impianto trattamento aria-integrazione ad una DIA

messaggio inserito venerdì 23 gennaio 2009 da stich

stich : [post n° 186213]

impianto trattamento aria-integrazione ad una DIA

salve a tutti...vorrei sottoporvi un quesito..oggi ho avuto una comunicazione del comune di milano in merito ad una DIA realizzata...mi chiedono di integrare una dia realizzata per un magazzino ed uffici,ovvero m chieono di verificare che il magazzino possieda i rapporti aeroilluminanti regolamentari o nel caso in cui nn possano essere rispettati (e non sono rispettati)di notificare le caratteristiche dell'impianto d trattamento dell'aria.
ora vorrei sapere che dovrei fare?..cosa intendono per impianto trattamento dell'aria e dove posso cercare notizie in merito..io ho previsto degli inverter nel magazzino tutto qui..,
grazie a tutti
trilly :
se nn puoi rispettare i RAI, ti chiedono di integrare con il progetto dell'impianto trattamento aria, ovvero spiegare come risolvi l'insufficiente areazione naturale: che tipo di impianto? con che portata? quanti ricambi vol/h?
contatta un impiantista e fatti dare delle dritte.
stich :
grazie trilly ma la eventuale relazione tecnica inerente all'impianto dovrebbe firmarla il tecnico installatore o io?
grazie ancora
trilly :
preferisco non firmare ciò che non mi compete e di cui non ho conoscenze sufficienti per poter esprimere un'opinione valida.
sotto il profilo normativo lo potremmo fare. riporto qui alcune considerazioni estratte da un articolo sul sito architettiroma.it:
"n base alle considerazioni che ho svolto ritengo che la progettazioni di impianti negli edifici sia di competenza degli architetti iscritti al settore architettura della sezione A dell'Ordine degli Architetti PPC. La competenza riguarda la progettazione e direzione lavori di impianti. Nel caso di verifiche degli impianti (Legge 46/1990) occorre anche che l'architetto sia iscritto all'elenco tenuto dalla Camera di Commercio ai sensi de DM 6.4.2000. Iscrizione subordinata alla dimostrazione di esperienza fatta nel settore impiantistico. Nel caso di dichiarazione di rispondenza di cui all'art. 7.6 del DM 22.1.2008 n. 37 occorre anche che l'architetto abbia esercitato la professione, per almeno cinque anni, nel settore impiantistico a cui si riferisce la dichiarazione."
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.