Cened nuova costruzione

messaggio inserito venerdì 5 ottobre 2012 da Tes

Tes : [post n° 300302]

Cened nuova costruzione

Ciao a tutti, sto impazzendo!Mi trovo a certificare con cened nuovo capannone, E8.
Legge 10, metto i miei bravi valori delle dispersioni, pareti opache e vetri, pt ...
Ho creato più zone termiche e per ognuna ho inserito le aree tot, sup. disperdenti ecc ecc...
L'impianto è autonomo, con 2 caldaie mult mod a condensazione in cascata e l'acs è prodotta da impianto solare sul tetto, collegato al bollitore in un locale tecnico.
1- quando inserisco la caldaia, nei sistemi impiantistici, non devo mettere l'acs?(ossia mettere solo i vari radiatori, ventil ecc ecc da abbinare poi alle zone termiche create?)
Ho poi abbianto le zone con i vari terminali differenti per il risc e poi creato il solare termico nell'apposita sezione...
2-Ho provato in tutt i modi, trovo che alla fine, confrontando i miei risultati con quelli ipotizzati da legge 10, i miei sono adirittura superiori all' eph lim!!!! quelli da L10 davano eph inferiore di quasi 1/3 di quello limite...non so più dove sto sbagliando...

Qualcuno può dirmi cosa potrei aver sbagliato per avere dei dati così lontani da quelli ipotizzati? E' la prima ace su nuova costruzione e sono in panico, ho pochi giorni per risolvere :-(((((

Grazie come sempre a tutti coloro che avranno voglia di aiutarmi :)
Dotting :
Prima di tutto il solare non può produrre l'acs da solo, quindi o un bollitore è collegato alle caldaie o c'è una resistenza elettrica.

Detto questo controlla:

- nella legge 10 se sono stati considerati i ponti termici (di solito non lo fa nessuno)
- i tuoi rendimenti impiantistici come sono? (il riscaldamento dovrà essere nell'intorno del 95 %, se il valore è molto più basso l'errore sta li)
- il rapporto di forma è coerente con l'edificio? Magari hai commesso un errore grossolano nell'inserimento delle superfici disperdenti.
- ventilazione, come è stata considerata nella legge 10? E8 ha una ventilazione obbligatoria diversa rispetto al residenziale (cambia di un botto l'indice di affollamento).

Onestamente è un po' ambizioso effettuare la propria prima ACE su un capannone, di certo il coraggio non ti manca :D

Ah, dato che hai fretta magari è meglio se lasci una mail, così sarà più rapido risponderti :)
Tes :
Dotting grazie mille!!! :)
Oggi riparto da zero, superfici comprese!
La legge 10 è fatta con i ponti termici! Devo ricontrollare l'indice di affollamento, provo anche a fare delle prove per vedere (ne ho fatte a bizzeffe, ma non guasta!) per vedere dove può essere l'inghippo.
Ho visto che hanno un impianto di rifrigerazione e di estrazione aria wc...ma non so cosa farmene :S...
lascio la mail, hai ragione!
email

Riparto e vi faccio sapere...
Dotting :
Prima di ripartire da zero (dato il tempo necessario per farlo) esportati il file di calcolo e dai un occhio ai coefficienti di scambio termico, così vedi subito se ci sono valori anomali;

L'estrazione dell'aria nei bagni è associabile ad una ventilazione meccanica a semplice flusso senza recupero di calore, dovresti capire il suo regime di funzionamento, se fisso o intermittente, alla fine influisce sul coef. di scambio per ventilazione e la sua potenza elettrica assorbita lo rende un ausiliare elettrico.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.