E architetta fu!

messaggio inserito giovedì 1 giugno 2017 da Ily

[post n° 397761]

E architetta fu!

Era ora!!! Peccato che il mio ordine non lo consenta...

www.ilfattoquotidiano.it/2017/04/26/architetto-no-architetta-approva…

Comunque vedo che ormai tra colleghi o anche in alcuni articoli di giornale il termine viene comunemente utilizzato, io stessa lo uso anche in contesti professionali in genere definendomi architetta restauratrice ;-)
:
Ma anche no....se il mio ordine mi desse un timbro con scritto architetta glielo tirerei dietro!
:
L'importante è che non ti chiamino " aaa cosa... " :-D
:
io concordo con eli71.
a parte che foneticamente fa veramente schifo, ma adesso voglio vedere anche la ribellione del geometra maschio per avere sul timbro la dicitura GEOMETRO.
e l'elettricista ... ELETTRICISTO

:
Guarda che geometra è maschile... IL geometra LA geometra I geometri LE geometre L'elettricista, L'elettricista (la elettricista), GLI elettricisti LE elettriciste.
E' grammatica italiana...
:
ok, ma nella sostanza cosa cambia? Credo nulla...
Comunque buono per che si accontenta.
:
Io non vorrei mai essere chiamata architetta (tra l'altro diciamolo sembra un po' offensivo) cosi' come aborro la sindaca, la ministra, ecc... Il nome non dovrebbe avere declinazioni maschili o femminili perche' riguarda una professione, indipendentemente da chi la esercita. Poi come dice Ponteggi che cambia?? La parita' di genere passa per ben altre strade...
:
io vorrei non mi chiamassero bambina/signorina/signora. sinceramente sono un'architetto. mi basta l'apostrofo.
:
come per la grammatica italiana architetto è sempre stato architetto
ministro è sempre stato minitro
così come sindaco, avvocato ecc

per me volersi far chiamare architettA è un puntiglio, puntiglio che potrebbe veniere anche a mario rossi di turno a cui geometra non piace e vuole geometrO
il senso è quello.

:
e come diceva qualcuno più sopra.
la parità dovrebbe passare da cose un po' più sostanziali di una A finale.
:
dai pepina, non mi dirai che ti chiamano con appellativi da bambina, del tipo: piccola, cucciola, ninnola, caccola, ecc...Perchè se fosse così io mi preoccuperei
:
Pepina l'apostrofo?!? Un architetto con l'apostrofo?!? E' un errore da penna blu su qualsiasi tema di prima media!
:
credo che pepina intenda UN(A) ARCHITETTO, da cui l'apostrofo. A proposito, Ily, congratulazioni per il master!!!!!
ponteggi, a me no, ma ti assicuro che capita di essere chiamate come minimo "signorina". Dalle mie parte anche "frute", che sarebbe friulano e si intende "bambina".
:
fulser ha colto
:
Ma una architetto è sbagliato, architetto è maschile quindi un architetto, un'architetta.
:
Ministra, sindaca, architetta, assessora...non si possono sentire.
Ci stiamo giocando la lingua italiana!
:
Maestra, cameriera, operaia, infermiera... questi mestieri sono svolti da donne da almeno un secolo e nessuno ha da obiettare per il "titolo" al femminile.
Ministri, sindaci, architetti e assessori sono sempre stati uomini...
Qua non è questione di lingua italiana, ma di maschilismo inconscio: ci sembra ancora strano che una donna ricopra uno di questi mestieri o incarichi. La lingua italiana prescrive che il titolo o il mestiere o la carica sia declinata in base al sesso della persona che lo ricopre: maestro maestra; ministro ministra; cassiere cassiera; ingegnere ingegnera.
:
Ma quale maschilismo inconscio, a me non sembra strano esistano donne avvocato, architetto, ingegnere...saranno anche etimologie legate al fatto che nel passato erano professioni tipicamente maschili, ma non ne sono sicura (geometra ad es finisce con A ma e' sia sinonimo maschile che femminile, geo-metra, colui che misura la terra) e francamente non me ne importa perche' come ho gia' detto una professione andrebbe identificata INDIPENDENTEMENTE dal sesso, sono architetto e basta, che sia donna od uomo non dovrebbe cambiare nulla. Casomai mi sembra strano esistano persone che si perdono in disquisizioni grammaticali adducendo lotte di genere che ci vedono solo loro... Comunque, contenta tu, continua a chiamarti architetta. Chiedero' all'Accademia della Crusca anche di inserire Architettoso nel novero dei nuovi aggettivi.
:
A me sembra che, specie in campo giornalistico, le parole al femminile siano quasi una presa per i fondelli... soprattutto sindaca e soprattutto riferito ad alcune città... si dice come per sminuire. Parere mio. Per me se c'è uguaglianza vera, certe distinzioni non hanno senso come non hanno senso le quote rosa... è come dire "ci siamo noi uomini" e poi, visto che siamo i migliori ma anche buoni vi lasciamo dei posti a voi toh!
:
Piccola parentesi grammaticale, geometra si dice così per la sua etimologia,... E secondo le regole della grammatica italiana si usa invariato cambiando l'articolo, come in fratricida, voltagabbana (scusate, mi vengono solo parole brutte) Mentre nel caso di architetto, ministro, sindaco, sarebbe più corretto cambiare la finale piuttosto che dire UNA architetto o UNA ministro. Nel 2017 comunque riferirsi alle donne al maschile suona abbastanza male, anche perché, come spesso la Crusca ha ribadito, la lingua è un'entità fluida ed è giusto che evolva con il tempo adattandosi alle nuove esigenze.
:
io la trovo una cosa ridicola onestamente... anche perché il più delle volte "architetta" viene usato in tono ironico per non dire peggio! concordo con leonardo, l'uguaglianza sta in ben altre cose non in queste sottigliezze o dalle quote rosa: chi arriva a ricoprire ruoli o a determinati incarichi ci deve arrivare per meriti non perché fa parte di una sorta di "categoria protetta". secondo me è un fallimento pensare che se non ci sono quote rosa imposte per legge le donne non vengono votate, assunte, nominate ecc..
che senso ha fissarsi sul titolo "architetta" quando poi hai a che fare tutti i santi giorni con maestranze "vecchia scuola" che quando ti vedono arrivare in cantiere più o meno implicitamente ti fanno capire che non ti prendono sul serio perché sei una donna (e non parliamone proprio se sei pure giovane) e devi fare il doppio della fatica per tenerli in riga, farti ascoltare e fargli fare quello che gli dici? perchè ovviamente loro ne sanno più di te che potresti essere loro figlia! per non parlare dei clienti che si stupiscono quando dici che seguirai personalmente anche il cantiere!
:
Va bene avvocata, sindaca, cassiera, ecc., ma il femminile di architetto nun se po' senti'. A me architetta proprio non piace perchè da quando c'è questa storia non fa che scatenare battutine sul mio decolletè... quindi andiamo di male in peggio. E secondo me, Ily, tu ti dovresti preoccupare ancora di più!
:
ma per carità! in cantiere quelli che mi conoscono da una decina d'anni mi chiamano tutti per nome proprio, mentre i clienti mi chiamano "architetto+ nome proprio" e va bene così, amen., il cognome proprio non è recepito. Se mi dovessero anche chiamare "architetta", cambio lavoro.
:
ah... la situazione si fa intrigante!
Quindi se non ho capito male: desnip\ily > 4.
Poteste fornirmi anche le misure architettoniche delle altre?
:
ponteggi...io ho una 4 falsata dall'allattamento...
ho paura che dopo..resterà il nulla...aaahhh

cmq per tornare al termine in sè, io l'ho sempre sentito usare in termini canzonatori...chi vuole canzonare l'architetto donna la chiama archiTETTA, chi vuole canzonare l'architetto uomo lo chiama archiCIAP (ciap sta per chiappe...)
altrimenti è architetto + cognome
insomma l'eleganza la fa da padrona...

:
In effetti... io ho sentito anche uno squallido "artichecco"... e li abbiamo toccato il baratro della stupidità umana.
In ogni caso mi associo a Ponteggi, discorso che si fa mooolto interessante... hehe! Sclerata dai, una 4 non può ritornare a zero dopo l'allattamento... abbi fede! E in ogni caso la bellezza è bellezza, non è che si sta li a misurare col metro laser se corrisponde alle caratteristiche, questa è follia. Bello è bello e poco si discute.
Comunque ragazzi il nostro filosofeggiare è pari solo a quello dei filosofi veri... in realtà un buon architetto dovrebbe proprio padroneggiare sia la tecnica che la filosofia.. come mi insegnarono in facoltà, dovrebbe essere un muratore che sa il latino...
:
qui non è questione di filosofia, ma di "numeri" e ne mancano ancora diversi all'appello.
Ok Sclerata, Desnip e Ily, ma: fulser, ivana, pepina, kia, vikka, ely, biba, ecc.... dove siete?
:
Sono d'accordo per questa liberalizzazione del nome. Per esempio, due donne architetti non suona bene... :)
:
vabbè ponteggi.....pure io sono una 4°....il mio problema però è che abbondo anche in tutte le altre misure!!!
:
Ponty, io sono < 4. Per dire.
:
Ok allora io evito di farmi chiamare architetto/a se non quando strettamente necessario.
Gli unici che mi chiamano "architetto/a" ogni due parole sono l'Ordine quando vuole dei soldi e l'Inarcassa quando non vuole darmi dei soldi che mi deve. Fate un po' voi ;-)
:
Io sono 4+
:
3, coppa C?
Grazie eli
:
Il dibattito sull'archiTETTURA si sta facendo interessante... a questo punto vogliamo sapere come riescono a stare su queste strutture
:
Ah, ah! allora devo dire che la mia 3a coppa C indovinata da ponteggi è l'unica "struttura" che miracolosamente sta su da sé su questo corpo cadente da vecchia ciabatta...
:
Incredibile quante risposte a questo post. Hahaha! PS: Desnip... che dire... chapeau!
:
autoportanti allora, usiamo un termine tecnico
:
e dopo l'outing di desnip (complimenti a proposito), eli e sclerata, siamo ancora in attesa di quelli delle altre architette, che nel frattempo sono sparite e come per incanto, sono apparsi tutti i maschetti. Come mai?
:
perchè io sono puro spirito :)
:
Come mai? E' l'effetto del termine ARCHITETTA, appunto...
:
io sono una seconda :( in allattamento avevo una fierissima quarta!
comunque architetta mi fa orrore e sa tanto di presa per i fondelli
:
ok pepina, quindi devo dedurre un < 2. E comunque secondo me quello che conta non è tanto il numero fine a se stesso, quanto l'armonia architettonica delle forme.
Resto in attesa...
:
Io propongo: ARCHITETTESSA (come la cantantessa di Carmen Consoli).
:
un mio amico una volta mi ha detto: " tu sei solo archi.... il resto dove l'hai lasciato?" è sufficiente a rendere l'idea???
:
Beh ma insomma, mi distraggo un secondo e al mio ritorno cosa trovo? 42 commenti sulle misure delle vostre colleghe! Bene... allora, in attesa di un post del venerdì sulle vostre di misure, cari maschietti, vorrei dire alle ragazze più o meno tettute che Ily ha pienamente ragione sulla questione grammaticale! Geometra nasce con la A, come astronauta, mentre altri termini sono solo maschili a causa del maschilismo e non della lingua italiana, la quale li prevede tranquillamente. Sta solo a noi usarli e farli entrare nel parlato. Se gli ometti ridono, lasciateli ridere... state tranquille che chi disprezza compra! E se fanno le battute sulle vostre tette, beh, è soltanto perché ve le hanno guardate!!
:
...ecchece qua...quando si parla di TETTONICA a placche non posso che rispondere PRESENTE...anche se le forme femminili a me più congeniali son altre...;-)...
:
sapevo che l'argomento avrebbe attratto il nostro vecchio amico.
Ci potresti meglio illustrare le tue preferenze architettoniche?
:
...intanto ti ringazio per il "vecchio" Amico...
alla soglia dei 36 anni posso affermare di essere sulla Via del Tramonto...
...ti lascio con questo aforisma...
"...un fondoschiena veramente ben fatto è l’unico legame tra Arte e Natura..." |cit. O.W.|
Ad Maiora!
:
Chi è O. W.? Owen Wilson?
:
...proprio lui Des...:-(((
:
Che pettegoli! E poi dicono delle donne!
io sono una 4 C, disgraziatamente.... comunque non faccio testo perchè non sono nè architetto nè architetta! ;-)))
Infatti fino all'ultimo non volevo rispondere....
:
4C Fulser... davvero non capisco il "disgraziatamente"... in teoria saresti il top, ovviamente molto dipende dai gusti
:
A pontè... nun te respondo manco sotto tottura...
:
tanto lo so...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.