Libera professione e tempi morti

messaggio inserito martedì 19 febbraio 2019 da kajo

[post n° 418064]

Libera professione e tempi morti

Cari colleghi,
vi pongo un quesito che mi viene spontaneo: sono solo quattro anni che svolgo la libera professione e ho ancora - a volte - gli incubi dei periodi bui. Diciamo che capisco sia fisiologico per il libero professionista, ed è anche questo il bello, di avere periodi nella quale c'è poco lavoro e quindi godersi la vita e le piccole cose.
Ma voi, quando aspettate risposte dai clienti, dalle amministrazioni per delle pratiche, o semplicemente finite il cerchio di lavori che avevate: cosa fate?
:
Premettendo che di questi temi morti ne ho, fortunatamente, pochi (e spero di averne sempre in questa quantità) quei pochi che ho li dedico a svago e studio in ottica di costante ampliamento delle mie competenze.
Ah e saggio anche nuovi mercati ovviamente, anche in contesti limitrofi all'architettura (design di prodotto, arte, fotografia, artigianato ecc).

:
In ordine:
1) corro, corro, corro, fino a sfiancarmi (modello Forrest Gump);
2) ne approfitto per infilarci qualche corso di aggiornamento professionale;
3) prendo figlie a scuola e le accompagno nelle varie attività pomeridiane;
4) leggo libri;
5) cucino;
:
Io, tramite il "focusing" delle "public relations", espando il "network" del mio "brand", puntando sullo "know-how" del mio "core business" per individuare il "target". Capito?
:
1. corro o passeggio
2. leggo
3. mi informo su qualunque cosa non sia l'architettura
4. cerco concorsi pubblici (che non trovo mai)
5. valuto corsi di formazione e simili
Stranamente non apprezzo le piccole cose, le apprezzo molto di più quando sono impegnato...
:
Edoardo, capisco benissimo. La stessa procedura che applico io!

Comunque dalla mia parte posso dire che attualmente quando non ho da fare granché (oggi è una giornata di quelle) mi dedico a letture di vario tipo: notizie culturali e in ambito architettonico / normativo. Mi piace approfondire gli ultimi software nel nostro campo: dal BIM alla pure modellazione 3D.
Mi farei volentieri belle camminate ma non mi trovo in chissà quale location particolare, un po' fuori del centro storico e un po' distante paesaggi montani e/o marittimi.

Mi butto anche io molto sui concorsi di progettazione e ogni voltami trovo all'idea che rivoluzionerà il mondo mi si incasinano le giornate di "lavoro vero" e quindi mi ritrovo sempre al punto di partenza :)

Da quello che noto comunque tutti corriamo / camminiamo. Siamo degli Archi Fit!
:
Scrivo tanti post per il mio blog di restauro, in modo da essere coperta sempre. Scrivo più articoli per le riviste con cui collaboro. Studio i miei tomi di restauro. Mi esercito su blender. Vado a eventi sul vino. Giro per l'Italia.
:
Quando posso mi faccio "invitare" da qualche artigiano di fiducia mentre mette in opera qualcosa, per vedere come opera e avere coscienza delle sue esigenze e difficoltà; eppoi mi piace, sono un "tuttofare" che spazia in diversi campi
:
Bello leggere queste iniziative e il modo in cui passate il tempo!

Sarà che io devo entrare ancora nel "mood" del tempo libero, ma è affascinante dedicarsi del tempo a coltivare passioni miste a conoscenze in ambito tecnico-specifico e generico
:
Il mio proposito per quest'anno è fare la Via degli Dei, Bologna a Firenze. 130 km di cammino in mezzo agli Appennini, tra paesaggio e arte.
:
@Carlo: allora mi passi quasi sotto casa. Torno adesso dall'averne percorso un piccolo tratto di 8 km insieme al mio fido 4 zampe: giornata ideale, piena di sole temperatura buona e la compagnia del vento nel bosco.
:
Altra cosa che faccio è andare a vedere il "costruito": Mi piace girare per le vie di paesi e città - al di fuori dei centri storici o comunque rilevanti - per vedere le soluzioni residenziali realizzate: di questi tempi penso che prima o poi mi fermeranno i carabinieri, chiamati da qualcuno che mi avrà scambiata per il "palo" di qualche manigoldo alle prese con qualche furto!
:
@Lia: ho visto delle immagini molto belle, fatte da persone che hanno già fatto il cammino. I periodi consigliati sono primavera ed autunno...il problema è che generalmente sono periodi in cui c'è lavoro (ritornando al tema della discussione). Considerando che sono uno di quelli che la percorrerebbe in tranquillità (min 5 giorni), dovrei ritagliarmi una settimana da dedicare all'itinerario...Boh, forse ho una possibilità nel "ponte" 25 aprile - 1 maggio. In autunno non vedo ancora disponibilità di tempo...
:
@Edoardo: hai dimenticato di "skillarti"!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.