devo chiedere l'aumento: aiutooo

messaggio inserito venerdì 18 luglio 2008 da -- * --

-- * -- : [post n° 168855]

devo chiedere l'aumento: aiutooo

Ciao, ho bisogno di un consiglio. Sono laureata da tre anni e da allora ho sempre lavorato in studi di architettura. Sono abilitata, con partita iva e da poco iscritta all'inarcassa. Sono pagata a ore (quindi se sto male o ritardo mi vengono decurtate ore dallo "stipendio"). Mediamente guadagno 800€ LORDI. Passando dalla fattura INPS a qll INARCASSA praticamente "ci smeno" il 4%. La mia commercialista mi ha suggerito di aggiungere comunque all'importo per le mie prestazioni il 4% (ovviamente non dovrebbe comparire in fattura la voce relativa perchè non prevista); io invece vorrei proprio un aumento, anche perchè il mio lavoro lo faccio bene e il capo si fida di me. Ecco la mia domanda: secondo voi quanto devo chiedere di aumento senza che mi tiri qlc in testa? Meglio parlare in termini mensili o annui??? Vi prego, aiutatemi! Grazie a tutti...
Da :
scusa, non prendertela...
ma sei una schiavizzata!!!
chiedi e pretendi un aumento. La cifra che prendi sarebbe poco anche se fosse netta e comunque non si deve fare i fifoni a chiedere gli aumenti, io l'ho sempre fatto e li ho sempre ottenuti.
buona fortuna
nico :
hai passato già troppo tempo lì quindi o ti fai pagare per bene, quindi almeno 1000 netti oppure te ne vai.
da quello che capisco non c'è futuro quindi tanto vale che investi il tempo a cercare altro. immagino che in 3 anni tu abbia imparato tanto da essere competitiva per trovare altro
lory :
considera che una commessa part-time guadagna 600 euro...
lare :
Non entro nel merito di quanto sei retribuita anche se concordo con i post precedenti.
Nel mio caso ad esempio io chiedo un aumento/adeguamento ogni anno e generalmente mi comporto nel seguente modo:
1. cerca di capire qual'è la cifra di aumento che pensi di voler ottenere (è importante non farsi trovare impreparati ed allo stesso tempo non sperare di ottenere il radoppio dello stipendio)
2. chiedo al mio capo quando ha un momento libero per parlargli
3. inizio il discorso sempre dicendo che visto che mi trovo bene e la collaborazione funziona mi sento in dovere di informarlo che a seguito di una comunicazione del mio commercialista sono costretta ad adeguare l'importo per non discostarmi dagli studi di settore e per non rimetterci. (ricorda nessuno lavora o meglio dovrebbe lavorare gratis, in più se devi smenarci tanto vale andare a fare la commessa).
4.se l'offerta non ti aggrada ma riesci comunque a strappare qualche risultato, non far vedere il tuo disappunto, continua il tuo lavoro ma nel frattempo cerca un nuovo posto o comunque guardati intorno.

Buona fortuna!
-- * -- :
..grazie a tutti per i consigli!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.