Non c'è nessuno che farà il tema urbanistico?

messaggio inserito venerdì 14 giugno 2013 da Max

Max : [post n° 319444]

Non c'è nessuno che farà il tema urbanistico?

Avevo alcuni dubbi.
Se ho un'area di lottizzazione rettangolare che confina con strade pubbliche, i marciapiedi perimetrali bisogna disegnarli all'interno della area di lottizzazione? o è giusto disegnarli all'esterno perché dovrebbero far parte della carreggiata della strada?
Edoardo :
Ma che vuol dire? Che contesto? Hai un rilievo? Un marciapiede è per definizione parte della sede stradale. Se la strada è viabilità pubblica il marciapiede dovrebbe essere ricompreso in essa, cioè fuori dal comparto. Tuttavia io ho fatto un PPIP in cui hanno prescritto una pista ciclabile al lottizzante, attigua alla viabilità pubblica. Essa è stata conteggiata come verde pubblico, pur risultando in realtà un ampliamento della sede stradale esterna al comparto. Però il marciapiede non è nè area pavimentata (verde) nè pista ciclabile, è tale perchè adiacente ad una strada.
Max :
Scusa Edoardo. E' per l'esame di Stato, ma è una questione molto importante.
Mi perdonerai se ho sbagliato a pubblicare qui la mia domanda.
Mi chiedevo: se nella traccia dell'esame non è specificato nulla riguardo ai marciapiedi, ma è riportato solamente che la mia area di lottizzazione confina a sud con una strada provinciale, tu cosa faresti?
Disegneresti i marciapiedi interni alla tua area o ipotizzi che facciano già parte della strada provinciale?
Grazie Edoardo
Edoardo :
I marciapiedi disegnali fuori. Dentro hai:
Roba tua (LOTTI) ...che è l'area fondiaria $$$.
Roba da cedere (VIPS) ...verde pubblico, parcheggi pubblici, viabilità pubblica, istruzione e servizi (se te li chiedono, sono urb. secondaria.. altrimenti no).
Può esserci una ciclabile, sempre pubblica.
Poi ci sono eventualmente dei posti auto assegnati, privati (per es. se hai attività commerciali P1, P2.. e possono essere fuori dai lotti).
Dipende infine dalle prescrizioni particolari
Marco :
Anch'io avevo quel dubbio! Bravo Edoardo.
Se posso approfittarne: per la viabilità interna a 2 corsie di marcia, che conduce per es. a delle residenze, consiglieresti 7 metri di larghezza? Il raccordo tra viabilità interna e quella pubblica di 5 metri può andare bene?
Alex :
La larghezza della strada comprende anche i marciapiedi. Credo sia per questo che vanno disegnati fuori.
Il distacco stradale di conseguenza va preso dal limite esterno del marciapiede, (quello verso l'area di lottizzazione, non verso l'asse stradale). Dico bene?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.