Retribuzione in Italia e all'estero

messaggio inserito sabato 21 gennaio 2017 da Andre

Andre : [post n° 392063]

Retribuzione in Italia e all'estero

Apro questo post per inquadrare la situazione lavorativa in Italia e all'estero. Mi piacerebbe che ognuno di noi indicasse in base alle proprie esperienze le retribuzioni LORDE annuali, dei vari studi dove ha lavorato o solo dell'ultimo. Per l'italia volendo si può indicare anche la città, è molto interessante soprattutto vedere le esperienze di chi ha lavorato all'estero.

Italia(Firenze) - 14400 euro lorde
Elsa :
Padova:
In studio 1200€/mese lorde (eccezione, moltissimi studi offrono meno)
In societa' di valutazione immobiliare 1800-2000€/mese lorde per dipendenza a finta p.iva
In azienda proposte 1400€/mese lorde circa per dipendenza a finta p.iva.
Amica a Parigi: 2200€/mese nette con assunzione in studio
Amica a Berlino: 1900€/mese nette con assunzione in studio

alsi :
A Roma si va da 7 euro lorde a partita iva in su. Io avevo raggiunto la incredibile somma di 14 euro lorde pro ora.

In Germania un architetto tedesco appena laureato parte dai 2600/3000 euro lordi mensili con 12 mensilitá annue. la forchetta dipende dalla zona, per es. in baviera si parte dai 2900/3000. É chiaro che uno straniero parte sempre con un tot in meno. Si possono raggiungere e superare i 4000 senza dover essere Zucchi prima di raggiungere venerande etá.
alsi :
Per chiarezza in Germania il rapporto tra netto e lordo è intorno ai 2/3 se il lordo è 3000 il netto è 2100.
Ciffo :
Ragazzi, dimenticate però di fare il paragone anche con il costo della vita negli altri paesi, magari accenate anche a quello, se ne avete esperienza. La vita in Francia costa cara rispetto a qui, idem in Germania. Non mi pare che uno stipendio da 2200 euro in Francia o da 1900 in Germania sia sublime....
aspirantearchitetta :
Ehm.. veramente no! Io ho fatto un tirocinio in Spagna, con la borsa erasmus e riuscivo a vivere spendendo 500-550€ al mese. Ho conosciuto molte persone tedesche e parlando, quando ho detto che mi trovavo bene perché in generale la vita era molto meno cara che in Italia, loro mi hanno detto che non hanno notato molta differenza. (Erano di Berlino e altre città sul mare del nord minori che ora non ricordo).
La stessa cosa l'ho notata in vacanza li, la spesa al supermercato costa molto di meno che qui, mentre per affitti e altro siamo sugli stessi livelli.
In Francia ci ho vissuto un anno, certo a Parigi con meno di 700-800€ d'affitto non te la cavi se non vuoi un buco, ma i prezzi per il resto sono uniformati.
Se ci aggiungi che non devi mantenerti la macchina (che in Italia, a parte Milano e poche altre realtà è indispensabile) il risparmio è presto fatto.
alsi :
Amici ma che volete un rapporto Istat?
Comunque per la cronaca posso dirvi questo, il costo dell'affitto in Germania sta salendo negli ultimi anni, ma dipende moltissimo da dove si va. Per esempio, a Berlino si trova a meno che a Roma. A Monaco di Baviera i prezzi sono piú alti, ma soprattutto il problema è casomai trovarla una casa, ma questo è un altro discorso. A Roma 3 anni fa 2 stanze in zona che ne so Pineta Sacchetti costava 825 + 45 condominio = 870 + utenze. Dove vivo io in Germania (alta Baviera) la zona è considerata costosa, con 950-1100 euro si affitta un appartamento 3 stanze con condominio e riscaldamento compreso. Insomma mi sembra che stiamo li. La spesa costa praticamente uguale, poco di piú alimentari, poco di meno il resto.
Andre :
Bene, molto interessanti le vostre esperienze!
Ily :
Io: studio 1300 € lordi poi 1000 sempre lordi (ah la crisi...).
Collaborazione ditta 1: 14 € lordi all'ora
Ditta 2 (collaborazione saltata non per mia volontà): 12 € sempre lordi.
eolo :
Lavoravo in nota azienda italiana idrcarburi, contratto a progetto 30.000 lordi, un oaradiso se non per il fatto che eri un numero e che la maggior parte del tempo non facevi nulla. ho passato un anno a cercare lavoro dopo che il progetto è stato chiuso e hanno lasciato a casa i cocopro. ora mi trovo da poco in un'azienda con una qualifica demoralizzante (geometra tecnico ispezioni) attraverso adecco a 9,16 lordi/ora senza straordinari con orari spagnoli (2 ore pausa pranzo, senza ticket). Arrotondo vendendo alimentari nei mercati il weekend per 50/giorno e quando entra, produco lampade che vendo a cifre irrisorie. Sono sempre alla ricerca di un lavoro migliore. ma devo dire che dopo un anno di depressione, almeno mi tengo occupato. abito solo, faccio 50km di auto al giorno, fumo, spesa, utenze, affitto. Non mi rensta nulla. O alziamo il culo dalla sedia, oppure basta lamentarci
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.