Lo studio a casa propria

messaggio inserito giovedì 24 aprile 2008 da marchinno

[post n° 160047]

Lo studio a casa propria

Ciao a tutti, volevo sapere, se è possibile realizzare uno studio a casa propria, con tanto di targa, senza chiedere permessi, apparte ovviamente il posizionamento dellla targa.
Poi inoltre volevo sapere se una volta iscritti in un albo, cosa accade se si cambia residenza... si trasferisce l'albo o rimane il solito??
Grazie a tutti per l'attenzione
:
La tua iscrizione deve essere fatta o dove hai la residenza o lo studio. Se cambi provincia (sia come studio che residenza) cambi albo
ciao
:
grazie molte per il chiarimento
:
beh...non e' proprio esatto...ho dei colleghi che hanno cambiato residenza ma che sono rimasti iscritti all'albo di origine..
vedi es. collega iscritto a Lecce ma che esercita a Firenze..
:
ESERCITA A FIRENZE MA SARà SICURAMENTE RESIDENTE A LECCE ALTRIMENTI AVREBBE AVUTO L'OBBLIGO DI TRASFERIRE L'ISCRIZIONE NELLA PROVINCIA DI RESIDENZA
CIAO
:
Anch'io mi domandavo se fosse possibile apporre una targa all'ingresso del palazzo, visto che sono regolarmente scritta all'albo e lavoro a casa.
Qualcuno ne sa qualcosa?
Grazie
:
se leggi sul codice deontologico mi pare che ci sia scritto da qualche parte che si può apporre una targa di tot dimensioni tipo ottone o cmq metallica.
Ricorda che forse devi chiedere un permesso all'ufficio pubblicità del tuo comune, ma cmq dovrebbe essere una cosa semplice!
:
Ti ringrazio, Vichy, procederò quanto prima ad informarmi.
saluti
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.