Esame Arch. iunior Roma

messaggio inserito mercoledì 13 maggio 2009 da Rosy

Rosy : [post n° 197433]

Esame Arch. iunior Roma

Ciao,
devo sostenere l'esame da Arch.iunior a Roma, peccato che nessuno ne parli e vorrei sapere se è un bene o un male!!!
dite che le commissioni sono più severe?
e oltretutto io inizio a prepararmi solo ora x l'esame, è un pò tardi lo so, ma dite che riesco a prepararmi cmq o abbandono subito l'idea di farlo e passo direttamente alla sessione invernale?
grazie a tutti, ciao
sere :
io ho iniziato da poco la teoria...
ma la prova più dura (per me) è la prima.. il disegno e la rappresentazione del progetto che daranno!!!
anche perchè ormai chi disegna più con la matita...
Rosy :
Si quello è vero, ormai nn si disegna piu con la matita!io ho la fortuna di aver fatto l'istituto d'arte e di essere cresciuta con la matita in mano,il disegno nn mi preoccupa anche se dovrò rifare un po di pratica. A me fa paura il computo metrico e la seconda prova! pero sapere che anche tu hai iniziato da poco, un po mi consola... io ho ordinato il libro di Romano G."guida pratica all'esame di stato di arch.jr." studio anche sul manuale dell'arch e sul libro si urbanistica... tu invece su cosa stai stud?
sere :
occhio che non si possono fare nomi di libri o altro nel sito...
comunque studio su un libro di preparazione per es di stato arch j e arch, poi sulle prove passate (soprattutto)e poco sul prontuario...
speravo di trovare qualcuno che l'avesse dato, ma per ora nessuno risponde!!!
paoblo :
Posso darvi un consiglio da fratello!!!
Sicuramente avrete i vostri buoni motivi per fermare qui i vostri studi e non a ndare avanti con la specialistica. Però voglio ravvisarvi sul fatto che con la triennalle avete una concorrenza spietata per trovare lavoro e le vostre possibilità sono scarse rispetto anche ad un geometra che ha i vostri 3 anni di esperienza sul cantiere,magari!!!
io pure ero insicuro se andare avanti o fermare li i miei studi ma ora che ho finito, e vi assicuro che 2 anni volano, non me ne sono pentito per nulla. Considerate che volendo potrei fare anche l'esame d'abilitazione per ingegneri edili 4/S. E cosi vi dannerete per l'esame di stato tra due anni al termine della specicalistica.
sere :
io già lavoro da un po...
sono scelte, se uno ne ha le possibilità (tempo e denaro) fa bene ad andare avanti, hai ragione.
poi però non sono completamente daccordo... è l'esperienza e la bravura che ti da il lavoro, ci sono geometri che sono molto più in gamba di arch quinquennali /triennali che non ne hanno un'idea...
dipende.
Rosy :
Grazie sere, nn avevo capito che nn si potevano fare nomi...
per quanto riguarda il fatto di continuare a stud, io c'ho pensato...e nn sono solo 2 anni, io devo recuperare molti crediti e quindi un altro anno di studio, poi un altro anno testistico, e gia sono 4!!!e considera che io ho preparato la tesi triennale in 1anno e mezzo, gia mi sembra troppo! e poi come dice sere ci vuole tempo e sopratutto denaro... pero sono contenta per te che sei riuscito a finire, complimenti! io mi sa che mi fermo qui!!!
paoblo :
era proprio quello che volevo dire ossia:
che un geometra con il suo bagaglio di esperienze alle spalle può benissimo competere con un laureato alla triennale e non solo.E che sicuramente dipende dalla bravura individuale, guarda Palladio che da scalpellino ti arriva a fare la Rotonda.Ma volevo solo farvi rendere conto delle limitazioni che la triennale da a chi la porta a termine.Poi dipende dalle aspettative che uno ha di fronte. Se ti accontenti di fare il disegnatore cad a vita allora va bene, se invece hai grandi obiettivi allora!!!! comunque non volgio scoraggiarti ne sottovalutare le tue scelte, le condivido e capisco le influenze esterne che condizionano le nostre scelte. E poi siamo nell'era dei pezzi di carta che tu lo voglia o meno è quello che conta. Poi decidi tu se usarlo quando vai in bagno o per realizzare quello che un architetto sogna di fare per la società e non mi riferisco alle sole case a due piani per residenze private.
giuliana :
....che paternale!!!!
ragazze forza e coraggio...non è vero che è così difficile trovare il lavoro che ci soddisfi con la nostra triennale!!
non accontentiamoci mai..
giuliana :
cmq è meglio non dare determinati consigli.....si cade nella volgarità e nella mancanza di rispetto nei confronti delle persone che hanno studiato come te e che sono sicuramente più realiste....quando pubblicherai il tuo progetto su una rivista di architettura (che sia una rivista nazionale/importantissima a questo punto!) comunicalo a tutti noi povere disegnatrici cad come ci definisci tu!!!!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.