Specializzarsi in qualcosa di concreto...

messaggio inserito martedì 24 ottobre 2017 da d.n.a.

[post n° 402206]

Specializzarsi in qualcosa di concreto...

Cito un pensiero di ponteggiroma da un precedente post, nel quale proponeva ad un collega per uscire dalla condizione di architetto tutto fare di specializzarsi. Se uno volesse specializzarsi, su cosa puntereste? mi piacerebbe che uscisse un elenco di scelte, magari commentate, ma anche non necessariamente dal quale poter pescare un'idea, perchè magari esistono campi, in cui non ci si immaginava neppure di poter operare come architetti.

metto i primi punti e i piu banali.

coordinamento cantieri.
Rspp
Impiantistica (nel senso di progettisti di impianti)
Rumore (ambito molto sottovalutato)
Prevenzione incendi CPI.

poi.....
:
Cari miei, io personalmente sono stufo, e pure parecchio, di specializzarmi su qualcosa che al momento sembra appetibile come possibile sbocco lavorativo, l'ho fatto e alla fine è cambiato poco e niente.. Specializzazione in primis sul restauro degli edifici storici, non ne posso più. Seconda tappa: sicurezza sui cantieri... un'altra utopia... Terza tappa: bathroom di lusso.... alla fine mi stava venendo la nausea !!! Le tappe che ho fatto sono abbastanza consuete, tra la lista di dna mi manca sicuro il rumore e la prevenzione incendi. Venghino signori.... venghino!!!! Incrementate la lista
:
Io ho fatto i corsi da csp e cse, certificazione energetica e tecnico competente in acustica per vedere di arrotondare lo stipendio dello studio. Dove lavoravo prima finiti i corsi sono dovuta stare a casa perchè non c'era più lavoro, dove lavoro ora faccio tutto e non mi viene riconosciuto niente perchè soldi non ce ne sono e credo che fra qualche mese sarò di nuovo a spasso, quindi alla fine mi sembrano tutti soldi buttati. Io sinceramente non so più cosa inventarmi.
:
Restauro architettonico, miglioramento sismico di edifici storici, il tutto declinato come segue:
http://ilcapochiave.it/
E' da un mese che mi sono lanciata, vediamo come va...
:
Non basta specializzarsi, occorre anche COMUNICARE nel modo giusto coi possibili clienti...
:
io sono reduce da X corsi di RSPP e sicurezza vari, fatti mio malgrado per via di una collaborazione che mi permette ora come ora solo di mangiare...il campo se devo essere sincera nemmeno mi piace poi tanto, e comunque fatto seriamente porta via un tempo infinito e si è sempre in balia di una legislazione che dice tutto e il contrario di tutto
:
visto che sono stato citato non posso esimermi..,.
A mio avviso la cd specializzazione non si decide apriori, ad esempio ti svegli una mattina e decidi di fare il corso antincendio perchè vuoi fare quello, ma più semplicemente se sei predisposto per una determinata materia e ti capita durante lo svolgimento di incarichi di sbatterci il grugno più volte (a chi non è mai capitato), viene automatico approfondirla, fosse anche per una questione di principio. La specializzazione avviene anche e soprattutto sul campo oltre che sui libri e ai corsi.
Forse non sono riuscito ad esprimermi al meglio, ma ho cercato di sintetizzare quella che è stata la mia esperienza... non me ne vogliate
:
la specializzazione la volevo piu intendere nel senso di specializzazione professionale piu che del corso o del diploma, tipo che alla domanda tu per vivere cosa fai e rispondi non semplicemente faccio l'architetto, ma ad esempio mi occupo di sicurezza cantieri, faccio solo quella e vivo facendo (bene possibilmente) solo quella.
:
penso che lo specializzarsi in qualcosa dipenda anche da come si evolvono lavori e collaborazioni. Per esempio se uno appena laureato architetto capita a lavorare in uno studio specializzato in termotecnica, probabilmente inizierà a specializzarsi in quello se proprio non gli fa schifo. Quindi a mio avviso la propria evoluzione professionale dipende un po' anche dal caso.
:
concordo con kia
secondo me per "specializzarsi" bisogno un po' fare la tara tra dove ti ha portato la tua vita lavorativa e le tue passioni.

io mi metterò a progettare arnie...
quei 30 kg di miele fatti quest'anno mi hanno fatto felice e reso soddisfatta ancora di più della mega villona finita ormai 2 anni fa ...e della parcella ancora non saldata...
:
Io sono contraria alla specializzazione a prescindere. Sarò controcorrente, ma secondo me è meglio saper fare più cose possibile per avere più occasioni lavorative.

Ponteggiroma non fa testo: lui è il massimo esperto mondiale di ponteggi, suppongo! :-D
:
Si, però non è che poi si rischia di non saper fare quasi niente bene? voglio dire, certo in teoria le possibilità di lavorare sono maggiori se so fare piu cose, però se sono un "progettista generico" mi taglio collaborazioni specifiche e viceversa, e se ho poco lavoro, forse a fare qualcosa che toglie le castagne dal fuoco agli altri, magari da qualche opportunità.. il problema in fine è sempre quello.. non c'è LAVOROOOOO!!!
:
none desnip... E' stato il punto di partenza quello, ma è chiaro che se uno parte dai ponteggi non può poi andare a finire agli impianti elettrici o all'interior design. Si va a gravitare sempre intorno ad un determinato settore e le commesse comunque arrivano per lo più dall'ambiente che frequenti. Insomma, per farla breve, raramente qualcuno si è rivolto a me per chiedermi di arredargli casa, l'ho fatto un paio di volte e devo dire con molta fatica.
:
Se sei giovane fai i corsi di specializzazione che ritieni più interessanti. Ottenuto il diplomino non pensare che gli incarichi siano lì pronti ad aspettarti. Però se incominci a spargere la voce, farti conoscere dalle agenzie e dalle amministrazioni, piano piano incominci a fare qualcosa. Se poi lo fai bene, velocemente e non sei troppo esoso/a nel prezzo si incomincia a spargere la voce soprattutto tra colleghi professionisti che incominceranno a fare il tuo nome e a chiederti preventivi. Dopodiché è un crescendo. A me è successo questo con certificazioni energetiche e sicurezza.
Nel merito la mia visione è questa:
- certificazione en. utilissimo anche se siamo diverse migliaia ed è in atto una guerra dei prezzi al limte dell'indecenza. Però lo sbocco naturale è la progettazione di edifici nZeb nel nuovo o miglioramento energetico nelle ristrutturazioni, tema molto stimolante. Tieni conto che poi potrai fare anche ex L10/ 91 e Aqe che ormai sono sempre obbligatorie
- sicurezza: quando hai due imprese (la maggior parte dei casi) c'è sempre obbligo di CSP/CSE e non essendoci incompatibilità con la figura del progettista diventa un extra che si va ad aggiungere quasi ogni volta che segui un lavoro. Oltretutto puoi aspirare anche a qualche incarico pubblico dove la sicurezza è sempre presente.
-antincendio: indispensabile nelle c.d. "attività soggette", una lista di un centinaio di attività commerciali che richiedono il nulla osta dei VV.FF. buono se ti capitano spesso incarichi di natura commerciale o se collabori con colleghi e fornitori di quel settore
-acustica: per certe attività è richiesto il clima acustico e bisogna rivolgersi al tecnico in acustica. Un mio collega lo fa, ma lo scoglio maggiore è il costo elevato della strumentazione che poi ti dovresti procurare.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.