Perizie di parte.

messaggio inserito mercoledì 24 settembre 2008 da sanny

[post n° 174068]

Perizie di parte.

Salve a tutti, sono un architetto da poco (2008) iscritto all'ordine, ho ricevuto da uno studio legale la richiesta di fare per loro il tecnico di parte per una causa di un palazzo dove sono prersenti molte perdite d'acqua ecc ecc.....
mi domandavo: posso svolgere questo incarico o sono necessari come per altri un determinato numenro di anni di pratica professionale o iscrizione all'ordine?
Un ringraziamento anticipato a tutti coloro vogliano darmi una risposta.
:
No, puoi fare il perito di parte subito.
:
volevo chiederti se invece sapevi se per fare il ctu sono necessari un certo numero di anni di iscrizione all'ordine. perchè nel tribunale della mia provincia me lo hanno chiesto!!!!
:
Generalmente per l'albo dei CTU i tribunali chiedono un curriculum che dimostri un esperienza nel campo dell'edilizia (in genere gli argomenti riguardano valutazione di danni, estimative) quando feci io la domanda ( Roma)pur essendo alle prime armi allegai delle fatture comprovanti la reale attività, il tutto venne poi valutato da una commissione (?)e fui accettata. Le dinamiche interne per gli incarichi però sono particolari.Altro discorso è da fare per l'albo dei periti degli immobili sottoposti ad aste pubbliche, l'impiegato di allora mi disse che era inutile farlo perchè venivano chiamati sempre degli stessi periti collegati a chi doveva vincere l'asta. Però oggigiorno può essere cambiato il criterio
:
in alcune non serve anzianità di iscrizione, a Roma invece mi sembra che si debba essere iscritti da 5 anni!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.