Esempio di annuncio idiota

messaggio inserito lunedì 6 maggio 2013 da desnip

desnip : [post n° 315703]

Esempio di annuncio idiota

"Studio di Architettura ricerca Procacciatori . L'attività consiste nel promuovere l'attività dello Studio e reperire incarichi di progettazione per nuovi lavori edili, ristrutturazioni, lavori condominiali, pratiche edilizie e catastali, direzione dei lavori e contabilità, perizie di stima ,ecc .
L'annuncio è rivolto non solo ai professionisti e a tutte le figure operanti nel settore edile (geometri, ingegneri, architetti, imprese, ecc), ma anche a persone che operano in altro settore, ecc. ecc."

Ma secondo questi, se uno fa l'ingegnere, il geometra o l'architetto, ed è capace a reperire incarichi di progettazione per nuovi lavori edili, ristrutturazioni, lavori condominiali, pratiche edilizie e catastali, direzione dei lavori e contabilità, perizie di stima..... glieli porta a loro???
Beata ingenuità!
Edoardo :
Beh, se gli eventuali tizi hanno il giro clientelare, NON HANNO EREDI a cui lasciare il malloppo... e stanno per chiudere e andare in pensione forse possono "vendere" il loro portafoglio o prendere una commissione mantenendo i clienti come tramite (se è lecito).
In un paesozzo dove abito c'è uno studio di giovani rampanti architetti che opera solo esclusivamente grazie ad un veccio geometra "agganciato"... e via con comparti residenziali, edifici specialistici, ecc... ecc...
Ily :
E non fanno prima a fare un volantino e a proporsi presso tutte le agenzie immobiliari e amministratori di condominio della zona?
ponteggiroma :
ma il prossimo passo quale sarà ... il marciapiede?
kitto :
tra case chiuse (quali noi siamo) e marciapiede il passo è breve...
Arch&Cons :
In realtà pensano che con la crisi, qualche giovane disposto a lavorare a percentuale ci sia. Il compenso sarà subordinato al reperimento dell'incarico, all'accettazione da parte del cliente, all'esecuzione del lavoro e alle entrate dello studio relativamente a quel lavoro. Non ci sarà un fisso, quindi se nessun cliente accetta e affida l'incarico, il procacciatore non guadagnerà un euro (nonostante l'impegno e il tempo impiegato) e la ricezione del compenso sarà a fine lavori (e sapendo quali sono i tempi, nel frattempo si vive d'aria). Non è beata ingenuità, è piuttosto: ma chi te lo fa fare? Al confronto, è meglio andare a distribuire volantini perchè lì almeno il fisso al giorno c'è e le buche delle lettere, di loro, non si rifiutano di accettare i volantini.
Arch&Cons :
Prova a digitare "Studio di Architettura ricerca Procacciatori" su Google...c'è veramente l'imbarazzo della scelta.
desnip :
No, forse non è chiara una cosa: i procacciatori ci sono, sono una figura utile e me ne servirei anche io se li trovassi.
Ma se si richiede di svolgere questo ruolo a un architetto, geometra o ingegnere, allora è un controsenso.... Tu sei un architetto, se riesci a trovare un cliente per una pratica edilizia, preferisci tenertelo per te o passarlo a uno studio e accontentarti di una percentuale?
Ily :
Anche perché penso che tra i pochi casi di incompatibilità per noi architetti rientrino proprio i mestieri di agente immobiliare (non consulente tecnico di un'agenzia immobiliare però, cioè di colui che magari valuta una casa, fa stime, perizie, verifica la regolarità di un'immobile, ma proprio del mediatore delle vendite) e procacciatore di affari.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.