discrepanze

messaggio inserito mercoledì 28 marzo 2007 da isa

isa : [post n° 119509]

discrepanze

Ciao a tutti, che fareste voi se dovete presentare una dia per manutenzione straordinaria e facendo il rilievo vi accorgete che è molto diverso dal catasto? ovvero nella realtà manca una parte di volume che invece compare a catasto e che a me farebbe molto comodo in fase di ristrutturazione, quindi cosa dichiaro al Comune come stato di fatto?
Amy :
di effettuare una visura degli atti presenti in Comune. Ciao
salva :
quoto amy!!!
isa :
ma se, come è molto probabile, al Comune non risulta niente?
salva :
lo stato dei luoghi.... quello che rilevi! il catasto degli anni passati non è molto provatorio.
Monica :
sono andata in comune a vedere se c'era depositato un qualcosa e ho usato come stato attuale quello depositato e poi ho fatto depositare la nuova pianta al catasto
oppure si fa una dichiarazione in cui si dice che la realta non coincide coni il catasto e che tu provvederai alla messa in norma di tutti i documenti però in questo secondo caso si rischia a qualche sanzione perchè si potrebbe supporre che siano stati fatti lavori senza autorizzazione o senza aggiornare il catasto!!
o molto semplicemente in comune ti diranno come vogliono che ti comporti così si evitano bocciature della pratica!!!
domus :
bisogna prendere visione di ciò che è stato presentato al comune negli anni, ma sopratutto, anche se l'ampliamento a suo tempo è stato richiesto al comune, ma mai realizzato, dovresti vedere se allo stato attuale si può recuperare tale volume facendo riferimento alle norme attualmente in vigore, perchè non bisogna mai dimenticare che i proprietari si fanno le case, e noi le CAUSE se qualcosa va storto. ciao
isa :
grazie a tutti! Ieri ho fatto richiesta di visura al Comune, adesso ho le idee un po' più chiare!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.