dubbio su D.I.A.

messaggio inserito venerdì 5 settembre 2008 da kelly

kelly : [post n° 171953]

dubbio su D.I.A.

ho fatto una D.I.A. per una tettoia in legno a copertura di legna e attrezzi agricoli, nella relazione ho scritto che i lavori saranno realizzati in economia e quindi non allegherò il DURC....un mio collega mi dice ke nn è più possibile fare lavori in economia. E' vero?????
sissi :
non si può più presentare una DIA e fare i lavori "in economia". Devi consegnargli il durc firmato e timbrato dall'impresa.
sdo :
a me ha detto che sulla dia si può scrivere che i lavori vengono fatti in proprio. Il mio cliente deve aprire una porta tra la cucina e il soggiorno.
nikosky :
a fine luglio ho presentato una dia con lavori in economia....no problem!!!
pac :
bhe qui dove lavoro io, prov di venezia e treviso lavori iin economia non si accettano più già da un bel po!
serve il durc dell'impresa, sempre!
onio :
se esegui lavori in economia facendoli fare a terzi (es. un impresa) è necessario il durc dell'impresa stessa MA se lavori sono eseguiti direttamente dal privato (e questo è possibile vedi circolare n. 848 del 14 luglio 2004 del M.del Lavoro) sempre se non superino determinati importi (mi sembra20.000euro) non è necessario nessun DURC e mi sembra logico il perchè....

é possibile che ci siano delle leggi regionali o R.E. che impediscano ad un privato di provvedere da se ad eseguire determinati lavori??? Mi sembra assurdo ma in italia tutto è possibile.

pac :
per una pratica come quella che diceva sdo sopra, apertura di una porta in comune hanno voluto il durc, qua è così per tutto ciò che si fa in dia serve il durc, unica eccezione sono le casette da giardino prefabbricate per cui le accettano senza, scrivendo però che l'installazione verrà eseguita dalla ditta fornitrice del prefabbricato stesso...
so nch'io che è assurdo il durc per lavori miserrimi...ma qua è così!
sissi :
io ho riferito quanto so secondo la mia diretta esperienza nel comune di Milano. Può essere che in altri comuni ancora lo permettano .Qmq se si tratta di piccoli lavori che rientrano nella manutenzione ordinaria, dove per altro non è necessaria la presenza di un arch., si comunica al comune (se serve) e buona notte.
saluti
onio :
che a livello nazionale la situzione è così per legge puoi eseguire lavori in economia (in proprio) che è una cosa diversa dai lavori in economia assegnati a terzi...
poi nn metto in dubbio quanto scritto da voi ma ritengo assurdo che mi si neghi la possibilità di eseguire un lavoro se lo so fare...
l'architetto cmq ci vuole per presentare questo è certo ma altro è obbligarmi a rivolgermi ad un impresa se una cosa la so fare da me, sempre nei limiti prescritti dalla legge.

vi faccio un esempio mio zio vende cancelli sa come si istallano mi chiede di disporgli una dia per poter eseguire i lavori, a Milano che succede anche se sa istallarlo lo obbligano a rivolgersi ad un impresa mahhh per me è assurdo.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.