ristrutturazione ma stato di fatto difforme

messaggio inserito mercoledì 25 marzo 2009 da Fra

Fra : [post n° 192692]

ristrutturazione ma stato di fatto difforme

forse questo argomento è già stato trattato ma il sito non mi fa aprire le pagine dalla 10 in poi.
sto facendo un progetto di ristrutturazione interna con radicale modifica delle unità abitative; il mio dubbio nasce dal fatto che la pratica presentata nel 2005 segnala delle porte finestre laddove invece sono state realizzate finestre: in questo caso come mi comporto?
se faccio una tavola aggiuntiva dove segnalo la difformità tra stato di fatto e progetto presentato all'epoca è corretto?
oppure faccio finta di nulla?
pac :
di norma dovresti afre prima una pratica di sanatoria e poi procedere con il tuo progetto. verificakmq prima quali sono gli elaborati che sono effettivamente stati depositati all'iufficio tecnico.
Buon lavoro!
nikosky :
si era discusso empo addietro di questa questione e la maggior parte dei tecnici intervenuti hanno chiaramente detto che le modifiche che te vai a fare comportano un cambio dello stato attuale dei luoghi per questo motivo la nuova dia basta a "sanare" i vecchi lavori fatti senza permesso visto che con i nuovi regolarizzerai il tutto.
l'importante è che te inserisca la pianta del rilievo come STATO ATTUALE cosi da non avere problemi te per false dichiarazioni.
Fra :
grazie mille a entrambi!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.