Meier

messaggio inserito lunedì 19 maggio 2008 da starlight

[post n° 162314]

Meier

Che ne dite della questione dell' Ara Pacis?Pare vogliano smontare la teca di Meier...
:
www.architettiroma.it/dettagli.asp?id=10295
per quanto mi riguarda, mi sembra una cosa fuori dal mondo.
non amo molto quell'opera, però quando ho sentito la proposta mi sono venuti i brividi ed anche se riconosco che la cosa non è paragonabile, non so perchè mi è tornato alla memoria la distruzione dei budda di Bamyan in Afghanistan.
Forse perchè c'è sempre un qualcosa di barbaro nel voler distruggere.
:
ciao peppe,
riconosco anche io che la cosa non è paragonabile, anzi ritengo sia offensivo associare queste due opere anche solo in teoria.
immagino che tu non avessi intenzione di offendere ed infatti ti rispondo non per fare polemica ma per porti una domanda (retorica?):

non credi che l'ars construens sia strettamente connessa ed inscindibile dall'ars destruens?

;)

e con questo ho detto la mia a riguardo e mi preparo ad una pioggia di insulti :(

se lo fanno davvero magari è l'inizio di una nuova era...?
(dubito... però... mai dire mai...)

saluti
:
...boh... nessuno risponde?
allora rilancio:

hai presente cosa succede dopo una dittatura?

(vedi i busti di saddam, mussolini, lenin, marx & C)

non è affatto detto che 'distruggere' sia sinonimo di barbarie, anzi. a volte avere il coraggio di 'distruggere' è un atto di umilità, segna lo spartiacque con la ritrovata 'libertà' (in senso lato) e lascia spazio a nuove 'costruzioni'.

non so fino a che punto alemanno lo sappia... ma questa è un'altra storia...
un caro saluto
:
se la pensassero tutti come te, non avremmo l'EUR42, e altre opere che sono state espressione del periodo fascista. La vera libertà sta anche nel riconoscere tutte le espressioni culturali altrimenti mi ripeto è solo barbaria perchè nell'atto della distruzione c'è solo la volontà di annientare "l'altro"
:
io lavoro a 100 metri dall'ara pacis e la vedo tuttti i giorni...e per quanto non mi faccia impazzire (Meier non è tra i miei arch. preferiti), per quanto ci siano tematiche non risolte (non dipendenti solo dall'opera ma dalla mancata realizzazione delle promesse fatte-vedi sottopasso sul Lungotevere:fondamentale!), per quanto ne sento parlare malissimo da tutti, non mi verrebbe mai in mente di buttarlo giù, per i seguenti motivi:
1) Le motivazioni principali mi sembrano legate a questioni politiche (la giunta che aveva approvato il progetto era quella di Rutelli)...
2) E' una delle poche architetture contemporanee della città di Roma, città il cui tasso di innovazione è pari a 0
3) Ho solo una vaga idea di quanti soldi ci possano aver speso, ma il fatto che si debba ricominciare da capo, anche in termini di tempo e di disagi, lo trovo aberrante...
E tutti quelli che dicono che era migliore la teca precedente forse dimenticano che non era attrezzata come quella di ora con sale espositive e un percorso museale finalmente degne dell'Ara Pacis
:
no no, non mi sono spiegata.
io spezzavo una lancia in onore del gesto simbolico della DEMOLIZIONE, ara pacis e sue problematiche a parte.

credo che il livello pari a zero di innovazione in italia sia, in prima istanza, dovuto al timore reverenziale che ancora portiamo verso il costruito (quello orrido, o con valenze negative, o obsoleto, o inutile, o sbagliato... ovviamente).

forse (e ripeto FORSE) se inziassimo a tirare giù meyer sarebbe più semplice tirare giù cose ben peggiori che offuscano da decenni il nostro paese... no?

dicendo così riconosco la superiorità di meyer rispetto a tanti ecomostri, lo elevo a simulacro bello e buono, lo prendo ad esempio... ma non pongo le sue opere tra le architetture "IN-DEMOLIBILI" solo e soltanto perchè partorite da un architetto 'famoso', anzi...

ma non vi rendete conto la potenza che avrebbe un gesto simile nei confronti delle 'archi-stars' mondiali?

il risultato sarebbe:
"tolto meyer si può togliere chiunque e qualsiasi cosa"!!!

credo che in un momento di crisi generale, non solo economica, sarebbe davvero un gesto catartico.
vedete, io non credo che l'economia muova il mondo, piuttosto lo immobilizza.
un gesto simile, con tutte le sue componenti anti-economiche, potrebbe smuovere le coscienze dal profondo.

(notare l'uso non casuale dei condizionali, per cortesia)

spero di essere riuscita a spiegarmi, nel caso cercherò di farlo meglio.
un saluto a tutti
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.