assicurazione architetti

messaggio inserito giovedì 14 maggio 2009 da nico

nico : [post n° 197620]

assicurazione architetti

Ciao volevo sapere se qualcuno di voi ha stipulato un aassicurazione nel caso qualche cliente poco soddisfatto o noioso gli facesse causa per qualsiasi motivo sul vs operato oppure se dovesse succedere qualcosa in un cantiere dove si è ddl ;
è una assicurazione che può essere utile o sono tutte mie paranoie?
..sono all'inizio e molto in ansia per le prime piccole ristrutturazioni che mi capitano...scusate !
grazie per l'aiuto!
PierPaolo76 :
anche io è da pochi anni che lavoro. L'assicurazione è necessaria per chi si occupa di sicurezza in cantiere e in generale per chi firma opere di una certa importanza. Per piccoli lavori di ristrutturazione non c'è bisogno della assicurazione
Fra :
non sono d'accordo con pierpaolo: l'assicurazione va comunque fatta per tutelarsi anche nel caso di piccole ristrutturazioni, o comunque sempre quando si firmano pratiche; ricordo che anche per la semplice dia vi sono responsabilità civili e penali.
vi sono diverse formule assicurative, se non fai dl ad esempio la fai solo da progettista e paghi di meno.
io mi trovo bene con la ina che ha prezzi concorrenziali e tutela
bonaparte :
anch'io penso che vada fatta cmq, io ci aggiungo sempre anche quella sanitaria, visto che noi nn abbiamo nessuna tutela in caso di malattia od infortunio... mentre quella ti copre le spese sanitaria e ti dà una diaria x i giorni di ricovero. anche xchè trovo scandaloso il fatto che noi liberi professionisti saremmo risarciti da inarcassa solo in caso di gravidanza e invalidità, ma se uno -tocco ferro- si rompe il dito con cui usa il mouse?? :-D malattia ed infortunio nn sono proprio contemplate... mah
PierPaolo76 :
Per piccole ristrutturazioni mi riferivo a ristrutturazioni interne di appartamenti in condomini. Tutto dipende da che cosa si firma. E' in funzione solo di questo parametro la scelta o meno dell'attivazione dell'assicurazione
Fra :
pierplaolo, anche se i alvori sono piccoli l'assicurazione è bene averla se si è il firmatario della pratica: qualcunque cosa succeda, è meglio pagare 280 euro l'anno di rata piuttosto che per risparmiare su di essa trovarsi a doevr tirare fuori di tasca propria da un minimo di 500 e rotti euro (multa del comune per inadempienze..) a svariate migliaia di euro...
poi ognuno fa come vuole, ma di lì a dire che l'assicurazione è necessaria "solo" per cho fa sicurezza o opere maggiori ce ne passa
PierPaolo76 :
Fra.....io ho risposto sulla base di due sole parole. "Sono all'inizio". Per chi inizia un'attività o meglio un mestiere quale quello dell'architetto, prima di attivare una assicurazione, è bene fare due conti. Io lavoro come collaboratore in studi di architettura per cui non firmo mai io i progetti. Mi è arrivato l'anno scorso un piccolo lavoro di ristrutturazione interna dove a dover firmare ero io. Per un solo progetto - spostamento di tavoli con aggiunta di un cesso - NON ANDAVO CERTO AD ATTIVARE UNA ASSICURAZIONE.
PierPaolo76 :
Fra.....io ho risposto sulla base di due sole parole. "Sono all'inizio". Per chi inizia un'attività o meglio un mestiere quale quello dell'architetto, prima di attivare una assicurazione, è bene fare due conti. Io lavoro come collaboratore in studi di architettura per cui non firmo mai io i progetti. Mi è arrivato l'anno scorso un piccolo lavoro di ristrutturazione interna dove a dover firmare ero io. Per un solo progetto - spostamento di tavoli con aggiunta di un cesso - NON ANDAVO CERTO AD ATTIVARE UNA ASSICURAZIONE.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.