Parete degli anni 30 "appesa" e solaio in legno

messaggio inserito martedì 10 marzo 2009 da Campanellino

[post n° 191064]

Parete degli anni 30 "appesa" e solaio in legno

Ho una casa degli anni 30 con solaio in travetti di legno.
Sul solaio c'è una parete divisoria "appesa", cioè c'è una trave di legno appoggiata a terra (nel senso dei travetti), ancorata con tiranti diagonali (delle piatte in ferro) alle 2 pareti portanti laterali e su questa trave è costruita la parete in modo da non gravare sul solaio.
La parete è fatta con tavellette da 4 cm e dato che al momento è parecchio ammalorata stavo pensando di abbatterla totalmente e rifarla con cartongesso strutturale.
Adesso sto guardando le schede tecniche della Knauf e ho visto che una parete del genere pesa sui 35 Kg/mq, quindi considerando 3 m di altezza sarebbe oltre 100 Kg al metro lineare...
Il mio dubbio è: secondo voi è troppo pesante per il solaio in legno? Ho problemi a valutare la cosa anche perché non riesco a capire se la parete così come è attualmente grava zero (essendo appesa) o magari già scarica una parte del peso sul solaio...
:
non so se ho ben capito, comunque perché non rifai la parete su una trave in ferro?
:
solo per capire: la parete è "appoggiata" su una trave in legno o è "appesa" a una trave in legno. Insomma la trave sta sopra o sotto?. In entrambi i casi il problema principale credo sia l'assestamento. Che luce ha questa trave? Hai preso in considerazione qualcosa di più leggero? tipo un cemento cellulare o anche una parete tamburata?
:
Potresti prendere un profilo a C, lattaccarlo ai due lati al muro portante con dei fazzoletti e ci appoggiarci sopra il tramezzo :-)
:
Allora: la trave in legno è alla base ed è ancorata alle pareti laterali da dei tiranti in ferro: delle piatte che partono dalla trave e salgono in diagonale andando ad agganciarsi ai muri portanti ad un'altezza di 2,5-3m (ovviamente da entrambe le estremità della trave. Quindi la trave è "appesa" ai muri e su questa trave è costruito il tramezzo con le tavelle....quindi la parete nel suo insieme è "appesa" nel senso che non grava (o grava solo in parte) sul solaio ma sui muri laterali.
Io non avevo mai visto questo sistema ma l'impresario mi ha detto che nei vecchi edifici con solaio in legno è frequente.
:
www.laterizio.it/costruire/_pdf/n72/72_52_59.pdf

Il mio caso è quello a pag 58, immagine in basso a sx
:
http://pl.wikipedia.org/wiki/Plik:Hornburg_Fachwerk.jpg
visto che il sistema funziona da anni, perché cambiarlo? non sarebbe architettonicamente valida l'idea di rifare il muro con la stessa tecnologia e gli stessi materiali? perché cercare nuove soluzioni quando i sistemi antichi funzionano benissimo
:
BRAVA ARCHI!!! TI QUOTO IN PIENO :-)
:
Infatti la mia idea era di lasciare gli elementi strutturali, cioè la trave alla base e i tiranti in ferro...ma usare detta trave per montarci sopra, in sostituzione delle tavellette, la guida per la parere in cartongesso, e tutto il resto.
Questo mi consentirebbe di ridurre ulteriormente i carichi dato che, oltre a scaricare sulla pareti, utilizzo un tramezzo più leggero rispetto al laterizio.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.