Info DIA

messaggio inserito lunedì 2 febbraio 2009 da Gabriella

Gabriella : [post n° 187176]

Info DIA

Ciao a tutti,ho bisogno di un vostro consiglio!
Ho presentato una DIA relativa a lavori di ristrutturazione all'interno di un appartamento.
All'inizio del rapporto con il committente,ho preparato una regolare lettera d'incarico in cui illustravo anche le fasi di svolgimento del progetto e gli elaborati grafici che avrei man mano prodotto.
La mia prestazione riguardava la stesura del progetto (dalla fase preliminare a quella esecutiva) e la presentazione della pratica DIA,senza nessun riferimento alla Direzione Lavori.
A questo punto vi chiedo:

1-Poichè nei moduli prestampati della DIA non è indicato in nessun punto il nome del Direttore Lavori, si considera automaticamente che sia il tecnico che ha presentato la DIA?
2-Nei casi di ristrutturazione,è necessaria la figura del Direttore Lavori?
2-Ho l'obbligo di firmare anche la Dichiarazione di ultimazione lavori?
3-In caso di difformità dal progetto presentato,io,in qualità di progettista, ne sono responsabile?

Grazie in anticipo a tutti quelli che mi risponderanno e scusate l'ignoranza...........sono agli inizi!!!

Gabriella
delli :
normalmente la modulisitca prevede l'inserimento anche del DL che può essere diverso dal progettista MA NON DEVE MANCARE... anche perchè è la DL che firma la fine dei lavori e il collaudo finale della DIA
la figura del DL è sempre necessaria
in caso di difformità dal progetto... tu dov'eri quando venivano compiute le difformità?
comunque, se sono opere comunque conformi, presenti una variante finale con la soluzione finale e sei a posto
bye bye
Gabriella :
Hai ragione,anche a me è sembrato strano che mancasse questa indicazione.
Ho indicato l'impresa che avrebbe svolto i lavori,consegnado anche il DURC,ma del Direttore Lavori nessuna traccia.
Ho usato i moduli del Comune (Roma,per la precisione).
Visto che non avevo l'incarico di direttore lavori (anche perchè il proprietario è un tecnico) durante l'esecuzione dei lavori non mi sono preoccupata di presiedere.
barby18 :
Controlla bene che nel modulo (o presso gli uffici competenti) non sia sottointeso che se non è esplicitamente indicato un D.L. diverso è lo stesso progettista che ne fa le veci. In questo caso, in ogni modo, hai il diritto di chiedere la relativa parcella perchè il D.L. è sempre obbligatorio. Se ci sono difformità fai variante. Voce a parte anche per relativo accatastamento obbligatorio con il collaudo e fine lavori.
Gabriella :
ok,grazie,barby 18.
In effetti ho controllato sul modulo e non si fa assolutamente nessun cenno al direttore lavori.
Appena possibile chiedo direttamente all'ufficio tecnico per sicurezza.Riguardo al resto,approfitto per chiederti una cosa:tutte le successive pratiche (richiesta di accatastamento,fine lavori,collaudo,agibilità)devono necessariamente essere fatte da me progettista o se ne può occupare anche un altro tecnico?
Dal testo unico sembra che possa farlo un tecnico qualunque.
Grazie per le dritte,bye!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.