Ristrutturazione x amica

messaggio inserito giovedì 10 luglio 2008 da archia

archia : [post n° 168026]

Ristrutturazione x amica

La sorella di una mia cara amica con il fidanzato hanno acquistato incautamente un bel rudere di casa... xò in prospettiva vedo l'intervento interessante... il problema...
questi ragazzi hanno poche risorse economiche, addirittura vorrebbero farsi da loro dei lavoretti (lui lavora in campo edile...). Posso prendermi queste responsabilità?
Gli ho spiegato che non esistono più i lavori in economia, purtroppo loro erano convinti di fare il fai da te!!! Hanno un'impresa "amica" che a loro dire darebbe la sua disponibilità ed eseguirebbe le opere principali, per il resto si affiderebbero ad aiuti vari... Purtroppo solo in questo modo potrebbero far fronte alle spese di ristrutturazione.
Prendereste il mandato a fronte di un rimborso spese con piccola parcellina???? ...ma non esiste l'autocostruzione??? ...mi ricordo che all'Università se ne parlava spesso...grazie
nico :
tu fai la direzione lavori con l'impresa.
poi chiudi il lavoro con tanto di verbale controfirmato dall'impresa anche se mancassero pavimenti e sanitari.
poi i tuoi amici facessero quello che vogliono da soli.
Campanellino :
bisogna fare una DIA? La loro impresa "amica" non potrebbe firmare la DIA? E tu, se loro non possono permettersi di affidarti un incarico completo, limitati a fare la DIA stando alle loro indicazioni progettuali...poi la DL sarà finalizzata solo a verificare il rispetto della DIA, quindi giusto un paio di visite in cantiere nei momenti clou (es. tracciamenti)...per tutte le finiture invece i referenti sarebbero loro stessi.
sdo :
senza cessi e pavimenti, no no non si può fare!!! anche se lo fanno tutti ma se controllano. ... . .... !!!!!!!! son dolori!!!

mettiti sempre dalla parte della ragione

-fai la DIA (prezzo di mercato 1500 euro +iva per dia e DL)
-contatta l'impresa e falle fare il preventivo
-fate i lavori contemplati nella dia e preventivo (persone in cantiere solo quelle dichiarate dall'impresa il ragazzo della sorella della tua amica NO!!!)
-chiudi i lavori in regola con cessi e pavimenti
-riaccatastamento se necessario (prezzo di mercato 500 euri + iva)
-il resto faranno loro dopo

Attenzione per fare un favore e fargli risparmiare 4 lire vai nelle grane tu!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! per di più a paga ridotta o nulla

ciao

STE
Renton :
Scusate ma se si mettono nella dia i famosi "cessi" ed altro e poi non si fanno perchè ... mancano soldi ... non si potrebbe fare una sospensione dei lavori e finirla li ... Poi con il tempo la dia scade pure ...

Forse sto dicendola grossa ed in caso sono aperto a critiche (così imparo pure qualcosa) ma quanti lavori vengono sospesi ? Poi una volta che è stato fatto il grosso ... non credo che per montare una tazza o un lavandino serva la dia.


nico :
il pavimento e i sanitari erano un paradosso per dire che nei lavori ci metti il necessario.
pio le cose che si vogliono fare loro se le facciano ma non ti assumi responsabilità
sdo :
e come, nel momento che firmi una dia CA@@I tuoi, se i lavori non son oconformi alla dia al R.E. e al preventivo se controllano son dolori. L'assicurazione professionale c'è ? non credo!!! quindi si risponde in solido!!!!

Le dia si sospendono cosa vuol dire?

Durano 3 anni e poi scadono, ma a dia scaduta non è che finisce li. Devi ripresentare una nuova dia dicendo che sostituisce quella scaduta e poi finisci i lavori e poi fai la chiusura lavori in conformità alla dia e all'eventuale nuovo R.E., quindi o subito o tra tre anni o fra cento sempre i lavori in conformità devi fare!!!

non serve una dia per montare una tazza e un lavandino ma se fai una dia devi montare una tazza e un lavandino purtroppo.
ciaooooo a tutti

STE
nico :
magari demolisci e rifai i tramezzi e pavimenti e il bagno è ok.
e se quello la scala la vuole rivestire col marmo da solo nessuno ti obbliga a farlo nella tua dia.
io gli lascio la scala senza lavori già da progetto e sicuramente è conforme al regolamento edilizio e alla dia presentata perchè tutto ciò deve essere calcolato prima.
poi si chiudo i lavori e non si sospende proprio niente.
quello che fa dopo il proprietario in casa sua sono cavoli suoi.
sdo :
così ok.
Per le scale interne ad unità abitative non ci sono grandi regole da seguite
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.