Dia Intonaco esterno

messaggio inserito venerdì 17 aprile 2009 da Andrea

[post n° 194906]

Dia Intonaco esterno

Mi è stato proposto un lavoro per il rifacimento dell'intonaco esterno di un fabbricato. In realtà il fabbricato costruito negli anni '60 è completamente privo di intonaco è costituito da una struttura mista in tufo e C.A.
Inoltre all'epoca della costruzione era prevista l'elevazione di un altro piano ora non piu' possibile, quindi presenta una copertura piana sprovvista di parapetti ed è senza canali di gronda e discendenti pluviali, manca anche della pavimentazione esterna. Insomma necessita di un restayling completo. Io vorrei creare un isolamento a cappotto in quanto gli ambienti interni presentano grosse macchie di umidità con distacco d'intonaco in corrispondenza delle parti basse dei balconi.
I proprietari dell'edificio in questione sono sei, perchè ci sono due locali commerciali a piano terra , due appartamenti al piano primo e due proprietari del lastrico solare.
La mia domanda dopo la lunga premessa è la seguente: la Dia, non essendo costituito il condominio, deve essere redatta a nome di tutti e quattro i proprietari? Come organizzare la ripartizione delle spese? Se qualche proprietario non è d'accordo con la realizzazione dei lavori, i reastanti possono realizzare i lavori di propria competenza? Tra l'altro l'edificio è sottoposto a vincolo paesaggistico.
Grazie a chiunque voglia aiutarmi...buona giornata
:
-dia per manutenzione straordinaria a firma di tutti i proprietari
-ripartizione spese in millesimi (se non trovano accordo diverso)
-se gli altri proprietari sono daccordo di assumersi le spese di chi non vuole partecipare oppure lavori solo per le parti di proprietà che pagano l'intervento (ma, lasiatelo dire, viene una boiata pazzesca.... sarebbe meglio fare intervento su tutto edificio...)
-per il vincolo paesaggistico devi chiedere autorizzazione prima di presentare la dia
bye bye
:
Delli grazie mille della risposta...sempre puntualissima.
-Come faccio a fare la ripartizione in millesimi se non c'è la costizuzione del condominio e quindi la tabella millesimale?
-come posso farmi approvare l'intervento (nel caso siano interessati i soli residenti) dalla sopraintendenza visto che per forza di cose farei una boiata pazzesca?
-come posso intervenire su tutto l'edificio (se gli altri proprietari non sono d'accordo) se oltre a non cacciare una lira non firmano la Dia ?
- l'incartamento per autorizzazione paesaggistica non si presenta insieme alla Dia al comune, che poi a sua volta trasmette la documentazione necessaria al parere alla sopraintendenza?

Grazie ancora
:
-non è necessario che ci sia il condominio per fare i millesimi... e comunque, adesso non hanno nessuna spesa 'comune' (tipo la scala, per esempio)? e se sì, come la dividono? in n parti? se non vogliono tabella millesimi che si accordino diversamente.... anche con il metodo che già usano adesso per dividere le spese comuni
-spingi gli altri proprietari a convincere l'astenuto, eventualmente anche proponendo loro di pagare una parte della sua quota
-comunque, se non firma..... stai fresco! devi proprio lasciare fuori la sua parte e provare a presentare pratica 'macchia di leopardo' facendo però capire che sarà difficile ottenere l'autorizzazione
-per presentazione AP e DIA... non so dirti perchè dispende da dove stai operando: io ho commissione del paesaggio (comunale) e vincolo ambientale lo guardano loro senza passare dalla soprintendenza... ma sono in lombardia e non so come si muovono altre regioni
bye bye
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.