CENED+ : capacità termica areica

messaggio inserito lunedì 2 novembre 2009 da Campanellino

[post n° 213488]

CENED+ : capacità termica areica

Vi chiedo una delucidazione a proposito della finestra "tipo di struttura" in CENED+, per la determinazione della capacità termica areica.
Nel mio caso si tratta di un singolo appartamento autonomo.
Dove chiede "area totale" devo mettere la somma delle superfici che delimitano la zona termica esclusi serramenti e cassonetti, quindi: soffitto, pavimento, pareti perimetrali dall'interno sottraendo serramenti e cassonetti....ma le superfici dei tramezzi interni devo metterle o no?

La procedura di calcolo dice:
- per la zona priva di elementi interni di separazione: gli elementi di involucro che delimitano la zona;
- per la zona costituita da un involucro edilizio: gli elementi di involucro interni orizzontali e verticali ed elementi che delimitano la zona da quelle adiacenti o dall'esterno.
In quest'ultimo caso, data la loro scarsa incidenza, le pareti verticali interne di separazione possono non essere considerate nel calcolo.

Secondo me non è chiaro :(
:
i tramezzi sono poco incidenti e quindi non si contano...
mi sembra chiaro e comunque è sto detto anche durante il seminario del 21 ottobre scorso
bye bye
:
certo, però che se il tuo 'tramezzo' è un muro di spina portante da 50 cm... io lo leverei ;)
bye bye
:
Grazie delli...il mio dubbio era scaturito dalla frase "POSSONO non essere considerate..." che, detta così, sembrava quasi intendere che fosse discrezionale, cosa quanto mai strana! Cmq asesso è tutto chiaro...li includo solo se hanno inerzia termica rilevante!!
:
Scusa delli ma ho un altro dubbio elementare...con questa nuova procedura di calcolo mi sembra di regredire.
Nel computo del volume lordo riscaldato il muro divisorio tra 2 subalterni:

-se riscaldati da 2 impianti diversi lo considero ancora in tutto il suo spessore?
-se riscaldati da stesso impianto e io sto certificando un solo subalterno?
:
Ma nel caso io abbia la classica villetta su due piani (p.t con solaio verso vespaio + p1 con solaio che divide i due piani e solaio verso sottotetto), riscaldata da un unico impianto, cosa devo considerare?

Le pareti che vanno verso l'esterno escluso i tramezzi, mi è chiaro. Ma per i solai?

Quello verso il pianto vespaio + solaio su sottotetto + il doppio di quello che divide il piano terra e il piano primo?

Grazie mille per l'aiuto...

:
x camp:
muro divisorio tra 2 sub
1_ riscaldati da impianti diversi= metà spessore del muro (rispetto a vecchia procedura dove si contava tutto il muro come lordo per la tua u.i..)
2_riscaldati da stesso impianto= metà spessore (come prima)
in ENTRAMBI i casi non computi la superficie di quel muro come disperdente (per il caso 1 è diverso da precedente cened dove la si calcolava)
x ale
il solaio che divide PT/P1 NON lo calcoli... (ma non lo calcolavi neanche con la vecchia procedura)
bye bye
:
Grazie delli, in effetti non essendo più considerate sup disperdenti è logico che sia così...ieri sera ero proprio fusa!
:
Quindi per superficie lorda si intende quella che arriva fino alla mezzeria dei muri confinanti con altro impianto?
E per altezza lorda quella che arriva fino alla mezzeria delle solette sopra e sotto?
E di condeguenza calcolo il volume lordo riscaldato?

Mamma mia sono tornata all'ABC!!!
:
Sono andata a rivedere le slide del seminario e dice:

"Per definire i confini del volume lordo climatizzato si considerano le dimensioni esterne
dell’involucro, mentre, per definire i confini tra le zone termiche, si utilizzano le superfici di
mezzeria degli elementi divisori"

Ma quindi -escludendo il discorso della zona termica che per qs appartamento non mi serve- sup lorda, h lorda, vol lordo li calcolo come prima, considerando TUTTO lo spessore...mentre quando vado a indicare per ogni sup disperdente i mq, non considero la stessa superficie che racchiude il volume lordo ma dove fa angolo con una parete che confina con altro impianto arriva solo fino alla sua mezzeria? E' giuso?
:
non fare confusione e non andare in paranoia.....
una zona riscaldata da un altro impianto è come se fosse una zona termica diversa QUINDI= metà spessore (muro e solaio)
volume/superfici/altezza LORDE le consideri comprensive di tutto lo spessore dell'elemento divisorio QUANDO dall'altra parte NON è riscaldato da nessun impianto (centrale o autonomo)... altrimenti metà spessore SEMPRE (centrale o autonomo)
la superficie disperdente è quella che delimita il tuo volume lordo... e come se ti costruissi il volome in 3d e poi lo esplodi e misure le superfici delle varie facce.... ok?
bye bye
:
Ok, quindi rispetto a prima, se certifico un solo appartamento, per centralizzato non cambia nulla, mentre per autonomo sup/h/volume lordi saranno minori, giusto?

In pratica nel caso di apartamento autonomo, confini volume lordo e confini della zona termica coincidono...era quel "mentre" tra le 2 frasi che mi faceva pensare che si calcolassero secondo 2 criteri diversi...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.