Ingegneri stranieri e beni vincolati

messaggio inserito martedì 2 aprile 2013 da Damian

Damian : [post n° 313137]

Ingegneri stranieri e beni vincolati

Buongiorno a tutti, digerito il pic nic di ieri??
Volevo chiedere il vostro parere su una notizia che ho letto qualche giorno fa. A quanto pare la Comunità Europea ha stabilito che sui beni vincolati italiani possono lavorare anche gli ingegneri ma solo quelli laureati e abilitati al'estero. Non solo, di fronte alla richiesta di specifiche competenze è stato risposto non solo che non sono necessarie ma che va contro la normativa europea richiederle. In pratica un ingegnere italiano non può lavorare su un bene vincolato mentre un ingegnere olandese sì...
Non voglio con questo sminuire la preparazione degli ingegneri europei ma mi sembra che sia come farsi fare un intervento di chirurgia plastica da un cardiologo: sicuramente va tutto bene, ma i risultati??
Ily :
Rabbrividisco all'idea. Tutti i laureati in architettura fanno tre esami di storia dell'architettura e uno di restauro.
Non so se anche all'estero è così...
Ma gli ingegneri?!? Cosa ne sa un ingegnere di affreschi o mosaici? Anche molti architetti non laureati in restauro non hanno una formazione specifica su certi temi (esattamente come io so calcolare solo strutture semplici, mentre un architetto laureato in scienza delle costruzioni sarà uno strutturista completo ed esperto, ad esempio).
All'Unione Europea dovrebbero capire che ogni paese ha le sue peculiarità, sopratutto l'Italia, che ha moltissime tradizioni edilizie diverse (da quelle alpine a quelle tipicamente mediterranee e quasi magrebine) e una quantità di beni culturali praticamente illimitata...
Damian :
Io non ho parole... sembra quasi una cosa fatta apposta! Come possono non capire il valore della nostra architettura?
kitto :
Il punto è che se due marinai italiani vanno in India in missione antipirateria e per sbaglio ammazzano un pescatore, l'Italia si piega all'India e alle sue leggi.
Se invece in Italia arriva l'ingegnere restauratore europeo l'Italia si piega all'Europa e alle sue leggi.
Morale? L'italia si piega sempre. La spina dorsale di un Paese si vede da queste cose.
inca1996 :
kitto concordo pienamente con te....l'Italia non sa tutelarsi in niente....
non tutela i propri cittadini all'estero e non tutela se stessa e i propri cittadini in casa....
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.