Regali di Natale

messaggio inserito venerdì 12 dicembre 2014 da pepina

[post n° 353234]

Regali di Natale

si avvicinano le festività...il vostro studio ha l'abitudine di omaggiare/essere omaggiato da imprese, clienti, colleghi in qualche modo? Avete visto cambiare queste abitudini nel corso degli anni?
:
io in circa 5 anni avrò visto si e no n.2 ceste arrivate in studio. Il capo che ha circa 40anni di carriera alle spalle mi ha detto che è proprio segno dei tempi totalmente cambiati perchè una volta era sommerso da ceste e cestini delle imprese. Io personalmente all'interno dello studio in questi anni ho ricevuto dei piccoli regali da una signora committente che viaggia molto e compra un sacco di cazzabubbole oppure se ha pubblicato un libro me lo regala con la dedica.
:
noi lavoriamo solo con il pubblico quindi non entra nulla se non mail di auguri. I primi anni lo studio omaggiava gli uffici tecnici con panettoni e vino, poi solo vasetti di miele, da un paio d'anni a questa parte solo biglietti d'auguri. I capi però ogni anno mi regalano un libro, o una sciarpa, o una chiavetta usb...insomma mi vogliono bene. Io faccio biscotti per tutti e morta lì. Anzi se avete ricette strambe per fare i biscotti di quest'anno sono ben accette...
:
Collaborando con un impresa ho visto (e preparato a volte) personalmente le ceste da mandare un po' qui e un po' lì...posso dire con certezza che la crisi c'è stata. Da "pacchi per tutti" del 2006 da mettersi a lavoro dal 10 dic per non fare tardi, siamo arrivati ora alla mail per dire che siamo chiusi nel periodo delle feste e niente più, tabula rasa. Anche nel verso contrario, se nel 2006 si ricevevano telefonate di ringraziamento e qualche presente oggi come oggi silenzio assoluto e figuriamoci pacchetti. Speriamo passi ma visti i chiari di luna....bah....Ovviamente anche per me come architetto se 5/6 anni fa qualcosa passava ad oggi manco più gli auguri.... peccato sentirsi così pessimisti in questo periodo....

:
@john mio padre era impresario...andavamo con il furgone a prendere i panettoni all'ingrosso.... bei tempi gli anni Ottanta/Novanta.
https://www.youtube.com/watch?v=i1jPzdY1yg0
:
solitamente per i clienti più "buoni" una bottiglia di vino, per quelli "cattivi" solo mail di sollecito pagamenti.
:
Io nel corso degli anni (quasi 10 ormai) di collaborazioni in studi ho sempre ricevuto in media 1/2 cesti con tante cose buone da mangiare. L'anno scorso a dicembre non ho lavorato, ho iniziato a gennaio nello studio dove sono ora e mi hanno detto che di solito i "capi" ci regalano un cesto, sto aspettando.
Però è vero, fino a 5/6 anni fa arrivavano in studio cesti, panettoni e pacchetti vari... poi sono diminuiti; quest'anno non è ancora girato un pacchetto per lo studio.
E soprattutto per un paio di volte (2006 e 2011), oltre al cesto mi avevano regalato 1000 euri :)
:
@ ally...si chiama tredicesima!
:
Si può usare l'F24 della TASI per incartare i doni?
:
Ahah, lo studio omaggiato per le festività? Non esiste più neanche lo studio!
:
Negli anni buoni, dall'azienda ogni anno pacco dono ai dipendenti, e qualche cosa dai fornitori (niente di che, qualche bottiglia, calendari, qualche gadget; agende dalle banche).
L'anno scorso, niente pacco dono ai dipendenti (non c'erano i soldi neanche per la carta delle fotocopie, figuriamoci), dai fornitori solo qualche calendario. Le banche ormai da parecchio hanno limitato le agende. Ogni anno c'è un architetto che ci manda gli auguri con un bigliettino fatto da lui tipo pop-up, molto carino.
Quest'anno non è arrivato ancora niente.... Però il farmacista mi ha regalato un calendario con ogni mese una malattia diversa....
:
io lavoro in un'impresa edile e inutile dire che gli omaggi dei vari fornitori sono solo per i geometri di cantiere e per l'ufficio acquisti. per misericordia qualcuno dei geometri mi ha passato lo scorso anno una scatola di cioccolatini. chi sgobba in ufficio non viene cagato manco di striscio.
il mio capo riceve vagonate di ceste, cestini, bottiglie ma siccome è brillante come un sasso se li porta tutti a casa e a noi è tanto se il 23 dicembre fa gli auguri.
come impresa facciamo un sacco di ceste con formaggi (il mio capo è anche allevatore...) e panettoni da 3 kg di peso soprattutto per dirigenti e pezzi grossi di una certa rete ferroviaria nazionale (con cui lavoriamo molto)
:
Fino al 2010 arrivava un po' di roba, sia dolce che salata. Io metà riciclavo per altri regali e metà democraticamente si divideva con soci e collaboratori. Rimasto storico un ragazzo che appena arrivato ha preso un panettone al cioccolato ed alla befana non si è più visto...
un anno abbiamo fatto per gadget calcolatrici solari con il logo dello studio. ancora sono in giro.
Ma adesso nulla o quasi. Qualche panettone agli amici per buon augurio...
Sulla mia parete c'è una serie di buchi coperti solo dal calendario Buffetti, speriamo che lo facciano anche quest'anno se non dovrò far pittare la stanza...
:
@fulser
anche io dovevo preparare il biglietto di auguri dello studio (ovviamente lo firmavano solo i soci) con una foto, o un collage di foto, di un lavoro significativo fatto durante l'anno. Una rottura di balle incredibile a doverli stampare qua in studio in fronte retro su cartoncino avendo a disposizione una stampante di 100 anni fa che puntualmente poi nn funzionava. Quando ho iniziato in questo studio se ne mandavano via circa una sessantina. Dall'anno scorso si sono rotti di fare sta cosa ......per fortuna perchè i mezzi per farlo decente nn erano adeguati e mi facevano diventare matta....
:
Io ho ricevuto la mia prima cesta :D - Dalla rivista con cui collaboro.
E' stata una sorpresa bellissima ed estremamente gradita!!!
:
@Kia: che tristezza far preparare il biglietto al collaboratore e poi farlo firmare solo dai soci........ Della serie: tu non esisti! Perfino dall'arpia dove stavo prima, dopo avere preparato il biglietto, potevo metterci sopra il mio nome...per ultimo e in fondo, però c'era!!
Lei comunque a me e all'altra collaboratrice faceva sempre un regalo per natale, peccato solo che fosse SEMPRE riciclato!!! Per anni è stata la barzelletta della mia cena di famiglia: la sera della vigilia, per ultimo, si apriva il suo regalo davanti a tutti i parenti..... ogni anno più increduli.... Tra carta palesemente già aperta e poi richiusa, prezzi ancora attaccati....insomma una vera signora!
:
@biba
si, l'ho sempre trovata una caduta di stile ma vabbeh....e inoltre è proprio un controsenso perchè invece sono presente nel sito dello studio con nome, curriculum e foto.....
:
ho ricevuto un solo cesto nella mia vita, gli altri erano divisi solo dai titolari dello studio. Ora che lavoro con me stessa porto a casa uova di galline contente, zucchine ed altri buonissimi prodotti della terra. Per me meglio dei panettoni!
:
I veri SIGNORI io li ho conosciuti da qualche mese.
E si, sul cesto (in verità una scatola confezionata a pacco regalo) c'era il mio nome, e dentro un bellissimo messaggio di auguri scritto a mano.
Comunque si, le persone serie esistono, basta solo avere la fortuna di trovarle.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.