agibilità

messaggio inserito lunedì 29 settembre 2008 da stef

[post n° 174602]

agibilità

come si può decidere, in base al DPR 380 art 24, se per un edificio sottoposto a semplice ristrutturazione va richiesto il certificato di agibilità? voglio dire..chi decide se l'intervento "influisce sulle condizioni di sicurezza, igiene e salubrità, risparmio energetico dell'edificio e dell'impianto"?
A buon senso, qualsiasi intervento influisce su queste condizioni, a meno che non sia un intervento davvero irrilvante...
:
per interventi minori dipende un po' dai singoli comuni... se sono più o meno restrittivi nell'applicazione
bye bye
:
si, ma io quando chiudo i lavori come mi comporto?...faccio finta di niente e aspetto indicazioni dal Comune???
:
parli con il tecnico comunale e chiedi a lui se la ritiene necessaria o meno... tipo: vai da lei/lui e gli dici 'a mio avviso i lavori non richiedono agibilità' (oppure la richiedono... questo lo devi sapere tu) ed eventualmente senti che ti dice lui.... fare o meno l'agibilità non è poi la fine del mondo.... sono delle dichiarazioni in più o in meno rispetto alla pratica
bye bye
:
grazie per le risposte...
un po' aleatoria la cosa, ma va bene così...
:
se ho rifatto gli impianti (quindi ho già tutte le certificazioni) e devo rifare la scheda catastale perchè ho fatto interventi pesanti nella ridistribuzione degli spazi....io lo farei...
ovviamente sugli interventi minori...su quelli maggiori va sempre fatto
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.