Fiducia......

messaggio inserito lunedì 20 aprile 2009 da Manuela

[post n° 195232]

Fiducia......

Ciao,
lo scorso anno sono stata contattata, tramite una amicizia comune, da una persona che voleva ipotizzare un intervento di ristrutturazione della sua abitazione; dopo aver effettuato il primo sopralluogo ed aver rilevato lo stato di fatto dell'unità ho consegnato nelle sue mani 3 distinte bozze di proggetto (più appunto lo stato di fatto).
Nessuna delle tre pare che lo abbia convinto (inquanto tutte caratterizzate dallo spostamento di un muro che lui non gradiva) e pertanto mi sono ritrovata a doverlo inseguire per cercare di convincerlo ad affidarmi il lavoro!
Ovviamente non mi ha mai sottoscritto alcun mandato ma a distanza di circa un anno a fatto effettuare la ristrutturazione facendosi seguire da altri professionisti; è inutile dire che molte delle soluzioni adottate appartengono alle mie bozze!
Mi domando: non avendo mai fatto seguire nessuno scritto in merito ai ns. rapporti ed in assenza di un vero mandato ho qualche remota possibilità di addebitare la parcella relativa al mio lavoro?
Forse ho sbagliato a fidarmi tanto ma svolgendo l'attività saltuariamente e per passione non pensavo che si potesse arrivare a tanto.
Sarei grata per un Vs. parere.
:
Prendi questa esperienza come un tesoro: se ti facevi pagare il rilievo (almeno) non avrei lavorato gratis, per il resto ti consiglio di chiedere SEMPRE un acconto. Io senza acconto non lavoro piu' perche " a gratise" e' assurdo.
:
Grazie del consiglio!
Ma se gli avessi presentato una parcella (senza alcun mandato scritto) sarebbe stato obbligato a pagare?
Ciao
:
Se ti può consolare, avrei agito come te; il fatto che io sia un architetto alquanto bistrattata sul lavoro, è la prova che il mondo è dei furbi e dei lupi, soprattutto nel nosto campo. Ci sono persone che meritano fiducia, altre no. Metti in conto all'esperienza... in bocca al lupo!
:
non mi sembra proprio il caso di infierire.
solidarietà con Manuela.
Esistono anche persone per bene, non solo squali e approfittatori. Purtroppo le è andata male. E ci dispiace.

La prossima volta saprà che prima di tracciare due linee su un foglio è indispensabile avere un impegno scritto da parte del cliente. Amici e parenti compresi, anzi soprattutto.

È sufficiente un offerta firmata, come farebbe chiunque non iscritto a un Albo. Per il tale impegno, anche parziale, il mio compenso è. Firma qui e stiamo tutti più tranquilli.

Se non firmano prima vuol dire che comunque non pagheranno dopo, quindi tanto vale lasciarli perdere.
:
"svolgendo l'attività saltuariamente e per passione": è proprio questo il problema.
Se facevi questo lavoro per vivere, non avresti avuto tempo da perdere così a fare tre ipotesi progettuali e quindi ci avresti pensato bene a stabilire un accordo prima di partire.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.