detto ri-detto stra-detto

messaggio inserito lunedì 29 settembre 2008 da anna

anna : [post n° 174619]

detto ri-detto stra-detto

mi sa che oggi ho bisogno di spaccare qualcosa.
xchè sono a nero da un anno.
xchè x avere una cifra dignitosa sto discutendo da un mese e nn siamo ancora ad un accordo.
xchè sono stufa di avere coliche da stress un giorno sì e l'altro pure.
xchè so di meritarmi di vivere serena ed essere retribuita x quello che valgo.
xchè nn vedo futuro e ci vedo sempre + poveri e + amareggiati.
c'è qualcuno che mi tira su di morale?
Ana :
Cara Anna che dirti?Sono laureata da tre anni e ancora non vedo una lira!A lungo ho pensato di essere stupida,incapace,inadatta, poi ho capito che siamo tutti nella stessa situazione, che ci accontentiamo di 300€ al mese per fare i disegnatori dopo 42 esami all'università, tesi strappasalute e esame di stato.E la cosa più grave l'umiliazione...compagni di scuola che a 19 anni sn andati a fare i cuochi, ora a 30 anni hanno famiglia, casa con giardino e 3000€ al mese! Per non parlare dalla ragazza del piano di sopra:fa la babysitter la mattina,un pomeriggio si e uno no l'estetista e nei ritagli di tempo fa le pulizie alla vecchietta della porta accanto, TUTTO RIGORSAMENTE A NERO!! Va in giro supergriffata e si concede due e dico due vacanze alle Mauritius all'anno! Ok, abbiamo sbagliato tutto. Due sono le cose: o ce ne andiamo all'estero, vedi in Irlanda o simili o continuiamo a tenere duro perchè prima o poi la ruota dovrà girare!! Per quel che mi riguarda ho scelto di rimanere nel mio paese. Chi vivrà vedrà.... FORZA E CORAGGIO!!!
Vichy :
....noi siamo in tanti e ce ne è per tutte le salse htto:// equilibrio precario (punto) io bloggo (punto) com
eio-eio :
forse non ti tirerà su, quanto sto per dire farà prendere coscienza a te e ad altri...da troppo tempo ormai si discute del fatto che il lavoro negli studi professionali è sottopagato, ma alla fine chi decide di accettare di lavorare a queste condizioni siamo sempre e solo noi...perchè in giro c'è un gioco al ribasso che ti porta ad accontentarti di tutto, poichè nessuno e indispensabile e se noi ce ne andiamo c'è già pronta la fila con persone disposte a lavorare anche per meno...insomma ragazzi prendiamo coscienza del fatto che noi siamo la forza lavoro negli studi e che il coltello dalla parte del manico lo abbiamo noi, con le nostre capacità e professionalità...insomma impariamo a dire NO a condizioni di lavoro di merda, perchè il nostro NO serve a tutti...e smettiamola di dire SI incodizionatamente a lavori privi di gratificazioni, perchè quel SI è un danno che si riperquote su tutti!...in bocca al lupo, siamo in molti, uniti e solidali ossiamo farcela!
fra :
appena ho tempo ti mando una mail di aggiornamento della mia situazione, già avevo scritto la mia storia, adesso ho preso (forse) il treno giusto..
fra :
anche se è una goccia nel mare, iscrivetevi alla seziona Inarsind della vostra città: io da quando ho aderito, e ho avuto colloquio con presidente che mi ha aperto gli occhi, ai colloquio che sostenni bastò che dicessi le paroline magiche "le mie richieste sono queste, comprovate dal sindacato Inarsind cui sono iscritta" per ottenere condizioni un pochino favorevoli..
lo zio :
Per eio:
Vallo a dire a quei soggetti dei docenti delle facoltà di architettura che insegnano anche ciascuno 4-5 materie!!
Quando ho iniziato io si doveva sculacchiare per uscire dall'università ed eravamo tutti dico tutti fuori corso,pre-firma,firma,pre-appello,ecc. e li stramort.cci loro! E l'esame che non compariva mai sul libretto,se non dopo tutte queste menate fatte apposta per rallentare gli studi agli studenti.
Ora invece i ragazzini sono tutti in regola con gli esami,e le univers.ità non fanno altro che vomitare annualmente maree di laureati con scarsa vendibilità sul mercato del lavoro.E sono proprio questi che si svendono e non noi che siamo fuori dall'univerità già da 4-5 anni!
eio-eio :
...anch'io sono della vecchia guardia, uno di quelli che andava bene all'università, ma nonostante tutto c'ho messo 9 anni a laurarmi (e per quelli del mio stesso ordinamento all'epoca era un tempo più che soddisfacente)...condivido pienamente, l'errore è a monte, l'università non è più selettiva, è diventata un fenomeno di massa e per cercare di emrgere devi necessariamente acquisire altri titoli (master, dottorati,siss...)...fra un po' non basteranno neanche più quelli (forse già ora).
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.