sostituzione Direttore dei lavori, che scrivere quando..

messaggio inserito mercoledì 11 febbraio 2009 da delia

[post n° 188173]

sostituzione Direttore dei lavori, che scrivere quando..

Lavoro di recupero edilizio.immobile di circa 200 mq. si parte con dia. il mio collega è il progettista io la DL. impresa lo zio della cliente con operai assunti e tutto in regola. ottimo penso.
a due mesi dell'inizio dei lavori iniziano a far qualche variazione del progetto. piccole cose..10 cm di qui o di lì.
a quattro mesi scrivo una lettera di sospensione dei lavori alla impresa accompagnata da verbale d'incontro con la cliente in cui si decide di sospendere i lavori "per motivi personali" della cliente.
perchè? semplice mi comunica che voleva effettuare delle opere abusive. le dico che si deve trovare altro DL.Ora i lavori sono fermi ma hanno realizzato un bell'abuso. demolizione del solaio e ricostrzione del medesimo in legno.
mi chiedo: scrivo lettera in cui mi dimetto pacificamente e descrivo tutte le opere tranne il solaio..ma come motivazione della mia rinuncia cosa dico: che vado via perchè? un DL può andar via perchè ha altri lavori in corso e non riesce a sostenere il suo ruolo? quali sono le parole esatte? grazie per aiuto
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.