CONTRIBUTO INARCASSA

messaggio inserito martedì 21 aprile 2009 da Ily

Ily : [post n° 195456]

CONTRIBUTO INARCASSA

Diciamo che se ho una finta partita iva i contributi sono comunque a carico del datore di lavoro.
Ma... se perdi il lavoro, e rimani disoccupata, che succede?
laura :
Paghi il minimo di contribuzione dovuta da chi è iscritto a inarcassa.
poipoi :
che vuol dire "finta partita iva"?
archi :
se la partita iva e' aperta all'ufficio entrate e' tutt'altro che finta, e sono assolutamente reali i contributi inarcassa se sei anche iscritta all'ordine........guardati le spalle perché se il tuo capo dimentica di versare i contributi come dici la cassa non ti fara nessuno sconto: ma perche i versamente alla cassa non li fai tu?
Vichy :
x popipoi vuol dire che non ti vogliono assumere ma pretendono doveri da dipendenti...
X Ily anche se fatturi zero paghi il minimo (che dopo i primi tre anni non è poco circa 1500 euro annue)..purtroppo non c'è scampo iscrizione all'ordine e p iva = inarcassa.
Mi dispiace per il tuo lavoro cmq (da quello che si intuisce almeno)
trilly :
la p.iva nn è mai finta...te ne accorgi quando arrivano i conti da pagare :(
per i contributi...bhe...se l'accordo che hai col capo è di un fisso a p.iva + un tot x pagare i contributi ok...altrimenti nn ho capito xchè dovrebbe pagarti inarcassa.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.