Dubbi vari

messaggio inserito martedì 12 maggio 2009 da logan5

logan5 : [post n° 197298]

Dubbi vari

Perpiacere, qualcuno che ha fatto l'esame può rispondere a queste domande:

1) è richiesto il dimensionamento strutturale?
2) sono da rispettare le leggi della Regione Campania o solo quelle statali, e se sì quali sono le più importanti?
3) fino a che livello spingere la progettazione (ad esempi devo prevedere anche la centrale termica a norma di legge?)?
4) i fogli lucidi hanno già una fincatura o sono completamente intonsi?

Grazie e in bocca al lupo a tutti!

PS: sarebbe bello usare questo spazio per chiarirci dei dubbi progettuali piuttosto che inserire dei post inutili del tipo: "oddio che fifa che ho!" o: "sapete il numero di telefono della segreteria?".
paoblo :
1_ il dimensionamento strutturale non è sempre richiesto. Solo per chi fa l'esame 4/S.Per giustificare il dimensionamento occorre il calcolo dei pesi propri e accidentali. Per il calcolo c'è una battaglia in corsi: chi dice di applicare gli stati limite ultimi, chi invece fa affidamento sulle tensioni ammissibili, per legge ormai si applica solamente il primo.
2_ non ne ho idea, penso comunque vada bene ad esempio anche quello di Roma nello stabilire le altezze dei fabb. il resto fa affidamento a codice civile e standar urb. e leggi varie.
3_I locali tecnici sono normalizzati da appositi decreti che consiglio di vederti.
4_ è irrilevante. Nel caso in cui i fogli siano senza margini non fare l'errore di farglieli. So che la commissione ha espressamente chiesto di non fare nessun tipo di riquadro.
Buono studio.
RaffaB :
dove devi sostenere l'esame?

1_io ho sotenuto l'esame ad aversa e per il vechhio ordinamento non c'è dimensionamento strutturale. a Roma alcune mie amiche hanno fatto il tema urbanistico (un piano di lottizzazione) e il dimensionamento da fare era quello urbanistico.

2_dalla mia esperienza di aversa posso dirti che la commissione non ha neppure vouto che si scrivessero le leggi ale quali si faceva riferimento. In generale segui quelle nazionali anche perchè per la campania è quasi impossibile trovare i regolamenti edilizi.
Per le residenze le più importanti sono distacchi, da edifici e da confine, parcheggi (standard tognoli e antincendio se interrati) dimensioni minime degli ambienti e altezze minime, superamento barriere architettoniche.
3_queste cose mi sembra che vadano un pò troppo oltre, magari possono chiedertele all'orale se c'è un prof di fisica tecnica.

In bocca al lupo.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.