rilascio certificato energetico

messaggio inserito giovedì 7 aprile 2011 da vale.arch

vale.arch : [post n° 259393]

rilascio certificato energetico

stiamo vendendo casa e l'acquirente ha richiesto il certificato energetico dell'immobile..mi hanno detto che si può fare un'autocertificazione energetica mettendo come classe dell'edificio la più bassa..Volevo sapere se è corretto oppure devo per forza rivolgermi ad un certificatore?
carla :
In realtà, da appena una ventina di giorni, i notai richiedono l'Attestato di Certificazione Energetica, pur essendo obbligatorio già dal 1 Luglio del 2009, non potendo più utilizzare l'autocertificazione.
Considera che i costi sono molto contenuti, quindi in una compravendita decisamente ammortizzabili.
Dovresti rivolgerti ad un tecnico onesto.
ECOfficina
vale arch :
grazie x l'informazione ;-)
carmen :
se l'edificio è vecchio, va bene anche un'autocertificazione secondo me...
carla :
NON VALE PIù L'AUTOCERTIFICAZIONE
riporto una nota del consiglio nazionale del notariato
(da www.notariato.it/it/servizi-utenti/cittadino/tua-casa/come-dove-chi-… )

A partire dal 29 marzo 2011 è entrato in vigore il D.Lgs n. 28/2011 in tema di promozione dell’uso di energia da fonti rinnovabili, pubblicato nel supplemento ordinario n.81 della Gazzetta Ufficiale n. 71 del 28 marzo 2011, che ha introdotto il nuovo comma 2-ter dell’art. 6 del dlgs 192/2005 (inserito a seguito dell’apertura di una procedura di infrazione a carico dello Stato Italiano, che – in difformità rispetto alla Direttiva Comunitaria – aveva abrogato l’obbligo di consegna della certificazione energetica).

Il nuovo comma 2 ter prescrive l’inserimento negli atti di compravendita e di locazione di un’apposita clausola sulla certificazione energetica dei fabbricati, ricollocando tale aspetto al centro della fase circolatoria degli immobili. Resta da valutare l’impatto che tale nuova disposizione avrà sulle singole Regioni che hanno legiferato.

ECOfficina
...soluzioni per un abitare sostenibile...
emme :
dipende dall'immobile, se ante 1991 di solito la classe è G e quindi puoi fare l'autocertificazione altrimenti le classi sono E o F ante '96 circa e via dicendo
da tenere conto che le classi energetiche producono valore aggiunto ad un immobile quindi vedi se ti conviene farla certificare

x carla
attenzione...
l'autocertificazione in classe 'pessima' cioè G è a tutt'oggi una possibilità di cui il venditore si può avvalere
il compito del notaio invece è mettere le parti a conoscenza dei consumi energetici del bene, anche perchè
altrimenti in Italia le compravendite sarebbero ferme al medioevo!
NIO :
Intanto non suddividere a priori dalla data del 1991 ...

inoltre ti conviene chiedere direttamente al notiaio che seguirà la compravendita... alla fine è sempre lui che richiede e vuole i documenti che ritiene necessari ( per legge, cioè non se li inventa)... di conseguenza con ogni probabilità, se non sicurezza ti chiederà l'ACE...

Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.