CHE DUBBIO ATROCE

messaggio inserito domenica 31 agosto 2008 da Luigi

Luigi : [post n° 171310]

CHE DUBBIO ATROCE

Devo presentare un progetto di riqualificazione di una scalinata esterna in cemento di proprietà condominiale che collega un residence turistico con la spiaggia. E' una di quelle scalinate interminabili che si incontrano nelle località turistiche che superano grossi dislivelli tutto d'un fiato. (Per esempio la scalinata di Capri o quella di Taormina per citare 2 esempi illustri).
Tale scalinata però non rispetta il rapporto alzata-pedata e non ha un pianerottolo di riposo ogni 10/15 gradini. Il dubbio adesso è questo: il rapporto alzata-pedata e il pianerottolo di sosta ogni TOT sono prescrizioni di legge oppure delle semplici regole di buona progettazione?
Se il rapporto pedata-alzata e il pianerottolo sono prescrizioni di legge io nel progetto di riqualificazione devo prevedere una totale demolizione e ricostruzione?
Grazie.
nikosky :
te devi riqualificare la scalinata, non riprogettarla...quindi io personalmente andrei a lavorare sulla scala cosi come è senza modificarla.
credo che sia per te un lavoro pubblico e non privato. in tal caso chiedere al RUP fa sempre bene.
se dovessi decidere di normalizzare la scala con le dovute accortezze legislative (e non di buona progettazione) intanto esula dalla ristrutturazione e diventa una scala ex novo...ma a mio avviso rischi di trovarti con la scala nell'acqua del mare con tutte le lunghezze giuste
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.