Esame di stato Aversa

messaggio inserito mercoledì 22 ottobre 2014 da lex

[post n° 349933]

Esame di stato Aversa

Ciao a tutti!in giro ho trovato questa traccia di esercitazione e volevo condividerla con voi, nella speranza che svolgendola ci possiamo confrontare.
Dati: S.F= 1533 mq
I.F.= 1.5 mc/mq
Rc = 40%
H max 7 metri
nella traccia non è specificato ma credo che si vogliano ricavare villette a schiera. io ho fatto un pò di calcoli e mi sono "ricavato" 5 villette a schiera da 360 mc cadauna per un totale di 23 abitanti. p.s. non son o sicuro della validità dei miei calcoli, ho ancora tanta confusione!
:
ho utilizzato gli 80 mc/ab e tenendo presente il Rc ed il V edificabile a me vengono 6 villette da 360 mc

V edi= 2300 mc
S standard= 522 mq
Sf= 1011 mq di cui con Rc = 404 mq

dimensioni villetta singola 10x6 altezza 6 m = 60 mq e 360 mc a villetta

quindi tenendo conto del Rc e del V edificabile:

mq totali delle 6 villette= 360 mq inferiori ai 404 di Rc
mc totali delle 6 villette= 2160 mc inferiori ai 2300 di V edificabile




:
ciao!!mi fa piacere che qualcuno si sia interessato. ho rifatto nuovamente i calcoli e sono giunto ad un nuovo risultato. dividendo il volume edificabile per 100 mi sono ricavato 23 abitanti. ho ipotizzato villette a schiera per 5 persone, per cui 23/5 = 5 villette a schiera. dividendo il volume totale per le 5 unità immobiliari ho ricavato il volume di una solo schiera 2299.5/5 =459.9 mc. una volta ricavato la volumetria singola, dividendo questa per h=6.50 ho ricavato la superficie lorda di pavimento di un singolo piano.
pianta singola 11.8x6= 70.8 mq
superficie max copera 354mq<613mq (1533x0.4=613mq).
cosa intendi per superficie standard???
i locali garage interrati non vanno mai considerati nella volumetria??per qualsiasi tipologia edilizia??
grazie ancora e a risentirci presto!!! :)
:
ciao!!mi fa piacere che qualcuno si sia interessato. ho rifatto nuovamente i calcoli e sono giunto ad un nuovo risultato. dividendo il volume edificabile per 100 mi sono ricavato 23 abitanti. ho ipotizzato villette a schiera per 5 persone, per cui 23/5 = 5 villette a schiera. dividendo il volume totale per le 5 unità immobiliari ho ricavato il volume di una solo schiera 2299.5/5 =459.9 mc. una volta ricavato la volumetria singola, dividendo questa per h=6.50 ho ricavato la superficie lorda di pavimento di un singolo piano.
pianta singola 11.8x6= 70.8 mq
superficie max copera 354mq<613mq (1533x0.4=613mq).
cosa intendi per superficie standard???
i locali garage interrati non vanno mai considerati nella volumetria??per qualsiasi tipologia edilizia??
per altezza maxima tu consideri la linea di gronda per edifici con falda??
intradosso del piano abitabile + alto per quanto riguarda edifici con copertura piana (tipo terrazzo)??
:
la traccia che hai messo non so se è solo un esercizio o è compresa in un piano, se fosse inserita ad esempio nella realizzazione di un piano di lottizzazione della superficie territoriale una parte deve essere considerata per gli standard urbanistici (verde, parcheggi, scuole, attività collettive).
:
nell'esercizio si parla di superficie fondiaria, quindi già "pulita" dello spazio per gli standard urbanistici. la definizione di superficie fondiaria dice che oltre a contenere lo spazio edificatorio, comprende le aree destinate alla viabilità, al verde ed ai parcheggi di esclusivo uso privato.
:
Ciao a tutti, mi inserisco, due chiarimenti:
1) Da Lex la divisione di 100 si riferisce allo standard residenziale di 100 mc/ab. comprensivo dei 20 mc per i servizi associati che in questo caso si accorpano agli 80 mc/ab. di residenziale vero? Il tuo calcolo mi sembra corretto, anche se ancora non mi esercito nella prova pratica, mi sto limitando a vedere più esercizi svolti ma sembra che ognuno lo faccia in modo diverso, sono abbastanza confuso anch'io!
Per quello che riguarda i garage non fanno volumetria, almeno per quelli interrati, nelle altre tipologie credo anche. Per le altezze degli edifici a falda invece quella da considerare è la quota dell' intersezione tra l'intradosso del piano di copertura con il muro esterno del fronte, ma se il volume sottostante la copertura è interamente abitabile per misurare l'altezza si considera la quota di mezza falda, infine per gli edifici con coperture piane se il terrazzo è praticabile la quota da prendere è l'estradosso del solaio stesso (l'intradosso solo se non è praticabile!).
2) Da Ryu vorrei sapere, nel caso si fosse trattato di superficie territoriale, in che modo ha calcolato la superficie standard? Io ho fatto in questo modo: ho ricavato il numero abitanti dalla volumetria ricavata da ryu dividendola per lo standard residenziale e cioè 2160 / 100 = 21 ab. lo moltiplico con lo standard urb. per gli insediamenti residenziali 18 mq/ab. (per comuni oltre i 10000 ab.) 21 x 18 = 378 mq, considerando che Sup. Fondiaria = Sup. Territoriale - S (servizi pubblici) - R (strada pubblica), trovo R cioè 21 x 7 mq/ab. = 147 mq, sommo i due valori e ho 378 + 147 = 525 mq , è ok?
:
ciao Dark, tutto perfetto quello che hai detto ;)
:
ciao a tutti!!!
Rispondendo a Dark i 100 mc sono 80 abitabili + 20 residenziali. in questo caso essendo tipologia villetta a skiera si poteva benissimamente dividere per 80, ma in giro, ho visto che la maggior parte divide per 100 anche per questa tipologia edilizia. in riferimento all'altezza massima la definizione dice: altezza massima reale consentita, si misura dalla quota media del marciapiede, lungo il fronte principale dell'edificio, alla quota massima dell'intradosso del solaio di copertura dell'ultimo piano abitabile. deduco quindi (spero di si) che l'altezza massima è riferita al piano abitabile più alto dell'edificio. ora se l'edificio ha una copertura a falda si va alla linea di gronda, se invece ha tetto piano si fa riferimento all'intradosso/estradosso...ecc ecc. se per esempio ho un'altezza massima di 6.50 e voglio realizzare una casa unifamiliare con tetto a falda, quando andrò a misurare l'altezza, mi fermerò all'intradosso del solaio (cielo) del piano abitabile o devo raggiungere l'intradosso del solaio di copertura ad esempio sottotetto non abitabile??io penso che l'altezza massima sia riferita al piano abitabile, anche perchè quando si calcola il volume edificabile ci si ferma all'intradosso del solaio di copertura(cielo) del vano abitabile + alto. spero di riuscire a chiarirmi bene questo concetto anche grazie a voi. analizzando un pò la tipologia in "linea" mi sono fatto un altro bel carico di dubbi!!! :(
"nella tipologia in linea il piano terra può essere destinato, in alternativa, a pilotis, a destinazione commerciale, con spazi condominiali di relazione, residenziale con appartamenti che affacciano su giardini privati o con il solaio del piano terra a + 1/1.5m dalla quota di spiccato, o con box privati pertinenziali. Nel caso di destinazione a pilotis o a parcheggi, il piano terra non entra nel calcolo della cubatura, negli altri casi (salvo che la destinazione sia residenziale) non fa parte della volumetria abitabile, bensi di quella dei servizi associati alla residenza con relativa destinazione d'uso commerciale - terziaria." ora, nel caso in cui io decido di fare il piano terra con i pilotis, in questo caso il piano non entra nella cubatura e fino a qui ci siamo. volendo io fare al piano terra pilotis con negozi, esiste una percentuale che mi dice quanta superficie a negozi posso realizzare oltre allo spazio a pilotis??mi rendo conto di essere stato un pò lungo ma sono dei dubbi che vanno confutati e non avendo nessun altro riscontro, oso chiedere a voi. ciao a tutti e a presto!!!!!
:
Intanto grazie ad entrambi della risposta, allora Lex, sempre per le altezze mi riferisco ad alcune guide che ho letto, il Ceccarelli della Maggioli e il Bertelli dell'Alinea, sul primo (più recente) su una tabella viene riportato sinteticamente che l'altezza dei fabbricati con tetto a falda si misura "alla gronda" ma andando più avanti specifica che si misura dal piano antistante il fronte sino all'intradosso dell'ultimo solaio, per edifici con copertura piana o con pendenza fino al 35% ( per pendenze >35% al punto medio della struttura di copertura). In pratica non viene affatto indicato un eventuale sottotetto non abitabile, però è implicito che qualora ci fosse non sarebbe quel "ultimo solaio" a cui si riferisce nella definizione.
Come riscontro di ciò, sul Bertelli, come ti avevo scritto, precisa che l'altezza si misura all'intradosso del solaio di copertura all'intersezione con il muro esterno dell'edificio. Qui è specificato sia il termine di copertura sia il punto preciso in cui si prende la misura dell'altezza dell'edificio a falde (all'intersezione...), questo vuol dire che anche in presenza di un sottotetto non abitabile l'altezza si misurerebbe comunque fino al punto suddetto.
Per sciogliere ogni dubbio ti invio una scansione di una tabella grafica dove sono riportati proprio i casi di cui parli, contattami alla mia mail email .
Per quanto riguarda la cubatura del piano terra quello destinato a pilotis si esclude dal volume edificabile solo se di uso pubblico, nel caso di spazi condominiali di relazione sarebbe di uso semiprivato e potrebbe (credo) computato al 50% come le loggie e i terrazzi. Per i solai rialzati di 1mt. dallo spiccato il volume interrato non fa cubatura per quelli a 1,5 mt. non ne sono sicuro, mi sembra che oltre un metro il volume interrato verrebbe considerato come volume edificabile, correggimi se sbaglio.
La percentuale che cerchi per calcolare i servizi associati alla residenza (negozi di prima necessità, studi professionali, servizi collettivi per le abitazioni..) è 20 mc ad abitante insediato, che deriva proprio dagli standards residenziali che hai accorpato a 100 mc/ab. (80 mc/ab. residenziale e 20 mc/ab. servizi alla residenza) nell'esercizio precedente, infatti cosa vuoi dire quando parli di 80 abitabili + 20 residenziali?
Meglio essere lunghi e chiarirsi ogni dubbio...ciao
:
Ciao!!!
ti ringrazio per la tua disponibilità. in riferimento al mio messaggio volevo dire 20 mc servizi della residenza (negozi) , pardon!! per quanto riguarda il volume edificabile della linea, vediamo un pò se ho capito. se al piano terra voglio realizzare locali commerciali, la cubatura in questo caso va computata nella voce mc dei servizi della residenza, la quale si ricava moltiplicando il numero di abitanti per i famosi 20 mc di servizi della residenza. quindi in questo caso ad esempio avrò una linea con tre piani abitabili (1°-2°-3°) più piano terra utilizzato a negozi i quali rientrano nella cubatura!!!!se invece al piano terra voglio lasciare vuoto utilizzando quindi i pilotis e voglio ricavare delle sedute coperte, spazi di relazione pubblici ecc ecc, in questo caso lo spazio non va computato nella cubatura. quindi al piano terra avrò tutto libero + ingresso al corpo scala (che farà parte o non parte della cubatura??)se invece al piano terra voglio realizzare pilotis + locali commerciali??come funziona in questo caso??esiste ad esempio una normativa che mi dice 2/3 della superficie dei pilotis può essere utilizzata a negozi senza che questa rientri nella cubatura??sarebbe bello in questo caso!!!per i piani rialzati al piano terra credo che sia solo una scelta stilistica. se il sottostante volume interrato è utilizzato a garage allora non va computato. se invece è impiegato a civilie abitazione - uffici- sale riunioni ecc allora va computato nella cubatura (penso che sia cosi)
già che ci siamo mi spieghi meglio quel "50% come le loggie e i terrazzi" a cui facevi riferimento??è proprio vero non si finisce mai di imparare!!!
email ho creato un account proprio per le discussioni sul forum, al fine di filtrare meglio la mia posta. ciao!!!!
:
Ciao Lex, è un piacere confrontarsi, anche perchè i dubbi sono tanti!
Cominciamo dall'inizio:
1) Si, la cubatura dei servizi commerciali si ricava in quel modo, però ora mi chiedo se la divisione per 100 mc/ab. sia valida, sul Bertelli ho degli esercizi svolti dove pur utilizzando per residenziale tutti i mc disponibili nella traccia, dato che si tratta di edilizia privata, calcola il numero di abitanti da insediare per 80 mc/ab, ma magari hai visto altri temi svolti dove usavano i 100 mc....
2) Sulle scale ci infiliamo in un ginepraio! Il dubbio se le scale facciano cubatura o meno ce l'ho anch'io, ho fatto una ricerca ma non ho avuto risposta certa, sul web alcuni dicono che fa cubatura, altri no, altri fino a una certa altezza, in realtà dipenderebbe dalle N.T.A. dei vari comuni, ad esempio in Lombardia le scale e i relativi disimpegni non cubano. Quindi come comportarsi all'esame? O si va a vedere le relative N.T.A. del capoluogo dove si va a fare l'esame o si azzarda una scelta, io le cuberei, anche perchè le tracce svolte che ho visto non le escludevano. Sul Ceccarelli, parlando di edifici a ballatoio, dice: "il ballatoio è un collegamento orizzontale aperto che non entra nel calcolo della cubatura, così come le scale" che intende aperte, in quanto poi riporta il caso della Lombardia dove non cubano "anche quelle chiuse", quindi se ho capito bene credo che in un edificio in linea si possa fare anche una scala aperta da un lato senza che cubi (se "aperta" vuol dire questo!). Comumque nel caso di p.t. a tutto pilotis con il solo volume ingresso-scala certo cuberei almeno quello.
3) Nel caso di p.t. con pilotis + locali commerciali, cuberesti i negozi utilizzando 20 mc./ab. e non cuberesti la restante parte a pilotis. Una normativa che deroghi la cubatura dei negozi per una parte di superficie a pilotis non credo esista.
4) La storia del 50% in effetti l'ho ritrovata solo sul Bertelli, ho cercato altrove sul web per un riscontro ma non ho trovato nulla a riguardo, ti riporto quello che è scritto sul testo, parlando del volume urbanistico dice: "il volume delle zone a pilotis e loggiato, dei portici, dei terrazzi in alcova, delle loggette viene occupato al 50%. I volumi che interrompono la continuità di queste zone sono invece computati integralmente." e poi ancora: "sono da escludere dalla cubatura: - chiostrine - portici, loggiati, gallerie e pilotis destinati all'uso pubblico (mediante vincolo) - volumi tecnici". Il problema è capire dove sia il pubblico e il privato... un'altra informazione riguardante queste parti di edifici, leggendo sul web trovo che in alcuni comuni "portici o loggie oltre il 20% della superficie coperta e profonde oltre 3 mt. fanno volume per la parte eccedente a questi valori". Sull'altra guida sembra non faccia alcun riferimento ai dimensionamenti di queste parti (bah!). A parte le terrazze o balconi a sbalzo che non fanno volume (se non superano 1,5 mt. di aggetto), per le loggie e i porticati a quali dimensionamento ti attieni?
Ti avrò incasinato stavolta, sarà che non ci sto capendo un cubo!
:
ciao collega
Anch'io sto utilizzando il ceccarelli della maggioli e come te anch'io mi sono ritrovato davanti esercizi in cui si divide per 100 ed esercizi in cui si divide per 80. penso che se si divide per 80 alla fine si ottengano i mq che nella realtà dovrebbero soddisfare gli abitanti nel caso si divide per 100. se dividi per 100 e ad esempio hai 25 abitanti, quando vai a quantificare i mq spettanti per ogni abitante, in quel momento fai un conto che nella realtà sarà molto meno nel senso che a quei mq dovrai poi sottrarre lo spazio per i disimpegni, corridoi, scale, ecc!!va a finire che dei 25 preventivati, ne sistemi una 20!! mah questo almeno come la penso io. secondo me si opera "bene" in entrambi i casi, tanto comunque in ogni caso hai il volume massimo edificabile che ti è dato da sfxif!!!non so risponderti sulle scale al momento, vorrei chiedere un pò in giro (qualche amico se ci riesco) appena so qualcosa di certo ti faccio sapere anche se anch'io penso che vanno "cubate"!!!!per le logge e i porticati stessa cosa, non riesco a trovare informazioni utili per capirci qualcosa di +!!! purtroppo per noi le cose da tenere a mente sono molte, mi viene quasi da dire che professione di merda!!! facciamo cosi, chi ha notizie certe le rende note. ovviamente nel frattempo ci si può confrontare sul altri dubbi!!! a tale proposito possiamo anche bypassare il sito, visto che le notifiche di messaggio sono abbastanza lente. ti ho mandato messaggio alla tua mail, in riferimento a quella tabella di cui mi parlavi... ti è arrivato??ciao e buon weekend...a presto!!!!!
:
Ciao!! questo sarà il secondo messaggio che ti scrivo, non capisco cosa succede con questi messaggi!!per quanto riguarda gli 80 o 100 mc, ank'io ho visto utilizzare entrambi i parametri. la normativa dice 80 mc quindi io direi di utilizzare quelli, sopratutto quando non c'è possibilità di creare locali commerciali. mi trovo concorde con te sul fatto di cubare le scale. in ogni caso cercherò conferme un pò su tutti i punti di discussione, magari cercherò di rintracciare qualke amico/collega già abilitato!!per le logge superiori al 1.50 mt di aggetto, non so proprio cosa dirti!!anche in questo caso cercherò di trovare delucidazioni esterne!! ti ho mandato messaggio alla tua casella email, in modo che tu mi possa girare quelle tabelle relative alle altezze. ti riposto il mio indirizzo mail email se vuoi possiamo scriverci anche direttamente per mail!!buon week end e a presto!! :)
:
ciao guardando i tuoi calcoli non riesco capire come ottieni le mc totali delle villette di 2160 mc...dove ricavi questo dato? e le dimensioni della villetta le ipotizzi tu?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.