so come faranno i partiti con i consensi ai minimi storici a fare qualcosa di buono.
ponteggiroma :
Lo spread non è altro che il segnale di fiducia che hanno i mercati sulla nostra stabilità e questo lo può dare solo un governo di persone serie (e non di nani e ballerine). Le riforme possono essere fatte in due modi, fermo restando che il governo debba essere fatto da gente seria,1) con una maggioranza in parlamento che sappia perchè è stata mandata li 2) con una maggioranza fatta da gente incapace, corrotta, non eletta direttamente dai cittadini e ricattabile. Lascio a voi giudicare in quale caso rientra il parlamento attuale.
Dotting :
Il problema è sempre nelle definizioni, per me delle persone serie dovrebbero occuparsi principalmente di crescita e sviluppo, ottimizzare solo un parametro (in questo caso lo spread) fregandosene del resto è un po' troppo facile a mio modesto avviso.

Se tutto quello fatto da questo governo può esser demolito da qualche sparata di pura propaganda c'è davvero qualcosa che non va. Il premier giusto oggi ha dichiarato che per perseguire la sua linea ha dovuto sacrificare crescita e sviluppo, beh, io sono convinto che abbia puntato sul cavallo sbagliato.

D'accordo che abbiamo un parlamento di persone poco capaci, ma questi hanno il potere legislativo, l'esecutivo era in mano ai tecnici, ora non mi vengono in mente queste super riforme strutturali pensate dall'attuale governo e bocciate dagli "incapaci" di camera e senato.
ponteggiroma :
dotting non sono state bocciate bensì "emendate" o non portate a termine a causa di ricatti ed interessi personali e di difesa della casta faccio solo alcuni esempi: art 18 statuto dei lavoratori, legge elettorale, accorpamento delle province, liberalizzazioni vere, legge anticorruzione, riduzione del numero dei parlamentari ecc... sull'iter di ognuna di queste riforme ci sarebbe da scrivere un libro intero. Non ti sembra un pò strano che il governo sia stato messo nelle condizioni di non nuocere + proprio quando stavano per attuarsi alcune delle riforme strutturali + importanti?
"Se tutto quello fatto da questo governo può esser demolito da qualche sparata di pura propaganda c'è davvero qualcosa che non va" non era pura propaganda... ma interessi ad personam, ti ricordo che c'è anche in ballo il processo "Ruby" e li c'è roba che scotta, quindi, meglio votare il prima possibile!
Dotting :
Se il parlamento ha ostacolato il governo il premer avrebbe dovuto rassegnare le dimissioni vista l'incapacità di portare a termine il proprio mandato, questo fa una persona serie, tu come professionista cosa fai quando per una ragione o per l'altra non puoi eseguire una determinata prestazione? Lui ha mantenuto il fardello del comando? Bene, la responsabilità è sua, altrimenti finisce come l'ex premier che ogni 3x2 dichiara "volevo fare tante cose ma mi hanno impedito di farle", troppo comodo così.

Il governo in questione poi aveva una data di scadenza, sarebbe finito da qui a poco e un governo serio non aspetta l'ultimo mese della sua vita per le riforme "importanti" (eccezione per la legge elettorale). Uso il virgolettato perché potremo discutere giorni sull'utilità o meno di determinate strategie senza arrivare ad una conclusione, ma credo che non sia questo l'oggetto del discorso.
Edoardo :
ponteggi... ...t'è venuto IL TARLO della Politica?!? ;-)
ponteggiroma :
edoa' e non è l'unico, sapessi...
Edoardo :
Se eravamo in Thailandia se li magnavamo fritti, mannaggia! Vorrà dì che se passo al Portuense da li cuggini... ...me dovrò accontentà de venì a Trastevere a magnamme 'na vaccinara o 'na pajata! A proposito, il LEADER ha già ritrattato, ora vuole il PROFESSORE con sè. Ma cosa avrà preso a Malindi... ...roba forte?!?
ponteggiroma :
Mi sà che alla fine tutti lo vogliono sto professore... e meno male che fino a qualche giorno fa lo criticavano tutti. Ho l'impressione che il Leader si sia guardato intorno ed abbia visto Angelino da una parte ed il Trota dall'altra ed abbia deciso di cambiar rotta...
Dotting :
mmm la Thailandia, famosa (purtroppo anche) per la prostituzione minorile... a qualche politico sarebbe decisamente piaciuta come cosa :D

Io sono incredibilmente scettico sul professore ma sono ancora più scettico su chi votare, ma sarebbe troppo chiedere un governo di persone davvero capaci? Non credo che in Italia manchino. Mah
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.