AIUTO! con quest'esame di stato stiamo impazzendo!

messaggio inserito giovedì 2 giugno 2011 da Giulia

Giulia : [post n° 264311]

AIUTO! con quest'esame di stato stiamo impazzendo!

Ciao a tutti, vi chiedo aiuto perchè qui con quest'esame di stato stiamo impazzendo!
Mi dite se il mio ragionamento può andare?
Mi viene dato un lotto di 30x60 =1800mq
indice di fabbricabilità 2 mc/mq =3600mc edificabili
altezza max 10 metri
rapp copertura 25%

Il mio obbiettivo è di sfruttare tutta la volumetria e l'altezza realizzabile senza sprechi, pertanto:
3600Mc / 10 H= 360 mq
R .C 25% (1800)= 450 mq
360<450 QUINDI OK!
A questo punto devo inserire il vano scala -ascensore es 15 mq
360-15= 345 mq = sup lorda per appartamenti
ipotizzo 2 appartam /piano ottenendo così 172 mq ad appartamento....
(SO CHE E' SOVRADIMENSIONATO....ERA X FARE UN ESEMPIO!)

Altra questione, molti colleghi suddividono invece il volume edificabile /100 mc Ab (dm 1444) partendo da questo dato ottenuto x il dimensionamento delle residenze...la domanda è questa: ma questa divisione non si fa per un predimensionamento a scala urbanistica?
Grazie per la pazienza e a chi deciderà di aiutarci!
Giulia


Ante e Post :
Domanda: ma l'altezza di 10 mt ti serve proprio tutta?

Se ipotizzi il classico 270+25/30 di solaio sei a circa 3 mt/piano.
Quindi 3 piani= 9 mt. 3600/9= 400 mq.
Sei sempre entro i tuoi limiti e se con il torrino delle scale vuoi uscire su una eventuale terrazza hai comunque un metro di margine in altezza per non farti venire paranoie durante il compito.
Da qui in poi molto dipende dalla tipologia edilizia.
Il DM 1444/68 va mensionato solo in caso di traccia urbanistica e comunque il valore preciso è di 80 mc/ab e nel 2011 col mercato immobiliare che ci ritroviamo io non "oserei" alzare questo limite perchè le case stanno diventando davvero minuscole!


Giulia :
Vabbè...10 mt mi servono tutti...anche no...secondo me comunque non c'e' da sputare sul volume realizzabile e comunque era anche per "sbanalizzare" un pò l'esercizio...(si fa x dire)
Comunque il mio dubbio di fondo resta, ovvero il dimensionamento di aree a parcheggio e dimensionamento residenziale 80mc/Ab ai sensi del dm 1444 si fa solo con traccia urbanistica, quindi il progetto di un intervento di un intero quartiere...si parla di roba da ettari...corretto? (o comunque non l'edificio in linea o la schiera sul lotto 30x50 per intenderci!)
Giulia :
Ripansando al torrino scale...cubare non cuba ( H per volume fino a estradosso solaio copertura e comunque nel Reg Ed è specificato)... ma concorre all' H max , giusto?
DR COSTA :
Di solito il vano ascensore non fa cubaggio (urbanistico) ma te lo ritrovi nella superfice coperta.
Per quanto riguarda il DI 1444 80 mc ad abitante servono per dimensionare gli standard urbanistici: ossia tot volume = tot abitanti = tot aree verdi ecc.
Quando si dimensiona un edificio si parte dal volume, il lotto di terreno ha già una tipologia edilizia assegnata da R.U. o vecchio PRG.
Il volume si calcola fino al sottogronda senza solaio di copertura, quindi facciamo 270 cm + 30-35 cm di solaio + 270 cm quindi l'altezza per il calcolo del volume è 570 cm o 575 cm per piano terra e piano primo. Lo stesso vale per edifici a più piani.
I parcheggi si dimensionano con la 122/89.
Di solito il DI 1444 si applica nei piani attuativi, se te hai un lotto di terreno si può supporre che sia all'interno di un piano attuativo con le opere di urbanizzazione già realizzate.
DR COSTA :
Ricordati le distanze dai confini, minimo 5 metri dalla proprietà privata confinante o proprietà pubblica, a meno che tu non debba rispettare degli allineamenti di piano o distanze maggiori da strade non urbane.
flou :
per dr costa: quindi in questo caso avendo per esempio un lotto 30x60 come ha scritto giulia sarebbe un lotto edificabile con la superficie 20x50 togliendo le distanze minime di 5m dalla proprietà??i calcoli sarano da fare su una sup.edificabile di 1000mq e non di 1800mq? giusto?
Giulia :
Buongiorno, quindi la mia perplessità era fondata:
una cosa è il calcolo dell'H ai fini del calcolo del volume ...
ed un' altra cosa è l' H max che danno nella traccia (la quale suppongo si riferisce all'H dell'edificio finito!
Giusto?
GRAZIE!
DR COSTA :
I calcoli su quanto grande deve essere l'edificio si fanno sulla sup. complessiva, l'importante è che l'ingombro del fabbricato rispetti le distanze minime dalle strade, dai confini, dalle pareti finestrate.
Comanda sempre la norma più restrittiva, certe volte capita di avere dei rapporti di copertura talmente alti che sembra di potere costruire su tutto il lotto, ma togliendo le varie fasce di rispetto l'edificio si ridimensiona.
flou :
Giulia ma in questo caso hai considerato le distanze dai confini?prima di procedere con il dimensionamento di massima?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.