dubbi D.I.A.

messaggio inserito domenica 8 febbraio 2009 da mery

mery : [post n° 187778]

dubbi D.I.A.

ciao raga, dovendo effettuare una dia per un cambio di destinazione d'uso mi viene richiesto un progetto ante e post operam
Come faccio a ritrovare il progetto originario, cioè se i diversi proprietari dell'immobile hanno nel tempo apportato delle modifiche come risalgo al progetto originario?
Pensavo al catasto ma ho forti dubbi!!!
grazie a tutti
dina :
L'unica credo proprio sia il catasto.
ciao
marco :
devi controllare che lo stato attuale corrisponda alla planimetria catastale, se presenta difformita'....dia tardiva e adeguamento catastale....ad esempio.
habana :
La pianta che c'è in catasto non è probatoria. Il catasto ha validità solo per dare un valore all'immobile, sui cui pagare tasse, imposte e co.
Per la conformità urbanistica devi vedere se c'è qualcosa in Comune, facendo ricerca per i nominativi che, nel tempo, hanno avuto titolo a richiedere i permessi (concessioni, autorizzazioni, etc.); di solito si tratta dei proprietari. Non è detto che tu possa risalire al progetto originario, specie se la costruzione è antecedente al 1942.

Per lo stato ante operam si intende l'ultimo prima delle opere e non quello originario.
Inoltre se, come sembra di capire, oltre a cambiare la destinazione fai opere edili, l'intervento edilizio potrebbe rientrare nella categoria del restauro/risanam. oppure ristrutturazione quindi spesso non espletabile con DIA.
Ciao
solidred :
chiamasi accesso atti, richiedi al comune di vedere ed eventualmente avere copia di tutto l'iter che ha avuto quella casa da quando è stata progettata la sua costruzione, li trovi tutto comprese i riferimenti ad eventuali variazioni catastali.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.