Aversa - I/II Prova

messaggio inserito mercoledì 24 giugno 2009 da Genny

Genny : [post n° 202183]

Aversa - I/II Prova

Ciao a tutti, quali elaborati richiedeva la I prova? E soprattutto in che scala?
Inoltre, per i 4/s, che cosa richiedeva la II prova? Avete fatto tutto in linea di massima (non avendo il Neufert a disposizione)?

Grazie.
-chicco- :
la prima prova che è stata sorteggiata da chiocchia.. prevedeva il progetto di un edificio del tipo a ballatoio in un lotto di posizione immaginaria e pianeggiante, da rappresentare con una planimetria al cinque100, pianta tipo di alloggio duplex al 100 o al cinquanta, due sezioni sull'alloggio al 100 o al cinquanta, due prospetti al 100, schema di aggregazione e calcoli insediativi eventuali su foglio protocollo timbrato.
le altre due prove non scelte erano il progetti di un complesso di case a schiera ed il progetto di un edificio residenziale del tipo in linea.
la II prova chiedeva una relazione descrittiva tesa a giustificare il dimensionamento insediativo, più la descrizione facoltativa di ogni altro aspetto tecnico costruttivo o architettonico il candidato ritenuto opportuno..in poche parole ripetere i calcoli insediativi in forma narrativa..per capire se impostando il progetto non avessimo copiato?!!
a disposizione nessun libro, nessun foglio in più, solo carta millimetrata intonza ed i loro fogli timbrati.
Clacla :
Ciao, come PRIMA PROVA è uscita la tipologia residenziale a ballatoio con dati di progetto dimensioni del lotto 28 x 110 mt ed IF 2,2 mc/mq e la richiesta di utilizzare il piano terra a destinazione commerciale o libera e due duplex sovrapposti di cui ogni singolo duplex doveva avere una superficie tra i 95 e 125 mq.
Gli elaborati richiesti erano:
1) PLANIMETRIA GENERALE DELL'AREA DI PROGETTO scala 1:500 con schema aggregativo delle cellule
2) PIANTA DEL PIANO TIPO. Scala 1:100 o 1:50
3) DUE SEZIONI, una longitudinale e una trasversale, almeno una sul corpo scala. Scala 1:100 o 1:50
4) DUE PROSPETTI, ANTERIORE E POSTERIORE. Scala 1:100 o 1:50

II PROVA:
Non è uscito il calcolo strutturale ma bensì realizzare una RELAZIONE TECNICO/DESCRITTIVA del progetto svolto sottolineando la giustificazione insediativa, le scelte progettuali di carattere distributivo, tecnico-costruttivo ed architettonico.
blugirl :
allora la traccia richiedeva un alloggio a ballatoio,
gli elaborati
pianta di aggregazione al 500
pianta tipo, 2 prosp e 2 sez al 100 o al 50...
non avevamo altro materiale a parte quelli forniti dalla commissione, nn si potevano consultare manuali...il tempo corre veloce....
la 2 prova era una relazione tecnico-illustrativa dell'elaborato svolto
Genny :
Grazie a tutti per le risposte.
Ma è mai possibile che nessuno si è ribellato per la mancata consultazione del manuale?
Anche se a livello legale hanno ragione loro, perchè non c'è scritto se è possibile o meno utilizzarlo...
Faraone 2009 :
Art. 6 – Obblighi dei candidati.
È fatto divieto ai candidati di tenere con sé, durante le prove, borse o zaini, libri o appunti, carta, telefoni cellulari ed altri strumenti elettronici. Durante le prove non è permesso ai candidati di comunicare tra loro verbalmente oppure per iscritto, ovvero mettersi in relazione con altri, salvo, che con i membri della Commissione, né è ammessa la consultazione di qualsiasi testo. E’ altresì vietata l’introduzione nell’aula di esame di telefoni portatili e di altri strumenti di comunicazione.
I candidati devono rimanere nella sede di svolgimento delle prove sino alla scadenza del tempo assegnato ed in nessun caso possono uscire della predetta sede se non hanno consegnato tutto il materiale ricevuto al momento dell’inizio della prova. Il candidato che contravviene alle disposizioni di cui al presente articolo è escluso dalla prova abilitativa da parte della Commissione
Faraone 2009 :
Ascoli Piceno.

Possono essere utilizzati solo i testi sotto elencati:
E. Neufert, Progettare e Costruire
B. Zevi, Il Nuovo Manuale dell’Architetto
Manuale dell’Architetto
Prezzario regionale
Manuale dell’Urbanistica (Casa Editrice Pirola)
Vocabolario della Lingua Italiana
Durante le prove è vietato utilizzare macchine fotografiche, cellulari, telefoni e
personal computer.
I candidati non potranno lasciare l’aula prima che siano stati dettati i temi.

... meglio leggere i bandi prima...
roscia :
ciao a tutti!!!ho fatto la prova ad aversa il 23...ma mi sorge un dubbione....veramente il piano terra non rientrava nella cubatura totale??????
Lloyd :
Secondo un Prof che è passato al mio banco, tutta la cubatura ottenuta dal calcolo con l'indice era destinata ai duplex, abbiamo fatto il calcolo insieme. Ovviamente la cosa non mi torna perché nel testo d'esame si parlava anche di un piano terra ad uso commerciale... Ma il Prof. è stato chiaro. Oltretutto io avevo già diviso la cubatura in 80% privato e 20% pubblico come da normativa, ma il Prof. mi ha detto che tutta la cubatura andava a privato, ossia nei Duplex...
Secondo me non erano d'accordo nemmeno fra loro, spero che il mio esame sia corretto da questo Prof. ;)
-chicco- :
ma se dividendo la cubatura per tutti i 100mc si insediano circa 67 persone..bisognava forse fare meno di 22 alloggi e dare la cubatura restante al commercio?
lloyd :
Io ho fatto 18 duplex da 124mq

Phil :
io ne ho fatti 12 da 121mq con un unica scala e un ascensore che serviva i 12 alloggi! Aiutooooooo!!!!!!!!!
dani :
nella mia zona si erano calcolati 54 abitanti e avevamo fatto circa 18 / 17 abitazioni da 96 m2
Phil :
ho capito ho toppato siete già in due ad aver fatto 18 alloggi!
-chicco- :
non si può dire...la cubatura portava 18 alloggi con la tipologia grande e 22 alloggi con la piccola..era a scelta anche se parlando di quadrilocali con cinque-sei posti letto si insediavano così facendo troppi abitanti e quindi si forse potevano progettare anche meno alloggi..
DaniEle :
Ciao Phil, anche io ed un'altra ragazza abbiamo fatto 12 alloggi con un'unica scala ed un ascensore, ma i mq di ogni alloggio mi sembravano un po' di più...
Lloyd :
Phil e DaniEle ovviamente vi auguro in Bocca al Lupo!!!
Però secondo me il vostro errore è di aver fatto una sola scala per tutti quegli alloggi. Le scale non servono solo per raggiungere gli alloggi, ma anche come vie di fuga. Credo da normativa che ci debba essere una scala ogni 30 metri di ballatoio. E' anche vero che questa commissione sembra che se ne sia fregata delle normative, ma forse potevate almeno fare due scale.
Detto questo vi faccio i migliori auguri per l'esame :)
DaniEle :
Lloyd non credo di aver sbagliato a mettere una sola scala per gli alloggi che mi sono calcolata. Hai ragione tu che le scale servono come via di fuga, ma la normativa antincedio e con precisione il D.M. 16-05-1987, n. 246
Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione dispone che, per gli edifici con altezza antincendi compresa tra i 12m e i 24 m, la massima superficie di competenza di ogni scala per piano è di 500 mq, quindi avendo fatto un edificio di 490 mq ed avendo posto un'unica scala al centro dell'edificio che distribuisce simmetricamente gli alloggi con via di fuga inferiore ai 30 m sono a norma. Piuttosto mi preoccupa la loro interpretazione del tema! Cmq auguri anche a te!
Phil :
Veramente io due scale l'avevo messe, ma il prof. che dispensava consigli a destra e a sinistra mi ha detto che erano troppe! Anche quando avevo messo più alloggi ha avuto da ridire! Che dire!
roscia :
anch'io ho fatto 12 alloggi da circa 125 mq....ma questa cosa di tutta la cubatura agli alloggi mi è proprio sfuggita!!!!aiuto!....è poi scusate non dovrebbe essere così!!!perchè ci fanno studiare un 80/20 e poi cambiano le carte in tavola a seconda della giornata!!!almèno potevano scriverlo sulla traccia!!!unaaaaaa!!!!!!che commissione ragazzi!!!
roscia :
...io direi che una scala che serve 6 alloggi per piano sia abbastanza invece!
ANOMIS :
ragazzi da manuale le scale vanno messe ogni 30 metri
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.