SITUAZIONE ASSURDA

messaggio inserito giovedì 24 aprile 2008 da Archidafne

[post n° 160086]

SITUAZIONE ASSURDA

Cari colleghi, sono laureata da due anni ed iscritta all'Ordine da uno.
All'inizio non avevo alcun contatto per poter lavorare così quando ho conosciuto un buon contatto al corso dell'antincendio abbiamo cominciato a fare dei lavori insieme. Lavori per cui io faccio i sopralluoghi, il rilevamento architettonico e disegno il progetto che mi dice l'architetto che ha a mezzi la società.
Il risultato é che faccio nottate, mi mandano da una parte all'altra alle volte anche a vuoto, i lavori quando ci sono SONO PER IERI e quando chiedo i soldi la risposta é da quasi un anno a questa parte ANCORA non abbiamo ottenuto il certificato di prevenzione incendi ( i tempi di realizzazione dei lavori)...e siamo all'inizio.... oppure tu cosa vuoi fare il disegnatore o l'architetto!!!!!! E di lettera di incarico per il lavoro neanche a parlarne!
Alla richiesta dell'ennesimo lavoro AGRATIS gli ho detto "IO NON DEVO DECIDERE SE FARE IL DISEGNATORE O L'ARCHITETTO. IO SONO UN ARCHITETTO!"
CONCLUSIONE MI HA DETTO QUASI INTIMATO!!! DI DIRGLI SE ME LA SENTO DI FARE L'ULTIMO LAVORO CHE MI HA PROPOSTO .....
ed ora temo di perdere il "lavoro" ed il compenso per il lavoro sudato finora e che non posso dimostrate senza incarico
VOI COSA FARESTE?
ASPETTA LA MIA RISPOSTA PER IERI (OVVIAMENTE!)
:
l'esperienza comunque ti rimane, io ti consiglio di dirgli, magari anche per email, che ti dispiace ma che a queste condizioni non puoi proprio continuare, l'hai fatto capire più volte .. insomma chiudigli la porta. poche righe. vedrai ti propone un compenso, ma con furbizia ti chiederà quanto vuoi a quel punto non devi mollare devi esigere la notula a prezzo normale!
:
Il modo c'è: GONFIALO DI SCHIAFFI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
:
raccomandata A/R dell'avvocato che intima il pagamento dei lavori pregressi entro 15 giorni, tu hai i disegni originali, quindi se la parte forte.
tirate fuori le palle altrimenti i furbi ci provano sempre.
per la paura di perdere il contatto... meglio così
:
ciao, ma fin'ora hai vissuto d'aria? e' per persone come te disposte a lavorare gratis che io me ne sono andata via dall'italia. ma insomma non prendiamoci in giro. soldi tu non ne vedrai mai. se non punti i piedi sin dal primo lavoro, anticipo acconto rimborso spese, credi che dopo un anno siano disposti a pagarti? ehi, sveglia!!! ALZATI GUARDATI ALLO SPECCHIO E PENSA CHE VALI, E PER QUELLO CHE FAI DEVI ESSERE PAGATA. e finche' TU non deciderai che devi vivere e pagare le bollette coi tuoi soldi ,loro ne approfitteranno sempre.
un abbraccio e se gira la voce che hai lavorato gratis per un anno per uno studio, poi il prossimo nella stessa citta' pretendera' lo stesso...
:
ciao sul da farsi quoto daniele....hai i disegni fai scirvere dall'avvvocato...forse in effetti hai aspettato troppo come dice emanuela, un anno è davvero tano, sarà la prima esperienza ma io ormai non faccio niente per gloria...dopo le batoste...sono diffidente. in ogni caso venite a raccontarci le vostre esperienze sul blog http://equilibrioprecario.iobloggo.com e se volete pubblicare la vostra esperienza scrievtemi a valelal[at]libero.it....emanuela vuoi raccontarci la tua storia il prima e il dopo?? è interessante per confrontarci!! idem archidafne...noi siamo aperti ad ascoltare tuttti, se visitate il blgo capite di cosa si tratta!
vi aspetto!
:
MANDALO A FANCULO...
:
qua di lavorare gratis bisogna finirla!
l'università non ti insegna un cavolo e il lavoro si impara facendo gli schiavi e questo lo sopportiamo.
ma quando uno lavora bene e sa quello che fa o pagano o niente. stai togliendo lavoro agli altri facendo così quindi o ti fai pagare o gli dici da parte mia e di tutti che si sedessero loro a fare gli esecutivi..........sempre che sappiano accendere un pc.

basta........anzi dammi un appuntamento e lo vengo a minacciare io
:
mi auguro che anche voi tutti, quando e se sarete titolari di uno studio vi comportiate nel modo più giusto. PS: chi lavora alla fine viene ripagato sempre. Se il datore non è concorde basta saperlo subito e dall'inizio, ..per questo esistono i contratti..
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.