Area da destinare a servizi collettivi per le abitazioni

messaggio inserito sabato 5 novembre 2016 da Biene

Biene : [post n° 389019]

Area da destinare a servizi collettivi per le abitazioni

Salve a tutti, ho un grande dubbio relativo alla dislocazione delle aree da destinarsi ad uso collettivo per le abitazioni/negozi e botteghe che lo stesso ceccarelli individua al piano terra nelle definizioni (i famosi 20 mc o 5 mq che si aggiungono rispettivamente agli 80 mc o 25 mq ad abitante, per intenderci). Il dubbio mi assale nel momento in cui nella traccia l'altezza massima è 8 metri che non consente di realizzare case in linea con i classici servizi commerciali a piano terra. Per cui come si procede? La via è obbligata e porta ad una schiera simplex con bottega a piano terra o c'è qualcosa che mi sfugge? Poterei, ad esempio, non necessariamente distribuire queste aree al piano terra degli edifici residenziali ma fare in modo che occupino un volume proprio?
Grazie
Maurizio :
Si puoi fare un altro volume dove realizzare gli spazi comuni. Vedi pag. 113 del Manuale di progettazione, Ceccarelli. Sono gli schemi per le cohousing ma credo che il principio sia lo stesso.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.