lavori con abuso

messaggio inserito mercoledì 15 aprile 2009 da mavi

mavi : [post n° 194700]

lavori con abuso

Ciao...ho 1 consiglio da chiedervi...sono al mio primo lavoro e ho già qualche dubbio....il mio cliente deve fare un nuovo ingresso carrale in giardino, e fin qui tutto bene....l'anno scorso però ha fatto dei lavori abusivi in casa( ha spostato 1 parete e ne ha demolita un'altra), ed ora mi ha chiesto se con la dia x l'apertura dell'accesso carrale possiamo inserire anche i lavori abusivi ke ha fatto....come mi comporto? siccome sono lavori già fatti nn posso farli passare come nuova realizzazione....e poi, visto ke ha fatto tutto abusivamente, nn ha le certificazioni degli impianti, ke mi verranno richieste x l'agibilità.....come mi comporto? aiutatemi....1 grazie di cuore a chi mi darà suggerimenti....
mia :
purtroppo quello che ti chiede il tuo committente è una furberia abbastanza diffusa(almeno da queste parti)...ovviamente non è legale, dovresti rifiutare e proporgli una sanatoria (con relativa multa...). Il mio capo qualche volta lo fa, per conoscenti strettissimi; se puoi, evita. Per quanto riguarda le certificazioni impianti, sicuro che servissero per il semplice spostamento di due pareti?non era già agibile l'abitazione? In attesa di risposte più competenti, ti auguro un buon lavoro!
beppe :
esatto quanto dice mia, non ho altro da aggiungere sull'aspetto normativo che ti ha consigliato. Sanatoria art.36 del TU 380/2001 e poi presentazione pratica per il passo carraio, così hai 2 lavori da fare.

Solo un consiglio. Capisco che il lavoro è poco e quel poco è sempre mal remunerato, soprattuto quando si è agli inizi, ma non bisogna farsi prendere per la gola solo per questo ed accettare le richieste del cliente. Spesso fanno i furbetti e poi vogliono risolto tutto dai tecnici. Anche perchè succede spesso che se c'è un controllo dicono sempre: "ma io non lo sapevo il tecnico mi ha consigliato così". Capisci cosa voglio dirti? Che alla fine il centriolo va sempre a finire ...........
ciao
leila :
Perchè sono lavori abusivi? Ha cambiato la destinazione d'uso? Ha aumentato la superficie utile? Ha aumentato la volumetria? Cosa ha fatto di abusivo? Nuove aperture?Invece stai attenta al cosiddetto passo carrabile, acquisisci tutte le autorizzazioni necessarie e se c'è di mezzo l'anas c'è un progettino da far approvare. Prego.
Fra :
leila, se ha demolito una tramezza e spostata un'altra sono abusi, foss'anche solo perchè ha variato la consistenza dei vani
leila :
Non sono d'accordo con te, dipende comunque dalla normativa regionale, di solito le opere interne non sono soggette a dia.
leila :
Si, me lo confermano anche altri colleghi, non si fa dia ma il proprietario deve fare cmq la comunicazione al comune ,lui proprio cioè il proprietario, a meno che non sia una richiesta al fine di fare la pratica per le agevolazioni al centro operativo di pescare, altro paio di maniche: scienza, coscenza e diligenza.
mavi :
grazie 1000 a chi mi ha risposto...ora dò 1 occhiata al testo unico...
beppe :
x leila.
ma che cavolo dici.
Opere interne non hanno bisogno di DIA? Ammesso che ci sia una norma reg.le che permetta interventi del genere senza DIA, sicuramente va comunicato quantomeno al comune con una perizia di asseverazione da parte di un tecnico, e se non lo ha fatto è sottoposto a sanzione. E cmq di solito per questi interventi la DIA è necessaria e non il contrario come hai detto tu.
Fra :
leila, le opere interne senza dia sono quelle del tipo pittura, piastrelle da rifare... gli spostamenti/demolizioni di tramezze necessitano eccome di dia!
inca1996 :
scusate ma tra l'altro con gli spostamenti interni non si dovrebbe fare anche una variazione della pianta catastale?
mavi :
grazie x tutti i suggerimenti...ho dato 1 occhiata al TU e mi sorge 1 domanda: ma la sanzione minima da pagare x la DIA in sanatoria è di 516 €?
beppe :
esatto
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.