tettoia

messaggio inserito mercoledì 4 marzo 2009 da franci

[post n° 190345]

tettoia

Una mia cliente ieri mi ha chiesto se è vero che può condonare (???)una tettoia che vorrebbe trasformare in locale chiuso all'interno di un cortile chiuso di sua esclusiva proprietà e chiuso da altri edifici.
Naturlmente io ho risposto che non è più possibile ricorrere al condono...ma poi mi è venuto un dubbio..può in qualche modo avere ragione??
Grazie per le risposte
:
è una sanatoria e non un condono.... ma solo se sei conforme agli strumenti urbanistici
vedi DRP 380/2001 art 36
bye bye
:
Grazie Delli
ma non sono sicura di avere ben capito: posso solo sanare la tettoia esistente ed abusiva o posso realizzare la chiusura e sanare quindi queto nuovo locale che verrà adibito a bagni ?

Grazie ancora
:
Ciao. Prima devi sanare la tettoia abusiva...naturalmente come specificato da delli, essa deve essere conforme agli strumenti urbanistici vigenti. Chiusa la sanatoria dovrai presentare una succesiva DIA o PDC (al riguardo leggi le N.T.A. e R.E.) per poter realizzare le succcesive opere(sempre se sia possibile). Considera che con la sanatoria avrai delle oblazioni che il committente dovrà pagare.

Ciauz!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.