Fare APE o dichiarazione di non necessità?

messaggio inserito giovedì 15 settembre 2016 da Giovanna

Giovanna : [post n° 386423]

Fare APE o dichiarazione di non necessità?

Buongiorno,
ho un dubbio: un cliente mi chiede di fare un Ape per un edificio classificato catastalmente in D7 - edificio ad uso industriale. Secondo l'Appendice A del D.M. del 26/06/2015 per tale tipologia di edificio (appendice a lettera b) non c'è l'obbligo di dotazione dell'Ape.
Il mio dubbio nasce dal fatto che all'interno dell'edificio stesso ci sono porzioni adibite ad ufficio, segnate nella pianta catstale come ufficio, che però non sono catastalmente individuate come appartenenti alla categoria ufficio. Devo comunque fare l'Ape per queste porzioni? Io penso di no, perchè non sono contraddistinte da un subalterno nè catastalmente scorporabili dal resto dell'edificio. Sbaglio?
Grazie
gioma :
Non conoscendo la Regione in cui è ubicato l'immobile, posso risponderti solo facendo riferimento alle linee guida nazionali.
Il certificatore deve attenersi all'uso reale dei luoghi e non ai dati catastali.
La Appendice A del DM 2015 dice che sono esclusi dall’obbligo di dotazione dello APE gli edifici industriali ed artigianali quando gli ambienti sono privi di riscaldamento ( e/o climatizzazione ) oppure quando il riscaldamento ( e/o climatizzazione ) è previsto solo per esigenze del processo produttivo.
In merito alle zone adibite ad ufficio, esse vanno certificate solo se dotate di impianto di riscaldamento ( e/o climatizzazione).
Giovanna :
Grazie, l'edificio è in Veneto, e nè il capannone nè le porzioni ad ufficio hanno riscaldamento. C'è un boiler elettrico per ACS nello spogliatoio-wc, ma l'immobile è inutilizzato da 3 anni, tutte le utenze son chiuse e non si sa se funziona.
Comunque grazie, farò la dichiarazione e basta.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.